ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 4 dicembre 2016

Gospa task force: come ti esorcizzo il pupo..*

I FALSI “MESSAGGI DI GESU’ ALL’UMANITA'” DI MDM: una setta apocalittica New Age

mdm-condemned
MARIA DIVINA MISERICORDIA LAVORA PER UNA SETTA MASSONICA. UNA TRUFFA CLAMOROSA
La sedicente MDM Maria Divina Misericordia è la falsa veggente,che dal 2010 diffonde sul web i “Messaggi di Gesù all’umanità :  l’Avvertimento The warning e la seconda venuta ” ,”Il libro della verità”(the Book of Truth) ; la sua identità è stata recentemente scoperta:è la furba imprenditrice irlandese di 58 anni Mary Mcgovern/Carberry ,che dopo il fallimento della sua ditta di PR a Dublino, si è reinventata l’attività sul web di ‘profetessa antipapa Francesco ‘(attività molto remunerativa ,dato che i suoi libri & gadgets vengono venduti in tutto il mondo), in realtà E’ UNA MEDIUM  ed ha sempre avuto contatti con altri medium ‘canalizzatori ‘New Age,appartiene a CHRISTIAN SCIENCE  (una branca della Società Teosofica,gruppo occultista, falsamente cristiano, il cui intento è quello di creare una “chiesa new age occultista mondiale” contro la Chiesa cattolica…), con cui ha organizzato conferenze in tutto il mondo per vendere i suoi libri, ma lei non si è MAI fatta vedere…



OUTING MARY CARBERRY
Libro dossier in inglese che rivela la vera storia e la vera identità di Mary Carberry,la falsa veggente Maria Divina Misericordia

Mary Carberry, nei suoi messaggi sul web, dice di essere” L’ULTIMO ANGELO DELL’APOCALISSE” e si autoproclama  DIVINA (molto modesta!) …Ma nel febbraio 2015 un’indagine del giornale IRISH MAIL e di molti blogger cattolici ha smascherato la sua vera identità ed ha pubblicato un dossier che ha rivelato la sua vera identità, i suoi loschi traffici ed i suoi veri mandanti. I suoi “messaggi” sono costruiti ‘ad arte’, secondo strategie di persuasione di marketing, per soggiogare le persone, allontanarle dalla Chiesa, incutere timore sull’imminente fine del mondo.
Dice ai cattolici di pregare il Rosario, ma poi istiga a pregare per la morte di Papa Francesco! MDM dà un «avvertimento» a tutti gli uomini: Papa Francesco sarebbe «il falso profeta, l’alleato dell’ Anticristo»… Mary Carberry lavorava pure nel giornalismo, e per lei è stato facile prendere le notizie scoop ed elucubrarci sopra, inventandosi che Benedetto XVI sarebbe stato ‘esiliato dal Vaticano’: una BUFALA, perchè Benedetto XVI vive ancora oggi in Vaticano come Papa emerito, si è dimesso a causa di gravi problemi di salute che gli impedivano di compiere quei necessari e difficili viaggi apostolici, che invece Papa Francesco sta compiendo oggi, ma Benedetto XVI nutre grande stima per Papa Francesco, a cui dimostra sempre adesione e affetto.
falso gesu'Attraverso quei messaggi, parla un falso Gesù Cristo la cui immagine è venerata da MDM, ( si tratta dell’immagine di GESU’ SANANDA MAYTREYA, considerato dai New agers uno dei tanti “maestri spirituali alieni “, non il Figlio di Dio come Gesù stesso ci ha rivelato nei Vangeli, ma una vaga entità superiore che ‘si collega a noi mediante spiritismo’ ) che lancia continue MINACCE contro tutti coloro che non seguono i suddetti ‘messaggi’ed invettive contro il Papa e la Chiesa.
Questo falso Cristo, come MDM stessa rivelò nell’introduzione di ‘The Book of Truth’,(il libro della Verità ) “si è collegato” con lei alle tre di notte, attraverso un’ immagine di Gesù Sananda che lei teneva sul comodino (questa immagine è stata disegnata da Nanette Johnson, seguace della New Age, ed è stata ESPOSTA A CHICAGO ed in altre località nel mondo, durante la promozione del ‘Libro della Verità’ nel 2013 , ovvero il libro che raccoglie i messaggi di MDM). La sua chiamata a ‘messaggera’ risalente al 9 novembre 2010 viene descritta da Mary Carberry come un’innaturale POSSESSIONE del suo corpo attraverso quell’immagine. Ha scritto sotto dettatura, in esatti 7 minuti, 745 parole. Ciò porta il dubbio della «SCRITTURA AUTOMATICA » conosciuta come PRATICA OCCULTA ED ESOTERICA. Quindi tutto ciò non ha nulla a che fare con il vero Signore Gesù Cristo e con la vera Parola di Dio, che ci mette in guardia da ogni tipo di pratica occultista, che è un abominio e un rinnegamento del vero Dio (Deuteronomio,18,10-12).
UN EX SEGUACE della falsa veggente MDM e DEI “MESSAGGI DA GESU’ CRISTO12799362_960775730676616_1693097662479673227_n ALL’UMANITA’ “HA SCRITTO :
“Questa irlandese, dice cose su Gesù, che sono state scritte tanto tempo fa, nei libri esoterici degli indù e dei massoni e teosofi, Gesù che non conosce il suo destino, che visse in Gran Bretagna e India….
Ora ho scoperto queste cose, posso affermare che le profezie di questa irlandese sono totalmente false. Nei messaggi di Maria divina Misericordia c’è un passo in cui dice che Gesù durante la sua giovinezza sarebbe stato ‘portato’ in viaggio astrale in India e in Inghilterra, un altro in cui si dice che Gesù nella fase iniziale della sua missione non sapeva che sarebbe morto in croce….”
SIMBOLI MASSONICI NEI TESTI di Maria Divina Misericordia alias Mary Carberry.
IL ‘SIGILLO DEL DIO VIVENTE ‘ Sigillum Dei Vivi: CON QUALE AUTORITA’ UNA SEDICENTE VEGGENTE AFFERMA DI ESSERE IN POSSESSO DEL ‘SIGILLO DI DIO’? OVVIAMENTE NON VIENE DA DIO!
MDM SERVA DELLA MASSONERIAIl Sigillo di Dio di MDM si basa sulle PRATICHE OCCULTISTE  DI JOHN DEE , che era l’indovino / astrologo/medium della regina Elisabetta I d’Inghilterra. Infatti la falsa veggente MDM dice nella sua pubblicità in rete “Il Sigillo del dio vivente vi renderà invisibili “..E’ UN TALISMANO caricato con operazioni magiche di spiritismo, quindi è contrario alla vera fede cristiana!
L’occultista John Dee avrebbe posto il suo ‘Sigillo di Dio o Sigillum Dei Vivi’ (SI CHIAMA CON LO STESSO NOME USATO DA MDM)  sotto la sua sfera di cristallo durante le sedute di spiritismo in cui affermava ‘di comunicare con gli angeli della Cabala” che NON SONO GLI ANGELI DI DIO ….ma spiriti evocati medianicamente.
Il Sigillum Emeth (Æmeth), conosciuto anche come Sigillum Dei è realizzato dall’alchimista John Dee, che ne ha aggiunto al nome la voce “Æmeth” ovvero “VERITA'”, uno dei 72 nomi delle entità nella tradizione cabalistica/occultista usata dalla New Age.
IL LIBRO DI MDM SI CHIAMA “LIBRO DELLA VERITA’….La preghiera “Il Sigillo di Dio” della falsa veggente MDM non nomina MAI Gesù Cristo, ma fa un voto o patto con un dio universale, un’entità non ben precisata….un dio che vuole essere adorato, che vuole ci si leghi a lui con questo ‘patto satanico’: è pensato per essere utilizzato come un incantesimo di ” protezione ” e di dominio sulle persone…
L’uso e la fede nei poteri o rituali magici, come il suddetto “sigillo di Dio” è una forma di spiritismo e di idolatria che è chiaramente condannata nel Catechismo della Chiesa cattolica 2117 .
IL VERO SIGILLO DI DIO INDELEBILE E’ IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO attraverso il quale ognuno di noi entra a far parte del Corpo mistico di Cristo, la Chiesa, E’ IL SIGILLO DELLO SPIRITO SANTO: ce lo dice San Paolo nella Lettera agli Efesini  1:13.


baptism-146174950_std1
VERO SIGILLO DI DIO INDELEBILE E’ IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO

Ce lo ricorda anche il Catechismo della Chiesa cattolica: “QUESTO SIGILLO DELLO SPIRITO SANTO  segna l’appartenenza totale a Cristo, l’essere al Suo servizio per sempre, così come LA PROMESSA DI PROTEZIONE DIVINA nella grande prova escatologica ” (escatologia =fine del mondo,Giudizio universale) CCC # 1296.
Dunque, perchè i seguaci di MDM si affannano a cercare altri ‘sigilli’ che non vengono da Dio ma dal Nemico ?



amd-plain-200
GRADI DI LOGGIA MASSONICA:croce nella corona,con sotto compasso e piramide rovesciata

Il sedicente “sigillo di dio” di MDM ha origini occulte e demoniache : John DEE usava il Sigillum Dei Vivi per controllare le persone e dominarle!
Infatti è accompagnato da UN ALTRO SIMBOLO MASSONICO IN COLORE ROSSO presente in tutte le intestazioni del ‘Sigillo di Dio’ di MDM
LA CROCE DENTRO LA CORONA,(SIMBOLO DEI ROSACROCE, LO STESSO SIMBOLO CHE RITROVIAMO NEI TESTI DEI TESTIMONI DI GEOVA, LA TORRE DI GUARDIA….E IN TUTTI I TESTI E SIGILLI MASSONICI, AFFIANCATO ANCHE DA UN TESCHIO E OSSA INCROCIATE, SIMBOLO DI RIBELLIONE ALLA CHIESA)…Il massone Ray V. Denslow afferma :
“LA CROCE DENTRO LA CORONA, IN COLORE ROSSO, è simbolo limitato ai gradi storici in Massoneria esemplificato nei vari ordini di York e riti scozzesi …” (Ray V. Denslow, Ritratti massonici, Operazioni di THS Missouri Lodge di Research, vol. # 29, p.7)
Si tratta di una chiara presa in giro della autorità divina della Chiesa cattolica.
La setta di questa falsa veggente schernisce anche la Sacra Scrittura con la sua medaglia che promette la salvezza solo indossando un pezzo di bigiotteria!
LA MADONNA, NELLA MEDAGLIA DI MDM, INDOSSA UNA CORONA DI SPINE: SAPPIAMO DA APOCALISSE CAPITOLO 12,1-2 , CHE IL CAPO DELLA SANTA VERGINE E’ ADORNATO DA UNA CORONA DI DODICI STELLE …
Le stelle, che adornano il capo della Madonna – figurativamente la Madre della Chiesa – rappresentano i Vescovi e il nostro Papa che sono i maestri legittimi della nostra Fede nominati da Gesù stesso ad essere successori degli Apostoli.
mdm-sigillum-deiI Massoni hanno una unica interpretazione blasfema del simbolo della Croce dentro la Corona :
“La ‘Croce’ in Massoneria è una croce filosofica, secondo Albert Pike, ‘ Morale e Dogma ‘ , pag. 771. È filosofica nel senso che rappresenta l’unione tra il principio fecondatore maschile,(l’albero perpendicolare della croce), e la matrice femminile della natura, la riproduttrice, (l’albero orizzontale della croce).
Simbologia fallica applicata alla Croce di Cristo – Bestemmia!
I Massoni descrivono la ‘corona’ di questo emblema massonico, come la “prima emanazione del cabalistico Sephiroth …” [CF McQuaig, “Il Rapporto massonico”, Norcross, Georgia, Risposta libri e cassette, 1976, pag. 34]
Ribadendo il giudizio negativo della Chiesa cattolica in materia di adesione ad associazioni massoniche, il cardinale Joseph Ratzinger (papa emerito Benedetto XVI) ha dichiarato nel 1983 per conto della Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede …
” i loro principi sono stati sempre considerati inconciliabili con la dottrina della Chiesa e perciò l’iscrizione a esse rimane proibita.
I fedeli che appartengono alle associazioni massoniche sono in stato di peccato grave e non possono accedere alla Santa Comunione “.
blue-shL’altro gruppo massonico che usa l’emblema ‘croce dentro la corona’ è Christian Science (CRISTIANESIMO SCIENTISTA..,fede nelle medicine alternative New Age,nella magia e nello spiritismo). Questo gruppo è stato fondato da Mary Baker Eddy in Massachusetts ma il massone Henry Steele Olcott, che è stato co-fondatore della Società Teosofica con la medium Helena Petrovna Blavatsky, ‘”era un socio di Mary Baker Eddy.'” La famiglia Eddy teneva sedute spiritiche e fu in queste sedute che la medium Blavatsky incontrò il colonnello Henry Steele Olcott. ‘”
Mary Baker Eddy si era sposata con un massone e questo ha permesso agli altri membri di Christian Science di aderire alla Massoneria.'” Lei aveva anche alcuni suoi materiali pubblicati nella Rivista mensile della Massoneria.”
Molte persone collegate con Christian Science, come amministratori e membri del consiglio e una serie di editori di The Christian Science Monitor erano massoni .
diabolici falsi messaggi MDMMary  Carberry e’ un membro di Christian Science
QUINDI MDM STA DIFFONDENDO UN FALSO CRISTIANESIMO, UN CRISTIANESIMO ESOTERICO …
Molti Vescovi hanno giudicato i «messaggi da Gesù Cristo all’umanità, l’Avvertimento » come eretici e scismatici e li hanno condannati apertamente. Ad esempio il Vescovo di Dublino, i vescovi di Gran Bretagna, i Vescovi d’America e dell’Australia e di Malta, la conferenza episcopale della Slovacchia ed il Vescovo Ausiliare Laun di Salisburgo (Austria), i vescovi di Singapore e molte altre conferenze episcopali  nel mondo anche in Italia, specialmente molti sacerdoti esorcisti che hanno ricevuto richieste di aiuto da persone che, dopo aver seguito quei messaggi per anni, sono state tormentate da ossessioni e vessazioni diaboliche. Chi crede a tali messaggi e «si divide» dal Papa, si scomunica da solo secondo i diritti della Chiesa (canone 1364,§ 1). Quindi chi riceve la Santa Comunione e poi crede a questi messaggi, non alla vera Parola di Gesù nei Vangeli , tramandataci fedelmente dai Padri della Chiesa, COMMETTE SACRILEGI EUCARISTICI.
Fonte

9 commenti:

  1. voce di uno che grida nel deserto4 dicembre 2016 22:45

    E' a dir poco curioso che questo sito che ogni giorno pubblica attacchi continui alla figura di Bergoglio, ora ne preda le difese per sostenere che i messaggi di MdM SONO DEI FALSI,dando credito a delle falsità.LE DIMISSIONI DI BENEDETTOXVI
    LEGATE AL SUO STATO DI SALUTE FANNO RIDERE I POLLI.Ogni giorno che passa si scoprono sempre più agghiaccianti retroscena dietro quella farsa,messi in evidenza anche dal vostro sito.Pubblicare poi un articolo di Introvigne che ormai da anni ha perso "la Bussola"in tutti i sensi è a dir poco ridicolo...utilizzare delle menzogne e dei menzogneri per smascherare delle presunte "false rivelazioni"non è sicuramente un metodo che porta acqua al mulino della Verità.
    Che la chiesa di Bergoglio stia diffondendo un messaggio che non ha nulla a che vedere con 2000 anni di Dottrina cattolica è un dato di fatto.L'abberrante esaltazione di un eretico blasfemo scismatico(Lutero per gli amici)da parte di colui che dovrebbe essere il rappresentante di Cristo in terra penso che faccia abbastanza rabbrividire, senza dimenticare le sue ultime uscite sulle banalizzazioni dell'adulterio e del peccato-omicidio dell'aborto.Per non parlare delle vere epurazioni castriste all'interno delle strutture della chiesa che riguardano tutti coloro che non sono d'accordo con questa neochiesa e con il suo leader. Una neochiesa che adora sempre di più la dea gaia(vedi l'enciclica sull'ecologia)e sempre meno nostro SIGNORE GESU'CRISTO,una idea tutta New age.Non sarà come ai tempi di Gesù che coloro che l'accusavano di scacciare i demoni per il potere di belzebul erano gli stessi che l'adoravano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stupito ...
      che qualcuno si sorprenda
      che qualcuno possa giungere dallo spazio ...
      https://gilgameshdisumer.wordpress.com/2016/12/02/infinito/

      Elimina
    2. Forse serve a capire che fan solo confusione e che possono appigliarsi ai tanti ciarlatani come loro per giustificare il loro tutto/contrario di tutto..

      Elimina
  2. Estratto dell'11 febbraio 2012
    «Il Mio povero Vicario Santo, Papa Benedetto XVI, sarà estromesso dalla Santa Sede di Roma».

    Ma che gran sciocchezza! Il Papa emerito ha dovuto lasciare il papato, dimostrando peraltro grande responsabilità e umiltà, per motivi di salute, non potendo più fare quei difficili ma necessari viaggi apostolici che oggi compie invece Papa Francesco. Egli stesso lo afferma nel suo libro scritto con il giornalista tedesco Peter Seewald e diffuso dal 23 novembre 2010: «Se un Papa comprende di non essere più in grado fisicamente, psicologicamente e spiritualmente, di assolvere ai suoi doveri di ufficio, allora ha il diritto e, in alcune circostanze, l'obbligo di dimettersi» (Joseph Ratzinger, Luce del mondo). Qualche anno dopo dirà: «Siate pienamente docili all'azione dello Spirito Santo nella scelta del prossimo Papa, al quale già oggi prometto la mia incondizionata riverenza ed obbedienza» (Benedetto XVI, 28 febbraio 2013). Da notare bene quell" «INCONDIZIONATA» riverenza ed obbedienza. Oggi il Papa emerito si trova ancora in Vaticano. Altro che estromesso ed esiliato! Benedetto XVI nutre grande stima per Papa Francesco, al quale dimostra sempre affetto e obbedienza: «Mi auguro che lei vada avanti in questa via della misericordia... la sua bontà è il luogo in cui abito e in cui mi sento protetto». (Benedetto XVI a Papa Francesco, il 29 giugno 2016).

    RispondiElimina
  3. Estratto del 24 gennaio 2014
    «Mi farò conoscere nei luoghi Sacri, che comprenderanno Lourdes, Fatima, La Sallette e Guadalupe. Apparirò anche a Garabandal. Tali apparizioni inizieranno questa primavera, proprio come mio Figlio ha dato istruzioni».

    Nella Scrittura leggiamo: «Ma il profeta che avrà la presunzione di dire in mio nome una cosa che io non gli ho comandato di dire, o che parlerà in nome di altri dèi, quel profeta dovrà morire. Se tu pensi: Come riconosceremo la parola che il Signore non ha detta? Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore; l'ha detta il profeta per presunzione; di lui non devi aver paura» (Deuteronomio 18,20-22).

    Queste apparizioni, che dovevano avere inizio nella primavera del 2014, non si sono ancora verificate; e questo dovrebbe farci bene intendere che questi contenuti non possono essere di origine divina; e come lo potrebbero, giacché esortano a credere che l'attuale Papa «Francesco» sia il falso profeta? Quando Gesù venne interrogato dai farisei: «Quando verrà il regno di Dio?», egli rispose: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: Eccolo qui, o: eccolo là. Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!». Disse ancora ai discepoli: «Verrà un tempo in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell'uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: Eccolo là, o: eccolo qua; NON ANDATECI, NON SEGUITELI. Perché come il lampo, guizzando, brilla da un capo all'altro del cielo, così sarà il Figlio dell'uomo nel suo giorno» (Luca 17,20-24). Il Papa è la «Roccia» (Cefa) a cui, per volontà di Gesù Cristo, dobbiamo far riferimento: «E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli» (Matteo 16,18-19). Le porte degli inferi sono gli eretici; e questi «non praevalebunt». Cristo ha pregato per «Pietro» (il Papa): «Simone, Simone, ecco: Satana vi ha cercati per vagliarvi come il grano; ma io ho pregato per te, perché la tua fede non venga meno. E tu, una volta convertito, conferma i tuoi fratelli» (Luca 22,31-32). Quindi Cristo ci assicura, con la sua preghiera, che la fede del Papa non verrà mai meno. Contenuti extrabiblici o rivelazioni private che raccomandano preghiere e devozioni, ma allo stesso tempo esortano a dubitare del Papa, presentandolo addirittura come «il falso profeta» non possono venire da Dio; ma dal «padre della menzogna» (Giovanni 8,44); colui che «si traveste da angelo della luce» (2 Corinzi 11,14) per sedurre e «ingannare, se gli fosse possibile, anche gli eletti» (Marco 13,22-23).

    RispondiElimina
  4. Estratto del 9 febbraio 2012
    «Voi dovete mostrare rimorso vero e andare a confessarvi ora. Se non vi è possibile andare a confessarvi allora recitate la Mia Crociata di preghiera (24) per l’indulgenza plenaria, per avere l’assoluzione, per un periodo di sette giorni consecutivi».

    Che significa: «Se non vi è possibile andare a confessarvi allora recitate la Mia Crociata di preghiera (24) per l’indulgenza plenaria, per avere l’assoluzione»? Questo insegnamento è contrario al vero insegnamento di Gesù Cristo, il quale ordina alla Chiesa: «A coloro a cui perdonerete i peccati saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete non saranno perdonati» (Giovanni 20,23). La Chiesa spiega l'importanza, o meglio, la necessità della confessione sacramentale: «È chiamato sacramento della Confessione poiché l'accusa, la confessione dei peccati davanti al sacerdote è un elemento essenziale di questo sacramento. In un senso profondo esso è anche una «confessione», riconoscimento e lode della santità di Dio e della sua misericordia verso l'uomo peccatore. È chiamato sacramento del Perdono poiché, attraverso l'assoluzione sacramentale del sacerdote, Dio accorda al penitente «il perdono e la pace». È chiamato sacramento della Riconciliazione perché dona al peccatore l'amore di Dio che riconcilia: «Lasciatevi riconciliare con Dio» (2 Corinzi 5,20). Colui che vive dell'amore misericordioso di Dio è pronto a rispondere all'invito del Signore: «Và prima a riconciliarti con il tuo fratello; cfr. Matteo 5,24» (Catechismo 1424)... «Il peccato è anzitutto offesa a Dio, rottura della comunione con lui. Nello stesso tempo esso attenta alla comunione con la Chiesa. Per questo motivo la conversione arreca ad un tempo il perdono di Dio e la riconciliazione con la Chiesa, ciò che il sacramento della Penitenza e della Riconciliazione esprime e realizza liturgicamente» (Catechismo 1440). «Dio solo perdona i peccati... Poiché Gesù è il Figlio di Dio, egli dice di se stesso: «Il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di rimettere i peccati» (Marco 2,10) ed esercita questo potere divino: «Ti sono rimessi i tuoi peccati!» (Marco 2,5). Ancor di più: in virtù della sua Autorità divina dona tale potere agli uomini affinché lo esercitino nel suo nome» (Catechismo 1441). «Cristo ha voluto che la sua Chiesa sia tutta intera, nella sua preghiera, nella sua vita e nelle sue attività, il segno e lo strumento del perdono e della riconciliazione che egli ci ha acquistato a prezzo del suo sangue. Ha tuttavia affidato l'esercizio del potere di assolvere i peccati al ministero apostolico. A questo è affidato il «ministero della riconciliazione» (2 Cor 5,18). L'Apostolo è inviato «nel nome di Cristo», ed è Dio stesso che, per mezzo di lui, esorta e supplica: «Lasciatevi riconciliare con Dio; cfr. 2 Corinzi 5,20» (Catechismo 1442). «Cristo Signore istituì il Sacramento della Penitenza, perché i fedeli, che avessero peccato, ottenessero dalla misericordia di Dio il perdono dell'offesa a Lui recata, e potessero, nel medesimo tempo, riconciliarsi con la Chiesa» (Lumen gentium, n. 11). Il Concilio di Trento dichiarò con magistero solenne che, «per avere la piena e perfetta remissione dei peccati, si richiedono nel penitente tre atti come altrettante parti del sacramento, cioè la contrizione, la confessione e la soddisfazione: dichiarò, altresì, che l'assoluzione data dal sacerdote è un atto di natura giudiziaria e che, per diritto divino, è necessario confessare al sacerdote tutti e singoli i peccati mortali, nonché le circostanze che modificano la specie dei peccati, dei quali uno si ricordi dopo un accurato esame di coscienza» (Sess. XIV, Canones de sacramento paenitentiae 4, 6-9: DS 1704, 1706-1709). Perciò si può ricevere l'assoluzione dei peccati soltanto per mezzo del sacramento della confessione.

    RispondiElimina
  5. Estratto dell'1 Giugno 2011
    «Se proprio ti sentissi preoccupata da alcuni Messaggi, chiediMi semplicemente una risposta e ti sarà data. Non chiedere a qualcun altro i suoi punti di vista, poiché non sono qualificati per commentare la Mia Parola Divina».

    Ma non è stato proprio Gesù Cristo a donare alla Chiesa «pastori e maestri per pascere il gregge»? (Efesini 4,11). Non dovremmo forse affidarci ai nostri pastori; a rivolgerci a loro quando abbiamo dei dubbi? San Pietro insegna che «nessuna scrittura profetica va soggetta a privata interpretazione» (2 Pietro 1,20); e per questo v'è la Chiesa, madre e maestra, e «colonna e sostegno della verità» (1 Timoteo 3,15). Lo Spirito Santo parla per mezzo della Chiesa, alla quale è stata data l'Autorità di interpretare la parola di Dio. Contro i falsi cristi e falsi profeti che annunziano la fine imminente, ricordiamo che Cristo stesso ci raccomanda di non andare dietro a loro (Matteo 24,23-24). San Paolo afferma che chiunque venga a predicare una dottrina diversa da quella insegnata dalla Chiesa, sia anàtema (Galati 1, 6-9). Ora, la voce da seguire è quella della Chiesa, e non di una donna anonima che con i suoi messaggi esorta a non chiedere ai nostri pastori. Nel Catechismo si legge: «Il Romano Pontefice e i Vescovi sono i Dottori autentici, cioè rivestiti dell'Autorità di Cristo, che predicano al popolo loro affidato la fede da credere e da applicare nella pratica della vita. Il Magistero ordinario e universale del Papa e dei Vescovi in comunione con lui insegna ai fedeli LA VERITÀ DA CREDERE, la carità da praticare, la beatitudine da sperare. Il grado più alto nella partecipazione all'Autorità di Cristo è assicurato dal carisma dell'INFALLIBILITÀ. Essa si estende tanto quanto il deposito della divina rivelazione; si estende anche a tutti gli elementi di dottrina, ivi compresa la morale, senza i quali le verità salvifiche della fede non possono essere custodite, esposte o osservate» (Catechismo 2034-2035).

    RispondiElimina
  6. Estratto del 4 gennaio 2014
    «Prima andammo in Giudea e poi mio Figlio fu portato in India, Persia, Egitto, Grecia e Inghilterra».

    Nella Sacra Scrittura (che assieme alla «Tradizione della Chiesa» è l'unica da credersi) non si accenna al fatto che Gesù Cristo sia stato portato in India, Persia, Grecia e Inghilterra. Questa ci racconta invece della Sacra famiglia che si rifugia per un periodo nella terra d'Egitto (Matteo 2,14) per poi venirsi a stabilire in Galilea, a Nazareth (Matteo 2,19-23). E ancora accenna del Gesù dodicenne nel tempio (Luca 2,42); poiché la tradizione ebraica voleva che ogni dodicenne partecipasse al proprio «bar mitzvah», per cui ogni bambino ebreo raggiunge l'età della maturità e diventa responsabile per sé stesso nei confronti della legge ebraica. Si riprenderà poi a raccontare del Gesù trent'enne (Luca 2,32), precisando la sua età per dire a noi che i «trent'anni» indicano l'età perfetta per inaugurare il proprio ministero pubblico. Infatti anche Giuseppe aveva trent'anni quando prese in mano le sorti dell'Egitto (Genesi 41,46); e lo stesso Davide aveva trent'anni quando cominciò a regnare (2 Samuele 5,4); e così Ezechiele aveva trent'anni quando cominciò a profetare (Ezechiele 1,1). Secondo San Tommaso il numero 30 sembra esprimere veramente questo concetto di perfezione: «Infatti il 30 si ottiene moltiplicando 3 × 10. Ora, il 3 significa la fede nella Santa Trinità; il 10 invece l'osservanza dei comandamenti della legge. E in queste due cose consiste la perfezione della vita cristiana» (Somma Teologica, III, q. 39, a. 3). Non sappiamo nulla, quindi, degli «anni nascosti» della vita di Gesù Cristo, e personalmente non posso dire quello che ha fatto o non fatto. Però è molto curioso il fatto che, nelle tante ideologie esoteriche e new age, si parli di un Gesù Cristo formato in India. Naturalmente non abbiamo alcuna prova storica né biblica. Curiose sono anche quelle leggende arturiane del tardo medioevo, che sostengono un Gesù Cristo che, da ragazzo, andò in Britannia (nell'Inghilterra). Naturalmente nemmeno qui abbiamo prove storiche o bibliche. Ancora un altra curiosità: nel 1908 Levi Dowling pubblicò «Aquarian Gospel of Jesus the Christ», il vangelo Acquariano di Gesù Cristo. Dowling affermava essere la vera storia della vita di Cristo, e di essergli stato canalizzato da un essere soprannaturale chiamato «Akashic Records». Nella narrazione di Dowling il giovane Gesù Cristo va in India, Egitto, Persia, Grecia e Assiria (Levi H. Dowling, The Aquarian Gospel of Jesus the Christ by Levi H. Dowling). Certamente non possiamo fare affermazioni né conclusioni sulla vita nascosta del Cristo; ma sarebbe prudente non correre dietro a tutto ciò che leggiamo, e ad affidarci solamente a quanto insegna la Chiesa, che è madre e maestra, e colonna e sostegno della verità. Personalmente (e questo è solo un parere) mi chiedo: perché mai Gesù Cristo, prima del suo ministero pubblico, sarebbe stato portato tanto lontano, come invece affermano questi messaggi? Non è più probabile che negli anni nascosti della sua vita, Gesù Cristo studiasse la Toràh, per cui è detto: «cresceva in sapienza, età e grazia davanti agli uomini e davanti a Dio» (Luca 2,52); e lavorasse con Giuseppe, per cui è detto: «Non è costui il carpentiere, il figlio di Maria...?» (Marco 6,3)? Ma ripeto: e soltanto un parere, e nulla di più.

    RispondiElimina
  7. Estratto del 17 maggio 2012
    «Figlia Mia, i figli di Dio saranno in grado di proteggere la loro fede, il loro coraggio e la loro sicurezza durante tutte le guerre, se continueranno a pregare la Crociata di Preghiera del Sigillo del Dio Vivente. Questo è uno degli ultimi e il più grande Sigillo di Protezione inviato dal Cielo, di tutte le preghiere date all’umanità... Questo Sigillo è stato predetto nel Libro di Giovanni e ha molti poteri divini a esso associati... Custoditelo e utilizzatelo per proteggere non solo voi stessi ma anche le vostre famiglie».

    Esiste un UNICO «Sigillo del Dio Vivente», che non è una preghiera da stampare sopra un foglio e dove non v'è mai menzionato il nome glorioso (che è al di sopra di ogni nome) di Gesù Cristo; ma è il «Sigillo dello Spirito Santo» che riceviamo per mezzo del sacramento del battesimo: «In lui anche voi, dopo aver ascoltato la parola della verità, il vangelo della vostra salvezza e avere in esso creduto, avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso, il quale è caparra della nostra eredità, in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato, a lode della sua gloria» (Efesini 1,13-14). La Chiesa afferma: «Questo sigillo dello Spirito Santo segna l'appartenenza totale a Cristo, l'essere al suo servizio per sempre, ma anche la promessa della divina protezione nella grande prova escatologica» (Catechismo 1296). In questa cosidetta «crociata di preghiera» si parla di un dio, ma non viene menzionato per niente il nome di Gesù Cristo. Inoltre, nell'immagine della preghiera di questo «sigillo», compare il simbolo massonico della «croce nella corona», che non ha nulla a che fare con la croce cristiana di Gesù e con la corona della vita promessa dal Signore; ma ha altri significati, che sono occulti ed esoterici. Il simbolo viene trovato anche sulla tomba (a forma di piramide massonica) di C. Russel, fondatore degli «studenti biblici» chiamati poi «Testimoni di Geova».

    RispondiElimina