ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

sabato 7 dicembre 2019

Tota pulchra es, Maria

San Massimiliano Maria Kolbe: « Io sono l’Immacolata Concezione »

San Massimiliano Maria KolbeSi era a Parigi nell’anno 1305. Dal convento dei Frati Francescani esce un giovane religioso e in grande raccoglimento si dirige verso la più celebre scuola di quel tempo, l’università della Sorbona. Pensa all’Immacolata e La invoca con sommesse giaculatorie affinché lo aiuti nel difendere il suo privilegio, a Lei tanto caro, di Immacolata Concezione.
Proprio in quel giorno, infatti, per ordine del Papa e di fronte ai suoi legati, si deve svolgere una disputa generale tra i fautori di questo privilegio e i suoi avversari.
E la disputa è stata provocata proprio da lui…

L’ecologia della mente e del cuore

L'ANTIDOTO E' L'ESSERE: E' DIO!


Come liberarsi dal puzzo della modernità. Il ricatto del Pensiero Unico e il malessere esistenziale, che mina la nostra voglia di vivere? L'antidoto è Dio: Lui solo ci restituisce la giusta prospettiva sul mondo e su noi stessi 
di Francesco Lamendola  
 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/00-AIUTO--GIOVANE.gif

L’altro giorno, alla stazione di Padova, l’altoparlante ha dato uno strano annuncio: ha detto che il treno sul quale dovevamo salire era in ritardo perché una persona era stata investita sulla linea. Strano, perché di questi tempi siamo continuamene bombardati con il mantra della privacy: lo spalmano dappertutto, e specialmente chi lavora nella pubblica amministrazione deve stare bene attento a non esporre i “dati sensibili” di Tizio o di Caio, e fra questi, entro breve, ci sarà anche il numero di scarpe o la taglia del berretto. Di solito, in caso di ritardo, le Ferrovie dello Stato non dicono altro; ma stavolta hanno voluto dire di più, molto di più; quasi avessero voluto tutelarsi contro i malumori del pubblico: Vedete bene che noi non c’entriamo con questo ritardo; non è colpa nostra se qualcuno si fa investire dai treni.

Controllare la data di scadenza

Sardine - Che figura di m...ehm...di escremento!


Nei giorni scorsi Alessandro Morelli, parlamentare della Lega, è andato in piazza insieme ai manifestanti anti-Salvini per chiedere cosa ne pensavano riguardo a una frase del loro manifesto. Ma per evitare prese di posizione "a priori" ha ben pensato di fare un piccolo "scherzetto": invece di riportare quella frase come punto (centrale) del manifesto delle sardine, ha finto si trattasse di una dichiarazione del cattivissimo Matteo Salvini. Sardine, zucche vuote! Che figura di m...(politicamente corretto) di escremento!
Il Decimo Toro

https://www.youtube.com/watch?v=lvk_FHkgnUU

Quanto dureranno le sardine


Evviva, i ragazzi scoprono la politica, l’impegno civile, il gusto del dissenso. L’onda lunga delle sardine è stata salutata da un boato di speranza e di sostegno con una sfilata di sponsor da grandi eventi, preti inclusi. Che gioia il ritorno del figliol prodigo, la gioventù ritrovata. Da troppo tempo latitante dalla politica, eccola che si fa largo. Risale il Novecento, secolo della giovinezza, almeno fino al ’68, si ritrovano i ragazzi sulla breccia, come li vedemmo sull’orlo infranto del Muro di Berlino, salvo poi sparire nei pub, nei display e nei consumi privati.

La malizia è più consapevole e più raffinata

"Se tu morissi non piangerei". E Salvini zittisce il prete così

Ai microfoni della trasmissione Fuori dal coro, il prete anti-Salvini ha detto che se il leader della Lega morisse lui non piangerebbe

Poche e semplici parole scritte su Facebook che accompagnano un video ripreso dalla trasmissione Fuori dal coro di Mario Giordano per manifestare il proprio sconcerto.
È la risposta di Matteo Salvini indirizzata a don Giorgio De Capitani, il prete lecchese di 81 anni che ai microfoni della trasmissione di Rete4 ha insultato pesantemente il leader della Lega.

Maculata

FEMMINICIDA È LA LEGGE





•    Dopo che la televisione usa la donna come esca per loschi affari proponendo da anni dosi massicce di filmati violenti e disgustosi come fossero normali esempi da imitare nel caso ci si volesse sbarazzare di qualcuno impunemente;
•    dopo che da oltre mezzo secolo alle madri è stata data licenza di ammazzare i loro figli con l’aborto a norma di legge, con milioni di bambini uccisi e un buco generazionale spaventoso;
•    dopo che la scuola fa violenza al cervello di bambini innocenti insegnando a dubitare della loro identità biologica attraverso teorie false e criminali come il “gender”, strada sicura verso la follia, nonostante il forte parere contrario del collegio americano dei pediatri del 2017 (1).
•    dopo che le statistiche dicono che ogni anno le donne assassinate per vari motivi sono circa 130, contro 400 di maschi uccisi, mentre nessuno osa dire che sono in forte aumento i suicidi soprattutto dei maschi: 3.200 all’anno contro 800 per le donne…ecc.

InZuppati

ECCOLI I DEMOCRATICI
Bologna la rozza: offendono la Madonna e nessuno si indigna

Brutta pagina bolognese. A due giorni dall'Immacolata squadristi universitari rossi e lgbt promuovo una festa blasfema. Protesta solo la Lega. Tace il Comune, tace l'Università e tace il Pd. L'evento viene annullato. E per ultima interviene la Diocesi che si limita a parlare di "provocazione". Nel 2007, per un episodio simile, il vescovo Caffarra scese in città con una processione riparatrice. Oggi, col nuovo corso inaugurato da Zuppi, acclamato dalla Sinistra al ragù come una star, ci si accontenta di invocare la libertà di pensiero nel rispetto di tutti. Ma il problema non è questo, bensì il grave sacrilegio commesso. È questa la Bologna libera? 



Il copione è quello già visto: una festa blasfema, un politico che denuncia e la Diocesi che arriva a giochi fatti. È successo tutto nell’arco di 24 ore a Bologna - e dove se no? - dove un gruppo di associazioni universitarie hanno organizzato - Dio ci perdoni - un party chiamato Immacolata Con(trac)cezione.

Quasi tutto e quasi nei minimi dettagli

UNA VECCHIA PREVEGGENTE DESCRIZIONE DI CIÒ CHE POTREBBE AVVENIRE: il Regno dell’Anticristo [Robert Hugh Benson, 1907, “Il padrone del mondo”]


Il Regno Dell’Anticristo

Robert Hugh Benson, nel 1907, ha scritto un romanzo storico/teologico intitolato “Il padrone del mondo”, che è stato tradotto e pubblicato in italiano per la prima volta nel 1921 a Firenze.
Nel 1987 grazie all’interessamento del card. Giacomo Biffi è stato ristampato dalla Jaca Book di Milano con tre edizioni (1997, 2008) e sedici ristampe.
Benson, con uno stile davvero ammirevole, riprende il tema svolto da San Pio X nella sua prima Enciclica E supremi apostolatus cathedra del 1904 – nella quale papa Sarto osservava che i mali i quali circondavano il mondo e la Chiesa erano talmente gravi da far pensare che l’Anticristo fosse già presente – e vi scrive un romanzo avvincente.

venerdì 6 dicembre 2019

Il castigo inflitto al popolo infedele

La parte migliore
che nessuno può toglierci
https://pbs.twimg.com/media/DPD4QfZXUAAGnpF.jpg(immagine aggiunta)

Expandi manus meas tota die in cruce ad populum non credentem, sed contradicentem mihi: qui ambulant vias non bonas, sed post peccata sua (dall’Ufficio Divino; cf. Is 65, 2; Rm 10, 21).


«Tutto il giorno, sulla croce, ho steso le mani verso un popolo che non mi crede, ma mi contraddice, che cammina su vie non buone, ma dietro ai suoi peccati». Il rimprovero rivolto ad Israele è ripreso dalla liturgia nella festa di sant’Andrea, nel cui martirio la Croce del Maestro si riproduce e porta a maturazione il proprio frutto: O bona crux… per te me recipiat, qui per te me redemit (O buona croce… per mezzo di te mi riceva Colui che per mezzo di te mi ha redento). Anche i cristiani sono esposti al pericolo di cadere in una colpa analoga a quella delle autorità ebraiche che hanno respinto il Messia e di quelle romane che, condannando il Suo messaggero, ne hanno oppugnato la verità salvifica. 

Astenersi perditempo

L’ANTICRISTO? PER FRANCESCO è PERDITA DI TEMPO DIRLO



Una fratellanza umana?

Sono i cristiani i più perseguitati nel mondo

"Viviamo in uno stato di perenne tensione, perché sappiamo che da qualche parte in qualche momento vi sarà un altro attacco. Anche se nessuno sa d

La sinistra liberal e politicamente corretta, quella preferita dagli intellettuali e dalle élite cosmopolite e transnazionali, è sempre pronta a difendere la minoranza oppressa di turno o a intervenire in maniera ossessivamente ideologica quando si tratta di migranti o rivendicazioni lgbt.

I fan delle sardine

Festa blasfema sulla Madonna. La organizzano i fan delle sardine

Il party previsto nei locali dell'Unibo scatena le polemiche. Pillon: "Offensivo". Poi viene annullato. Ecco chi la organizzava

Un giorno in piazza a manifestare contro Salvini, l’altro a sballarsi ad una festa blasfema. A novembre l’elogio delle sardine, a dicembre l’uso della Madonna per pubblicizzare il party della "Immacolata con(trac)cezione".

La natura del sesso gesuitico

LA VITA SESSUALE DEL GESUITA. UN ECCLES TRAVOLGENTE…

 


Cari amici e nemici di Stilum Curiae, e troll nel fianco e persino i Por TrollRastello, se avete un po’ di senso dell’umorismo preparatevi a ridere, e ringraziate come sempre l’ottimo Eccles (per l’umorismo involontario rivolgetevi invece a TrollRastello, che ne è uno specialista mondiale). Padre James Martin, sj, ha commesso imperdonabile errore di ri-twittare un articolo del New York Times centrato su episodi di comportamento omosessuale fra gli animali. 

Sotto la benevola guida dei gesuiti

AL "SUPERMARKET" DEGLI ANGELI


Al supermercato degli Angeli. Cattolici vittime di una perfida strategia globale. Ogni epoca ha gli slogan e i consigli per gli acquisti che si merita: i legami degli Angeli con l’astrologia? ma Haziel che diavolo stai dicendo? 
di Francesco Lamendola  

 0 300 angel 6

Parafrasando Leopardi, che nel Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere, faceva proclamare al venditore, per le strade: Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?, molti scrittori di area New Age si son messi a distribuire Angeli, o almeno a insegnare le ricette e le strategie per procurarseli, per farseli amici ed averne l’assistenza, e dalle copertine dei loro libri invitano il pubblico, ammiccando: Angeli, angeli nuovi; spiriti nuovi. Bisognano, signore, angeli? Ogni epoca ha gli slogan e i consigli per gli acquisti che si merita: e se il laico e razionalista XIX secolo smerciava lunari e almanacchi, il mistico e spirituale XXI secolo concentra le sue forze nel promuovere il culto degli Angeli. 

Sta arrivando, sta arrivando..

Chiesa sull’orlo dello scisma in Cina. L’allarme del cardinale Zen



Il 3 dicembre “New Bloom”, magazine on line di Taiwan, ha pubblicato un’ampia intervista con il cardinale Giuseppe Zen Zekiun, 87 anni, vescovo emerito di Hong Kong.
L’intervista è avvenuta a Hong Kong ed è firmata da Nicholas Haggerty. Può essere letta integralmente in inglese in questa pagina di “New Bloom”:
Il cardinale ripercorre con ricchezza di particolari la politica della Santa Sede verso la Cina durante gli ultimi tre pontificati. E individua i maggiori responsabili del cedimento al regime comunista, sancito con l’accordo segreto del 22 settembre 2018, nel cardinale indiano Ivan Dias, penultimo prefetto di “Propaganda Fide”, e soprattutto nel cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, in precedenza sottosegretario incaricato del dossier cinese.
Questa che segue è la parte dell’intervista che riguarda il pontificato di Francesco.

giovedì 5 dicembre 2019

La tristezza più profonda dei discorsi di Bergoglio

NEFASTA NEGAZIONE DELLA LEGGE


La negazione della legge è la morte della società. La legge non è oppressione è ciò che ci consente una vita ordinata e razionale degna di uomini e non di bruti se non c’è siamo finiti. Valore e ricchezza della morale cristiana 
di Francesco Lamendola  

 0 filosofofo color 600

Ogni società si fonda sulla legge. La società cristiana si reggeva sul duplice fondamento della legge divina e della legge morale naturale, che sostanzialmente coincidevano, caso unico nella storia (il che vorrà pur dire qualcosa, se ci si prende il disturbo di riflettervi sopra). Il cristianesimo non negava e non nega la legge naturale, anzi la conferma, salvo completarla e perfezionarla. In questo senso – e non nel senso degli illuministi, ad esempio di Locke o di Toland – si può parlare di una ragionevolezza del cristianesimo. 

Perché questa scelta del papa?

 Il passaggio da Ratzinger a Bergoglio. La normalizzazione globalista della Chiesa DIEGO FUSARO:

https://www.youtube.com/watch?v=6De1cdjRuMk
Bergoglio non benedice le persone, però benedice… cosa è?!! non lo sappiamo!



Infettati infettivi,infatti

Fulton Sheen: conosciamo davvero i segni dei nostri tempi?



“Noi che siamo stati inviati per fondare un ospedale siamo stati infettati dalla malattia, e dunque abbiamo perduto il potere di guarire…” (Mons. Sheen, gennaio 1947)
Mons. Fulton Sheen ha davvero ancora tanto da insegnare a noi oggi e domani, si tratta di quei Santi la cui testimonianza, parole, gesti ed insegnamenti valgono per sempre, vedi qui.

Il Belpaese non è stato sconvolto dal "collasso morale"?

Abusi nella Chiesa: "In Italia fino a 4mila pedofili e un milione di vittime"

Gli abusi sessuali ai danni di minori sconvolgono pure la Chiesa italiana. I dati choc riportati dall'associazione Rete l'Abuso


Duecentonovantotto consacrati incaricati in Italia risultano essere stati chiamati in causa per abusi sessuali ai danni di minori. Centoquarantaquattro sono quelli che hanno confessato o che sono già stati giudicati come colpevoli nei tribunali.
Vale la pena sottolineare sin da subito come la fattispecie degli abusi possa essere estesa o considerata riferibile anche a quelli commessi - in circostanze che sembrano però essere davvero minoritarie - ai danni di quelli che la Santa Sede chiama "adulti vulnerabili".

Degli effeminati domineranno su loro

"I poteri forti dietro le sardine: ci sono lobby gay ed ecologisti"

Don Alfredo Maria Morselli, parroco della diocesi di Bologna, segnala come anche i cattolici siano stanchi dell'accoglienza a tutti costi. Un malessere che può influire pure sulle elezioni in Emilia Romagna

Don Alfredo Maria Morselli, parroco della diocesi di Bologna, è uno di quei consacrati contrari ad un'accoglienza sempre garantita verso tutti.

Il nulla in cui la Chiesa tedesca è già immersa

La Chiesa tedesca in cammino verso il nulla

Domenica è iniziato il Sinodo, pardon "Il cammino sinodale", della Chiesa tedesca: durerà due anni e i temi ormai sono noti. Ma è interessante soprattutto capire il perché di questo lungo cammino: scopo del Sinodo è lo stesso processo sinodale, è il principio della rivoluzione. L'esito? Il nulla, in cui la Chiesa tedesca è già immersa.



Domenica 1 dicembre, primo giorno di Avvento nel calendario liturgico romano, la Chiesa tedesca ha ufficialmente aperto le danze del proprio Sinodo, che la terrà impegnata per ben due anni.

mercoledì 4 dicembre 2019

Asinus asinum fricat

L'ORDINARIA "FOLLIA ITALIANA"


Tre episodi di ordinaria follia: sino a quando? L'auto-razzismo progressista: possibile che a sinistra non si stanchino mai di muoversi in regime di monopolio, che non arrossiscano mai a giocare sempre con delle carte truccate? 
di Francesco Lamendola   

 http://www.accademianuovaitalia.it/images/gif/stati-persone/comunisti/0--charlot-comunista.gif

Sfogliamo al bar il giornale di oggi, 3 dicembre 2019, e peschiamo, fra le tante, tre notizie di cronaca minore: due di ambito locale e una di portata nazionale; tre notizie che ben riflettono il clima sociale e culturale che caratterizza questi nostri tempi.
Primo episodio. Una scuola elementare in provincia di Treviso, a Zerman, frazione di Mogliano Veneto, ha deciso di non fare il Presepe natalizio, a quanto dicono le autorità scolastiche non per ragioni legate al dialogo, alle religioni, alle culture diverse – pare che in quella scuola, cosa più unica che rara, non ci siano bambini di origine straniera - ma semplicemente perché tale è stata la scelta didattica degli insegnanti. Ne è nata una polemica che è rimbalzata fino ai piani alti della politica. La ciliegina sulla torta, al momento, è l’affermazione del dirigente scolastico secondo il quale la decisione è stata condivisa, fra gli altri insegnanti, anche da quella di religione cattolica: il che, secondo lui, taglierebbe la testa al toro e chiuderebbe il dibattito. E invece no. Dimostra solo, o meglio, conferma solo, il grado di auto-mortificazione cui sono giunte la cultura e la prassi cattoliche sotto lo sciagurato e illegittimo pontificato del signor Bergoglio

Chiediamo fede

Uomini sull’orlo di una crisi di fede

Insegnare la fede tradizionale e assumere la leadership spirituale, essenziale per combattere la cultura nichilista che spinge molti alla disperazione. Questo l’appello rivolto da un gruppo di uomini canadesi ai loro vescovi.

Ce ne faremo una ragione..

La beatificazione di Fulton Sheen è rimandata, ma la causa non è collegata all’accusa di insabbiamento del 2007, alcune fonti riferiscono.

Ieri è stato comunicato dalla diocesi di Peoria che il Vaticano l’ha informata che la causa di beatificazione dell’Arcivescovo Fulton Sheen, prevista per il prossimo 21 dicembre, sarà spostata a data da definirsi. Ciò non è legato ad un’accusa del 2007 secondo la quale il vescovo Fulton Sheen fu testimone e coprì un atto di abuso sessuale clericale, fonti vicine alla  CNA hanno riferito. Se ne parla in questo articolo della CNA che vi propongo nella mia traduzione. 
Card. Fulton Sheen

Un pessimo servizio alla Chiesa

Chi è stato il peggior Papa nella storia della Chiesa?


(Roberto de Mattei) Chi è stato il peggior Papa nella storia della Chiesa? Molti ritengono che sia stato Alessandro VI, un Papa criticato oltre misura, ma secondo san Roberto Bellarmino fu Giovanni XII, (937-964) che definisce «omnium pontificum fere deterrimus», «quasi il peggiore di tutti i pontefici» (De Romano Pontifice, l. II, cap. XIX, in De controversiis christianae fidei, Apud Societatem Minimam, Venetii 1599, p. 689). Alberico II dei conti di Tuscolo, princeps di Roma dal 932 al 954, qualche giorno prima di morire si fece portare in San Pietro e sulla tomba dell’apostolo, alla presenza del papa Agapito, fece giurare ai nobili romani che alla scomparsa del Papa in carica avrebbero eletto al soglio pontificio il proprio figlio, al quale aveva posto il nome augurale di Ottaviano. Quando il Papa morì, nel dicembre 955, Ottaviano fu eletto con il nome di Giovanni XII, quantunque non avesse l’età canonica per diventarlo, essendo solo diciottenne.

Carnefici silenziosi

Siria, quei carnefici silenziosi con le complicità del mondo

Le sanzioni Usa e Ue stanno piegando la Siria. Che oggi prova a rinascere, come spiega monsignor Abou Khazen

Abou Khazen: “Togliete le sanzioni alla Siria”

     
  •  

Il suggeritore di tanta diavoleria?

L’infezione idolatrica si estende…e ancora nella neo-chiesa un tempo cattolica



Albenga (IM), 30 novembre 2019,
il Vicario vescovile “benedice” un monumento alla
dea pagana “Mater Matuta”


Dopo l’inaugurazione dell’adozione dell’idolatria, realizzata in Vaticano da Jorge Mario Bergoglio, impunemente assiso sulla Cattedra di San Pietro, era inevitabile che questa nuova “moda” blasfema e apostatica incominciasse a diffondersi nelle diocesi.

Non doveva essere così

La sindrome della Cina del Vaticano

“Non possiamo permettere che il nostro desiderio di relazioni migliori – con la Cina, il mondo musulmano o le forze laiche in mezzo a noi – ci impedisca di parlare di alcune dure verità e di agire su di esse. Qualsiasi cosa in meno significherà ulteriori sofferenze e morte proprio per le persone che abbiamo la responsabilità di proteggere”.
Così Robert Royal in questo articolo pubblicato su The Catholic Thing che vi propongo nella mia traduzione. 
Papa Francesco e Xi Jinping, presidente della Cina
Papa Francesco e Xi Jinping, presidente della Cina

Le vie della finanza sono infinite

Il Vaticano socio di Lapo Elkann. Soldi anche al film su Elton John

I capitali della Segreteria di Stato e le operazioni con base a Malta: mattone, acque minerali e siti web. Indagano i pm della Santa Sede. Al centro delle operazioni il fondo d’investimento Centurion con sede a La Valletta


Le vie della finanza sono infinite. Una in particolare dal Vaticano porta all’isola di Malta. Seguendola si scopre che, attraverso un fondo basato a La Valletta, la Segreteria di Stato a febbraio è diventata socia di Lapo Elkann nella sua azienda di occhiali e «prodotti lifestyle» Italia Independent. Un affare da 10 milioni è stato concluso il 30 settembre con Enrico Preziosi, industriale dei giochi e patron del Genoa. E oltre 4 milioni sono serviti a finanziare la produzione di film come l’ultimo «Men in Black» e la biografia di Elton John, «Rocketman». Sono alcuni dei tanti rivoli di investimento nei quali si disperdono le offerte che ogni anno arrivano dai fedeli all’Obolo di San Pietro. I segreti del fondo non finiscono qui. E verifiche sono in corso anche dalla magistratura del Papa.

martedì 3 dicembre 2019

"Farci credere"

IMMERSI IN UN MONDO VIRTUALE


 Il mondo virtuale? Ci siamo già dentro. La distonia fra vissuto e percepito? Il nodo da affrontare è se si vuol essere cittadini consapevoli o burattini telecomandati. Gli stratagemmi di cui la Tv dispone per alterare la realtà 
di Francesco Lamendola  

 0 gif polter bimba

I cambiamenti che la tecnica imprime al mondo in cui viviamo sono così rapidi che non facciamo in tempo a renderci conto di quale sia tutta la loro effettiva portata; mentre stiamo incominciando a metabolizzarne uno, ne sopraggiunge un secondo, poi un terzo, un quarto, ciascuno dei quali provoca una rottura col nostro modo di vivere e di pensare, e perfino di sentire, e ciascuno dei quali ci proietta, pertanto, in una terra incognita, ancora bianca sulle carte geografiche, nella quale non sappiamo cosa troveremo, e della quale, questa è la cosa più inquietante, non ci accorgiamo di essere penetrati, perché coltiviamo ancora l’illusione di trovarci nel mondo di prima: nel mondo di cinque, dieci, venti anni fa, quando tutto pareva simile a come appare oggi mentre in realtà tutto era diverso.

La prima stazione di questa Via Crucis d’Avvento

BESTIARIO. PALA D’ALTARE LGBT, CAMMINO D’AVVENTO CON FANTASMI. DA PAURA

§§§

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, un post veloce e veloce dedicato all’Avvento. E a piccoli orrori serpeggianti.
La prima stazione di questa Via Crucis d’Avvento ce la fornisce la Svezia; e considerando quello che è successo a Terni, auspice mons. Vincenzo Paglia, ho esitato a proporla, temendo che con l’andazzo corrente potesse far venire in mente qualche cosa a qualcuno. Ma poi ho pensato che tanto fra di loro queste cosette gli innovatori se le passano di sicuro, senza stare a leggere Stilum Curiae.

Una battaglia davvero epocale

L'Europa Massonica e le apparizioni della Madonna a Rue du Bac


Con l’apparizione a Rue du Bac, la Regina Immacolata muove un passo strategico sullo scacchiere europeo, terreno d’una battaglia davvero epocale tra i promotori di una nuova Europa, dal volto liberal-massonico, e i difensori dell’Europa cristiana. Una mia trasmissione andata in onda su Radio Buon Consiglio giovedì 28 novembre 2019.