ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

sabato 4 gennaio 2020

Tempesta perfetta in arrivo, solo un miracolo la può evitare.

UN VERO FESSO – QUALCUNO LO CONTROLLI



Salvini esulta per la morte del ‘terrorista’ Soleimani: ma nel 2015 sosteneva Assad (e il generale)

Il capo della Lega è ora a tappetino verso Trump e Netanyahu. Ma quando stava a tappetino per Putin difendeva il regime di Damasco tenuto in piedi proprio dalle milizie iraniane di Soleimani

L' Ispiratore

Francesco è Kill Bill in un murales a Roma. L'autore portato in questura

Un altro raffigura Bergoglio di spalle dinanzi a Bruce Lee.
Papa Kill Bill

Pachamama è diventata un must

Pachamama? No, grazie.


                             

La nuova Chiesa 3.0 si è data al paganesimo.
E’ il nuovo trend. Avendo deciso di darsi al paganesimo, la nuova Chiesa 3.0 avrebbe potuto rivolgersi a Giunone, che era già sul posto, ma evidentemente i santi padri non amano le donne a forma di donna, preferiscono forme più androgine e si sono rivolti all’ossuta Pachamama. La Pachamama è diventata un must.

Perché questa scelta?

Gavin Ashenden / Maria, i miracoli eucaristici, il magistero. Ecco la mia strada verso la Chiesa cattolica

Il 22 dicembre, durante la Santa Messa della quarta domenica d’Avvento, il vescovo anglicano Gavin Ashenden, già cappellano della regina Elisabetta II dal 2008 al 2017, è stato accolto nella Chiesa cattolica nella Cattedrale di Shrewsbury, in Inghilterra, dal vescovo Mark Davies. In questo modo i suoi ordini anglicani sono stati sospesi e Ashenden, la cui moglie Helen è già diventata cattolica due anni fa, è ora un teologo cattolico laico.

Sconcerto di Capodanno

«Lo chiamavano Santità»: dallo schiaffo di Anagni ai “paccheri del Papa”. Usi ameni sulla figura del Sommo Pontefice, per una lettura trasversale dei fatti


Visto però che già da qualche tempo seguiamo un nuovo catechismo da esponenti atei e laicisti che fanno di Gesù Cristo solamente un uomo e della Vergine Maria una sciacquetta senza arte né parte, ora è arrivata la volta di ridimensionare e incasellare per bene anche la augusta persona del Romano Pontefice. E così, come le leggi della fama, della satira e della visibilità si dimostrano impietose nei confronti di Donald Trump, Vladimir Putin, Emmanuel Macron … adesso sembra giunto il turno di Jorge Mario Bergoglio. E utilizzo il nome di battesimo del Sommo Pontefice proprio per sottolineare il fatto che tali avvocati delle cause perse, intendono volontariamente vederlo solo e soltanto come uomo, non come Successore di San Pietro, scelto e posto da Gesù Cristo a capo del Collegio degli Apostoli.

L’orgoglio ostinato

La Chiesa per conto tuo?
https://2.bp.blogspot.com/-dggx5VzibLE/Vp-vshdcQwI/AAAAAAAAOME/GF_ZdUhgf4Q/s1600/Screenshot%2B2016-01-20%2B17.01.58.png(immagine aggiunta)
«Qua ognuno se fa ’a Chiesa pe’ cconto suo», soleva ripetere il mio primo parroco, buon’anima, che mi segnò nei primissimi anni di ministero. A quell’epoca, egli si riferiva al frazionamento delle parrocchie in una miriade di gruppi, gruppetti e gruppuscoli, ognuno contrassegnato da una forma propria di “originalità”. Anch’io, fresco di seminario, avevo pensato bene di dare il mio contributo creando con alcuni fedeli – senza avvertirlo – un’embrionale Comunità della Parola, che si riuniva ogni settimana per meditare insieme sul Vangelo. Pur essendo ancora convinto dell’utilità di questa pratica, oggi scorgo meglio le ragioni della profonda incomprensione tra un uomo ordinato negli ultimi anni del pontificato pacelliano e un giovanotto appena sfornato da un istituto di formazione che inculcava una delle tante varianti dello spiritualismo postconciliare. Tuttavia l’ingiustificabile atto di insubordinazione, che tradiva una visione piuttosto individualistica della Chiesa, rivelava controluce un disperato bisogno di qualcosa di più per l’anima.

venerdì 3 gennaio 2020

Non date le cose sante ai cani

SBAGLIATO DESTARE I DORMIENTI


È impossibile e sbagliato destare chi non lo vuole: chi pecca contro la verità pecca contro Dio? Se un’anima non è pronta e non è disposta ad aprirsi alla verità volerle offrire le "Perle della sapienza" sarebbe solo stoltezza? 
di Francesco Lamendola  

 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/000-QUATER/0-19-passion-buchi-mani.gif 

È cosa impossibile destare dal sonno colui che vuol rimanere dormiente nel sonno profondo della sua vita. Ne abbiamo già parlato in diverse occasioni e ci sembra inutile insistere ancora su questo concetto (cfr. in particolare l’articolo: Viviamo in un mondo di dormienti che diventano feroci se qualcuno cerca di destarli, già pubblicato sul sito di Arianna Editrice il 12/05/09 e ripubblicato su quello dell’Accademia Nuova Italia il 28 gennaio 2018). Ora vogliamo esaminare un altro aspetto della questione, e cioè come qualunque tentativo di svegliare chi non vuol essere destato non è solamente destinato al fallimento, perché impossibile, ma è anche sbagliato. 

E’ difficile scindere la persona del Papa dal suo ufficio

Lo schiaffo di papa Francesco


Il 2020 si è aperto con uno sconcertante video di papa Francesco che ha fatto il giro del mondo. Non sono i tradizionali auguri del nuovo anno, ma alcune immagini di una scomposta reazione del Papa, avvenuta il 31 dicembre. dopo il tradizionale Te Deum, a piazza San Pietro. Nella prima scena Papa Francesco percuote una signora asiatica che gli aveva afferrato una mano. Nella seconda scena si vede lo sguardo iracondo del papa che si allontana dopo lo schiaffo dato alla signora.

“Ricorda ciò che ti ha fatto Amalek”..



L’ULTIMO “AMALEK” – PER ORA
Sull’assassinio del generale Suleimani,  un  amico molto laico, che non vuole si faccia il suo nome , mi scrive:
“Permettere la nascita di Israele come “”Stato  degli Ebrei” è  stato un errore che pagheremo caro  perché  ha immesso nei tempi moderni,  e per il  futuro, gli odii, i risentimenti,  i veleni e le tossine di odi plurimillenari: contro”Babilonia”, contro “la Mesopotamia”, contro Roma,  contro il cristianesimo,  contro gli “amaleciti”. Sentimenti terribili, revanscisti e guerrafondai,  alimentati da continue e strumentali falsificazioni della Storia”.
Israele provocherà  più  di una guerra, anche nucleare,  fino a coinvolgerci,  e taglierà  le radici geografiche del cristianesimo, come peraltro ha  cominciato  a fare”

I mini-papagni

TURIFERARI/GUASTATO IL CENONE-ESAURITO IL MAALOX-LA CONTROFFENSIVA
https://www.panoramical.eu/wp-content/uploads/2020/01/Captura-de-pantalla-2020-01-02-a-las-19.14.06.png(immagine aggiunta)
Qualche nota a proposito dell’episodio del tardo pomeriggio di San Silvestro, quando Jorge Mario Bergoglio ha mollato due mini-papagni su una mano a una fedele che lo voleva trattenere per forza. 
Che sfortuna! Doveva proprio capitare nel tardo pomeriggio di San Silvestroquando in genere si è in attesa più o meno febbrile del convenzionale ma agognato Cenone. Certo per molti adepti della premiata setta dei turiferari il cotechino è risultato indigesto. Ne sanno qualcosa le farmacie che l’altra sera hanno esaurito le scorte di Maalox, il medicamento che neutralizza l’acidità dello stomaco.

Et fiant tenebrae

CAPODANNO NEL PALAZZO OKKUPATO
Il Vaticano ha riallacciato la luce per droga e illegalità

Ricordate lo stabile okkupato di Roma cui l'elemosiniere del Papa ha riallacciato la luce? A Capodanno è stato il trionfo di degrado, droga e delinquenza per un rave party. Il tutto grazie allo zelante cardinale Krawjesky, elemosiniere di papa Bergoglio che dichirava orgoglioso di aver agito secondo la legge di Dio. Dalla Dottrina sociale al centro sociale direttamente. 



giovedì 2 gennaio 2020

Perché la Chiesa sta fuggendo

All'attacco! - Cristo vince





Sinossi del libro

COME FAR TORNARE SPLENDIDA E SANTALA NOSTRA AMATA CHIESA.

Cosa sta succedendo nella Chiesa? E, tutto ciò che sta succedendo, dipende, come si vuol credere, solo da Papa Francesco? E, per finire, quello che poi sta succedendo nella società: tutte le più invasive immoralità, le più innominabili pretese, la corruzione inverosimile, la litigiosità a tutti i livelli, la perdita di senso in ogni ambito, di onestà intellettuale, di senso del diritto, e mille altre cose così, da cosa mai dipende?
C’è una connessione, magari, tra i due cataclismi?

"La Profezia"

LA VERA DIMENSIONE DI DANTE


Qual è la vera dimensione di Dante? La cifra più autentica dello "Spirito di Dante" che è anche il segreto più intimo della sua coscienza morale e la giusta "Chiave di lettura" per comprendere tutte le sue opere è:"La Profezia" 
di Francesco Lamendola  

 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/libri/0-119-divina-commedia.gif
  
Qual è il vero Dante? Qual è la vera dimensione di Dante? Quella poetica, quella filosofica, quella politica, o quale altra? Qual è il Dante più autentico, più profondo, quello che sta al nucleo della sua possente personalità intellettuale, culturale, spirituale, che ispira le sue opere e che non cessa di stupirci e lasciarci ammirati e quasi sbigottiti davanti alla vastità del suo genio, a sette secoli di distanza? 

“Farà pascolare le sue pecore fra molte tribolazioni”

Chi è Petrus Romanus? Malachia e le sue profezie, tra storia e misteri

Cari amici di Duc in altum, ho letto di recente con grande interesse Malachia, tra storia e misteri (Àncora editrice, 144 pagine, 16 euro), libro nel quale Paolo Gulisano, medico-scrittore studioso del mondo celtico e ben noto ai lettori di questo blog, affronta la vita del santo irlandese Malachia di Armagh, figura di spicco del cristianesimo medievale, il cui nome rimanda subito alle profezie (Prophetia Sancti Malachiae Archiepiscopi, de Summis Pontificibus) riguardanti i pontificati a partire da Celestino II, eletto nel 1143, fino a Gloria olivae, identificato con Benedetto XVI. Dopo di che abbiamo Petrus romanus, “che farà pascolare le sue pecore fra molte tribolazioni”, e infine “la città dai sette colli sarà distrutta e il tremendo Giudice giudicherà il suo popolo”. 

A teatro, come allo stadio. Come, oggi, in chiesa

Cappato assolto, sostegno al suicidio libero



«Piuttosto che essere assolto per un aiuto giudicato irrilevante, mentre è stato determinante, preferirei essere condannato. Altro sarebbe essere assolto per incostituzionalità del reato. Perché altrimenti si accetterebbe che solo chi è in grado di raggiungere la Svizzera può essere libero di scegliere». È quanto dichiarò Marco Cappato il 17 gennaio 2018 nell’udienza conclusiva davanti alla Corte d’Assise di Milano. Quella che all’epoca pareva una confessione spontanea, oggi assume i contorni di una lucida profezia. Dalle parti della associazione Luca Coscioni, di cui Cappato è il tesoriere, la chiamano «coraggiosa azione di disobbedienza civile».

Ma insomma, è pur sempre un gesuita…

Papa Francesco si è mostrato per quello che è, un ottantenne iroso
Misericordia per il dittatore della misericordia strattonato in Piazza San Pietro
                                         (foto LaPresse)
Misericordia per il dittatore della misericordia. Papa Francesco strattonato in Piazza San Pietro si è mostrato per quello che umanamente è, un ottantenne iroso. 

Il vangelo postmoderno?

EMOTICON E EMOJIS


Emoticon e emojis. La parola dell’anno non è una parola: è "L’emoji" ! Usiamole, per carità ma l’uomo, la sua complessità, l’universo che ciascuno racchiude in sé, è un’altra cosa e soprattutto, ha bisogno della Parola, del Logos 
di Roberto Pecchioli  

 0 fenster saluta 200
  
Conosciamo quasi tutti, ormai, gli emoticon e gli emoji, le “faccine” che utilizziamo sempre più spesso nei messaggi telefonici e nella corrispondenza elettronica, sostituti delle vecchie forme di comunicazione scritta. Le faccine hanno conquistato un riconoscimento: sono diventati “la parola dell’anno” secondo la Fondazione culturale di una delle maggiori banche europee, in collaborazione con la più importante agenzia di stampa di lingua spagnola, l’EFE. I piccoli simboli colorati della nuova comunicazione digitale entrano, per così dire, nell’ufficialità, acquisendo la dignità di un vero e proprio mezzo di espressione. La parola viene, in qualche misura, scacciata e sostituita da un codice simbolico in forma d’immagine.

Jorge show?

Schiaffo pontificio, il prezzo della mediatizzazione

Lo schiaffo papale sulla mano della pellegrina apre il 2020. Si è scusato, ma l'episodio è rivelatore del suo temperamento e conferma le voci sui suoi modi spicci. Questo lo rende umano, ma l'insistente mediatizzazione ci consegna un papato più orizzontale. Abbiamo bisogno di questa secolarizzazione?




Tra tutti i mème che ieri sono circolati sullo schiaffo del Papa alla pellegrina orientale, il più simpatico è sicuramente quello che fa il verso a Mario Brega: “Sta mano po’ esse fero e po’ esse piuma. Oggi è stata fero”. Oppure quello di uno stordito Kim Jong Il, pronto a scatenare una guerra, domandarsi: “Chi ha schiaffeggiato mia zia?”. 

mercoledì 1 gennaio 2020

Come rispondere alla Vergine Maria

La Salette. Come rispondere alla Vergine Maria. P. Serafino Tognetti (4)


Ultima parte di una catechesi sulle apparizioni di La Salette tenuta P. Serafino Tognetti della Comunità dei figli di Dio, fondata dal servo di Dio don Divo Barsotti, durante un pellegrinaggio proprio a La Salette nel giugno del 2012. *** Ringraziamo la Comunità dei figlio di Dio per aver pubblico questo video qui: https://youtu.be/7RMAROuwnYc Qui il sito ufficiale della Comunità dei figli di Dio: https://comunitafiglididio.net/


https://www.youtube.com/watch?v=8AtKUh02RH0

L'ideologia della rivoluzione

La Storia non è la loro Rivoluzione


 Non a caso “Il Capitale” di Karl Marx fu dedicato a Charles Darwin: ogni rivoluzione si presenta come tappa ineludibile di un processo, come inevitabile passaggio, più o meno violento,  verso uno sviluppo storico nell'avvenire, verso, e qui sta il grande inganno, verso un mitico progresso da cui nessuno potrebbe tornare indietro.

 Tutto questo è falso, come è falso Darwin e il darwinismo.

Quello a cui stiano assistendo

SOLO UNA SINAGOGA DI SATANA?


2 più 2 fa ancora 4? La profezia di Chesterton e la preghiera di Leone XIII a San Michele. Oggi viviamo al tempo di "Un antistato una antichiesa e un antipapa": come la fedele Sposa di Cristo è diventata la "Sinagoga di Satana" 
di Francesco Lamendola  

 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/chiesa/0-600-frati.gif

Due più due fa quattro, vero? A meno che il mondo si sia capovolto, crediamo di sì: due più due fa ancora e sempre quattro, oggi come nel buon tempo antico; e fino a prova contraria, dovrebbe essere così anche domani. Sicuro? Sicuro come il fatto che le foglie, in estate, sono verdi. Eppure, cent’anni fa, un osservatore acuto come Gilbet Keith Chesterton, che tutti conoscono come il creatore del personaggio di Padre Brown, ma che fu molto di più, uno scrittore e un pensatore di prim’ordine, profetizzò quella che allora poté sembrare a molti una stramberia, ma che i fatti, oggi, stanno pienamente confermando: Fuochi verranno attizzati per dimostrare che due più due fa quattro; spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate

L’ira del Satrapo

ET DABAT EI ALAPAS - UN COMMENTO SULLE REAZIONI SCOMPOSTE DI BERGOGLIO



All’uscita dalla Basilica Vaticana, dopo il Te Deum di fine anno, l’esuberanza di una fedele ha suscitato una reazione a dir poco scomposta nel suo augusto destinatario. E forse il fatto che si sia trattato di un motus primo primus - come viene designato in termini scolastici un gesto istintivo e non filtrato dalla volontà - evidenzia la sua gravità non nell’atto in sé, quanto piuttosto in colui che lo ha compiuto. 

La Cerimonia dello Schiaffo

Cronache dal futuro / Quella prima Cerimonia dello Schiaffo

Attenzione. Il seguente articolo contiene IRONIA. In caso di accertata allergia all’IRONIA, astenersi dalla lettura.
***
Anche ieri sera, 31 dicembre dell’anno 3520, si è ripetuta nella Piazza del Dialogo, già Piazza San Pietro, la bella Cerimonia dello Schiaffo, le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

“Lo Spirito Santo vi condurrà alla verità tutta intera”

1 GENNAIO
Maria non si minimizza: dalla Madre di Dio nuova luce per esplorare il Mistero

Oggi ci troviamo di fronte ad una sinistra volontà di minimizzare il mistero di Maria. Se il Concilio di Efeso si fosse svolto ai nostri tempi, non potremmo celebrare la Solennità della Madre di Dio. La disputa teologica del quinto secolo si sarebbe conclusa con la decisione di non definire nulla per non dividere la Chiesa, perché la "misericordia" è più importante della retta dottrina. Invece, se Maria non è la Madre di Dio, le conseguenze cristologiche sarebbero devastanti. Una riflessione per invertire la glaciazione mariologica che stiamo vivendo.  



martedì 31 dicembre 2019

“Per quei pochi”…

Rivelazioni incredibili da esorcismi: "Il Cuore Immacolato trionferà!"


Testimonianza stupenda del presidente degli esorcisti padre Francesco Bamonte (AIE) e di grande conforto per tutti noi! La confessione diabolica altro non è che la conferma della promessa di Maria a Fatima: "infine il mio Cuore Immacolato trionferà". Ma, in questa inattesa rivelazione degli spiriti apostati raccontataci dal padre Bamonte, c’è un inciso su cui vale la pena fermare l’attenzione: “per quei pochi”…

Apostoli degli ultimi tempi

La Salette, il messaggio pubblico. P. Serafino Tognetti (1)



Prima parte di una catechesi sulle apparizioni di La Salette tenuta P. Serafino Tognetti della Comunità dei figli di Dio, fondata dal servo di Dio don Divo Barsotti, durante un pellegrinaggio proprio a La Salette nel giugno del 2012.
https://www.youtube.com/watch?v=2XI509cVKbY

2+2=4

Conversazione di fine anno con il Cardinal Müller – Parte prima.

In questi giorni di bilancio di fine anno anche il corrispondente da Roma per Kath.net Armin Schwibach, professore di filosofia a Roma ed esperto di questioni papali, ha voluto ripercorrere ciò che è avvenuto nel 2019 nella Chiesa Cattolica intervistando a tutto tondo e in modo informale il cardinal Müller. Egli a febbraio ha addirittura sentito la necessità di pubblicare quello che ha chiamato Manifesto della Fede, documento diffuso in diverse lingue, con lo scopo di esprimere un giudizio sul momento difficile e confuso che stiamo attraversando e ribadire i pilastri della nostra fede. La prima parte di questa intervista è stata resa pubblica il 23 dicembre, mentre la seconda parte verrà pubblicata sempre su Kath.net ad inizio gennaio.
Di seguito l’intera prima parte che vi propongo nella mia traduzione.
           Elena Mancini
Card. Gerhard L. Müller
Card. Gerhard L. Müller

La Chiesa e il sistema ecclesiale

Servire la Chiesa o il sistema?

Interno della cupola della basilica di San Pietro a Roma

Interno della cupola della basilica di San Pietro a Roma
Ho molto riflettuto, nei precedenti paragrafi, sulla differenza fra servire la Chiesa e servire il sistema ecclesiastico. Io credo, che il nodo del clericalismo sia tutto in questa differenza. Il vero clericalismo è quello di coloro che servono il sistema, quindi esso non è soltanto un qualcosa che troviamo fra i sacerdoti, ma lo troviamo anche fra i laici, fra coloro che cercano soltanto il proprio vantaggio personale e quindi cercano di alimentare un sistema che quel vantaggio favorisce.

“Dio non cambia”?

Due papi, troppe falsità

Una recensione del giornalista e scrittore irlandese John Waters del film I due Papi pubblicata su First Thing, nella traduzione di Riccardo Zenobi.
I due Papi (screenshot)
I due Papi (screenshot)
Mi sono sentito stranamente preso da due pensieri appena ho visto The Two Popes, il nuovo film che si è detto vuole raccontare la relazione tra papa Francesco e il papa emerito Benedetto XVI.

Vadant retro!

Napoli, offesa contro Sacra Famiglia: in strada esorcismo per Saviano

Il rito, avvenuto dinnanzi a Castel dell’Ovo, è stato officiato dal diacono David Fabbri in riparazione del post offensivo di Saviano sulla Sacra Famiglia

Un esorcismo per liberare dagli influssi del maligno Roberto Saviano. È il rito che è stato officiato questa mattina all'esterno di Castel dell'Ovo, l’imponente castello situato sull’isolotto di Megaride di fronte il lungomare di Napoli.
Ad organizzarlo sono stati "il diacono esorcista" Padre David ed il "gruppo di preghiera del Bambin Gesù".

Tutto molto strano?

Strano dunque vero / 14

Ben ritrovati con Strano dunque vero, la rubrica della Chiesa in uscita.
Apriamo questa puntata di fine anno con “la rivista teologica più letta e più citata nel mondo, la rivista per eccellenza del rinnovamento teologico”. Qual è? Trattasi di Concilium, che “tra i suoi fondatori annovera Karl Rahner, Yves Congar, Edward Schillebeeckx, Hans Küng, Johann Baptist Metz, Gustavo Gutiérrez”, e che dedica l’ultimo fascicolo all’affascinante tema Teologie queer: diventare il corpo queer di Cristo.

Amoris molestia

DIVORZIO "CATTOLICO"
Avvenire sposa il divorziato Sala usando Amoris Laetitia

Le esternazioni del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla sua vita di credente e il commento del giornale dei vescovi sono un esempio del triste stato di confusione seguito all’Esortazione apostolica Amoris Laetitia. L'esortazione di Papa Francesco lascia aperte tutte le strade. Ormai se ne parla per slogan. 


Le esternazioni del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, circa la sua vita di credente e il commento di Luciano Moia su Avvenire di sabato 28 dicembre scorso sono un esempio del triste stato di confusione seguito all’Esortazione apostolica Amoris Laetitia di papa Francesco. Sala nei giorni scorsi ha rivelato a Repubblica di assistere ogni domenica alla Santa Messa e di sentirsi a disagio al momento della comunione per non potervisi accostare.

lunedì 30 dicembre 2019

L’ultima bestemmia

GESU' CRISTO "QUEER"?


Gesù Cristo "Queer": è questa l’ultima bestemmia, la più abietta, la più odiosa e la più rivoltante vomitata dagli eredi di quel tragico evento di auto-distruzione del cattolicesimo che fu il Vaticano II. Le parole di san Paolo 
di Francesco Lamendola  
  
 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/000-TRISNUOVO/00--SAN-TOMMASO.gif

Gesù Cristo queer: è questa l’ultima bestemmia, la più abietta, la più odiosa e la più rivoltante, vomitata dagli eredi di quel tragico evento di auto-distruzione del cattolicesimo che fu il Concilio Vaticano II. Alla cui conclusione, nel 1965, i teologi ultraprogressisti e modernisti che vi avevano partecipato, che lo avevano preparato o che lo avevano entusiasticamente fiancheggiato, Yves Congar, Hans Küng, Edward Schillebeeckx, Karl Rahner, decisero di fondare una “loro” rivista teologica, Concilium, tuttora viva e vegeta, il cui titolo è tutto un programma. Anche se di quella pattuglia è rimasto in vita il solo Hans Küng, questi è vissuto però abbastanza da prendersi una piena rivincita, vale a dire da ricevere gli omaggi e i complimenti del papa regnante, o sedicente tale, il signor Jorge Mario Bergoglio, e ciò nonostante sia stato allontanato da moltissimo tempo dall’insegnamento nelle facoltà cattoliche per la manifesta eresia delle sue tesi. 

Quella che fu un tempo la Cristianità

L’incoronazione di Carlo Magno: Natale della Cristianità



(Roberto de Mattei) Pubblichiamo la versione italiana di un articolo del prof. Roberto de Mattei pubblicato su The Remnant il 27 dicembre 2019.
Se c’è un momento di grazia e di conversione del cuore, questo è il Santo Natale, il giorno della Natività del Signore, il giorno da cui si contano gli anni del mondo. L’atmosfera familiare del giorno di Natale intenerisce i cuori più duri, ma soprattutto la bellezza della liturgia è capace di toccarli, come accadde allo scrittore francese Paul Claudel (1868-1955) il 25 dicembre 1886. Claudel era uno studente di diciotto anni che aveva abbandonato la pratica religiosa e vagava per le strade di Parigi, inquieto e insoddisfatto di sé, quando, la sera di Natale, entrò nella Cattedrale di Notre-Dame, mentre il coro stava cantando ciò che più tardi seppe essere il Magnificat.

Nel buio che ci stringe

Un black out provvidenziale


    Domenica 29 dicembre 2019. Cioè ieri. Vado alla Santa Messa delle ore diciotto, nella mia parrocchia. Prima di entrare alzo gli occhi al cielo e vedo la Luna e Venere, vicinissime. L’ultima congiunzione non solo dell’anno, ma del decennio. Mi accorgo che la croce illuminata posta in cima al campanile forma con i due astri un trittico mozzafiato. Meraviglia. Ma il tempo stringe e mi affretto a entrare.

La ragione è rimasta prigioniera di se stessa

“Il fatto non sussiste” Strenne liberal-radicali di fine anno

Si rendono ammissibili atti moralmente illeciti e dannosi per la vita della persona attraverso la negazione della realtà. Ne sono un esempio l’assoluzione di Cappato e la liberalizzazione della Cannabis. E proprio chi ama definirsi “razionalista” mostra tutta la mancanza di razionalità delle sue posizioni.
Persona bendata

Benedetta coerenza!

Benedetta coerenza. E fu così che Mirjana ingaggiò la costosa e sfrontata pop star per allietare il matrimonio della figlia

Il 14 maggio 2016, una delle due figlie della "veggente" Mirjana Dragićević Soldo si è sposata. La notizia fu all'epoca riportata dal sito olandese di attualità medjugorjana Bedevaart.
Subito dopo il ricevimento, tenutosi presso l'elegante hotel ristorante Herceg Etno Selo (a 3 chilometri da Medjugorje), la pop star croata Maja Šuput ha pubblicato sul proprio profilo Instagram ufficiale questa foto con Mirjana, insieme ad un messaggio di cui si riporta di seguito la traduzione:
15 maggio 2016
Stasera ho avuto l'onore e il piacere di cantare essendo stata ingaggiata dalla famosissima veggente Mirjana Soldo. Ci siamo abbracciate come se già ci conoscessimo. Una sensazione meravigliosa.