ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 5 marzo 2017

Le speciali ceneri mischiate ai brillantini colorati

Glitter Ash Wednesday: negli Stati Uniti la chiesa protestante impone le ceneri LGBT

#GlitterAshWednesday questo l’hashtag dell’ultima trovata LGBT ideata negli Stati Uniti in occasione del Mercoledì delle Ceneri appena trascorso che ha dato avvio alla Santa Quaresima.

GLITTER ASH WEDNESDAY

Glitter Ash Project” questo il nome del progetto promosso da Parity, un’organizzazione della Presbyterian Church statunitense, che ha esortato tutti i pastori ad aderire al Glitter Ash Wednesday, imponendo ai fedeli le speciali ceneri mischiate ai brillantini colorati, simbolo della comunità LGBT, come gesto di testimonianza dell’inclusione delle persone omosessuali nella vita delle comunità cristiane.


Parity
 è un’associazione religiosa con sede a New York che, come si legge sul suo sito web, si propone esplicitamente l’obiettivo di coniugare cristianità e tematiche gay, lesbiche, transgender, queer, ecc…..
“Lavoriamo e preghiamo per una riconciliazione, tra le comunità e in noi stessi affinché riusciamo a creare un mondo in cui le barriere di genere e di identità sessuale non rappresentino un’ostacolo a vivere a pieno l’esistenza a cui ci ha destinati Dio”.

La reverenda Marian Edmonds-Allen, direttrice esecutiva di Parity, ha così commentato l’idea di segnare con cenere e glitter i cristiani nel tradizionale giorno di inizio quaresima:
“Le persone sono felici di poter mostrare la loro fede e allo stesso tempo la loro identità LGBT. Il Mercoledì delle Ceneri, il giorno in cui i Cristiani mostrano in pubblico di esserlo, noi mostriamo di essere anche queer”.
Tra coloro che hanno aderito all’iniziativa anche Nancy Pelosi, la leader della minoranza democratica al Congresso, che è intervenuta durante i lavori della commissione sui diritti umani con la fronte segnata dalla croce LGBT.
Nel sito web dell’associazione Parity l’idea del mercoledì delle ceneri queer è così illustrata:
“Glitter + Ash è un innato segno queer della credenza cristiana, in quanto mescola simboli di mortalità e di speranza, di penitenza e di festa. Il Mercoledì delle Ceneri è l’inizio della Quaresima, una stagione di pentimento. (…) In questo momento della storia, lo scintillio delle ceneri saranno un forte richiamo agli insegnamenti di Sant’Agostino che non possiamo disperare perché la disperazione paralizza, vanificando il pentimento e impedendo il cambiamento che siamo chiamati a intraprendere”.
Al particolare “rito” LGBT hanno aderito diverse comunità cristiane, in particolare metodiste, negli Stati Uniti e nel Regno Unito .

Chicago le ceneri arcobaleno sono state imposte presso la Berry United Methodist Church dal pastore April Gutierrez che ha così spiegato al  Chicago Tribune la bontà dell’iniziativa:
“Penso che sia davvero importante per la chiesa dare un segnale contro l’intolleranza e la cultura della paura che ci circonda e, in particolare, quella che si è creata contro le persone Lgbt. Vogliamo ribadire così che il messaggio del cristianesimo è quello di amore e inclusione. Dobbiamo assicurarci che tutti sappiano che il nostro è un Vangelo che parla d’amore”.

PREGHIERE ANGLICANE A SAN PIETRO

Il Glitter Ash Wednesday promosso dalla chiesa protestante inglese, al fine di conciliare cristianesimo ed omosessualità, avviene a pochi giorni da un appuntamento storico quanto significativo per la Chiesa cattolica che, il prossimo 13 marzo, per la prima volta, ospiterà una preghiera corale della sera secondo l’uso anglicano all’interno della Basilica di San Pietro.
La, fino a poco tempo fa, impensabile funzione religiosa, equivalente ai Vespri cattolici, che sarà celebrata presso l’altare della Cattedra di San Pietro è stata così presentata sul quotidiano “La Stampa”:
“L’evento sarà possibile grazie al permesso accordato dall’arciprete di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri, che ha perfezionato i dettagli della celebrazione con il direttore del Centro Anglicano di Roma, l’arcivescovo David Moxon, che presiederà il servizio liturgico. Il predicatore sarà invece l’arcivescovo cattolico inglese Arthur Roche, segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. La liturgia sarà animata dalla Coro del Merton College di Oxford”.

ABBRACCIO MORTALE

La concomitanza tra il “Mercoledì delle ceneri LGBT” della Chiesa protestante americana e gli inediti vespri cattolici sull’altare della Cattedra di San Pietro rappresenta il segno dei tempi, un abbraccio mortale che fotografa emblematicamente la crisi e lo smarrimento odierno della Chiesa cattolica.

Nessun commento:

Posta un commento