ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

venerdì 7 novembre 2014

Papa Brosio non molla

Dopo aver raggiunto la carta stampata  , approda sul piccolo schermo la querelle tra Brosio
e Mons. Loppa Vescovo di Anagni-Alatri sul divieto di incontro con la 'veggente' Vicka in quel
di Fiuggi , previsto per Domenica 9.
 
Nei giorni scorsi due articoli sono apparsi sul Giornale e Fatto Quotidiano collegando la
polemica alla vicenda della statuetta fosforescente in casa di Vicka , che sarebbe stata verniciata
da qualcuno.
 
Si tratta di un goffo tentativo di far passare le chiare decisioni del vescovo , basate sulle
indicazioni della Chiesa ad un episodio di scarsa importanza, come riconosce anche Brosio.
 
Il quale in chiusura di servizio sembra voler ribadire l'intenzione di non annullare 
l'incontro di Domenica.

DALLE ORE 17.20, AMPIO SPAZIO ALLE ULTIME VICENDE DI MEDJUGORJE
Cari amici,
richiamo tutti voi per sintonizzarvi dalle 17.20 in poi su Canale 5. La trasmissione Pomeriggio 5 condotta da Barbara D’Urso in diretta tv dagli studi di Cologno Monzese, darà un ampio spazio dedicato alle ultime vicende di Medjugorje con polemiche e notizie inedite riguardanti la ormai nota vicenda del vescovo Monsignor Lorenzo Loppa di Anagni il quale ha dapprima autorizzato e poi, a sorpresa, vietato  di partecipare a un grande numero di pellegrini ad un incontro di preghiera mariano ispirato alla preghiera del cuore di Medjugorje che doveva realizzarsi il prossimo 9 novembre 2014 a Fiuggi con la veggente Vicka.
Su questo argomento, già di per se scottante perché tira in ballo il riconoscimento di Medjugorje da parte della Chiesa, si aggiunge anche la notizia data dal settimanale “Chi” diretto da Alfonso Signorini secondo il quale la statua della Madonna di Lourdes illuminatasi un anno fa, lunedì 23 settembre 2013, nella casa della veggente Vicka sarebbe al centro di un giallo perché secondo la ricostruzione del settimanale della Mondadori qualcuno avrebbe spruzzato vernice fluorescente.
Così ieri un nuovo colpo di scena: il quotidiano Il Giornale ha pubblicato in prima pagina e con un ampio servizio di cronaca negli interni nazionali un articolo dove, da un lato, si accusano la veggente Vicka e Medjugorje e dall’altro invece si dà spazio ad un intervista che ho rilasciato dove smorzo le accuse e difendo Medjugorje e la veggente.
Tutti questi temi saranno dibattuti con ospiti in studio nella trasmissione di Pomeriggio 5- Canale 5 condotta da Barbara D’Urso.
Naturalmente, cari amici che mi seguite così numerosi, ho strenuamente difeso la veggente e il grande valore di Medjugorje perché a mio giudizio se qualcuno avesse spruzzato di vernice quella statua della Madonna di Lourdes nella casa della veggente Vicka, certamente, come dissi un anno fa nelle dirette da Medjugorje mentre l’evento dell’illuminazione era in corso ogni sera, si tratterebbe di un complotto ai danni della stessa veggente e di Medjugorje dove la veggente Vicka sarebbe parte lesa e non certo l’autrice di una simile nefandezza viste le sue altissime qualità morali e spirituali.
Quanto poi al collegamento fatto dal quotidiano “Chi” tra le presunte tracce di vernice fosforescente trovate sulla statua della Madonna di Lourdes della veggente Vicka e la decisione del vescovo Loppa di bloccare incontro di Fiuggi, ritengo che si tratti a mio giudizio di un’azzardata e poco convincente ricostruzione dei fatti.
Ritengo infatti personalmente che nulla abbia a che vedere la decisione del vescovo Loppa con le presunte tracce di fosforescente trovate sulla Madonnina che si illuminò per la prima volta lunedì 23 settembre 2013.
Ritengo ancora, che tutta la vicenda della Madonnina e gli accertamenti fatti da una commissione di tecnici e professori universitari sia stata trasmessa dalla commissione di inchiesta e da qui alla dottrina della fede  e che gli sviluppi e l’esito siano ancora tutti da chiarire.
E ora vi invito tutti a leggere l’articolo a firma di Maurizio Caverzan pubblicato ieri da “Il Giornale” del 5 Novembre 2014.​

 
 

Nessun commento:

Posta un commento