ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

giovedì 26 gennaio 2017

E' lui o non é lui?

P.LIVIO IN CRISI: NON CREDE PIÙ A MEDJUGORJE?


C’è chi pensa stia vivendo una profonda crisi spirituale (qualcuno azzarda trattarsi di una vera e propria crisi di fede) e chi addirittura ritiene che non creda più alle apparizioni di Medjugorje: troppo lunghe, la gente si è stufata…


Noi non osiamo dire tutto questo ma come tutti gli ascoltatori ci siamo accorti che padre Livio non è più lui. E non da oggi.
Ed allora l’appello, da credenti in Cristo, è di pregare per lui: padre Livio, forse, è nella aridità spirituale. Forse il cornuto cerca di “vendicarsi”, non lo sappiamo. Quello che è certo è il suo essere cambiato: basta accendere la radio per accorgersene subito. E non crediamo sia un mero fatto anagrafico (padre Livio si avvicina agli ottanta) sebbene anche quello può avere la sua importanza. Voci maligne attribuiscono fantasiose responsabilità: noi le abbiamo ascoltate e, pur essendo non inverosimili, ce le teniamo per noi. E diciamo solo: padre Livio, torna quello di prima: la Madonna ha bisogno di te.

12 commenti:

  1. Forse finalmente ha capito che è tutta una tragica farsa. jane

    RispondiElimina
  2. E' dura quando il cornuto è il tuo capo.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è l'effetto nefasto dell'argentino

      Elimina
  3. Che stia convertendosi alla fede Cattolica?

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Da mezzora Padre Livio batte e ribatte il chiodo che Dio NON manda castighi, che i drammi provocati dalla natura "impazzita" sono dovuti solo alla natura che non segue piu' il perfetti progetto originale del Creatore perche' anche lei e' stata rovinata dal peccato originale dei progenitori.
    E con l'atto di dolore come la mettiamo? Anche lui lo vuole cambiare?
    E non esistono "peccati sociali" che invocano la vendetta du Dio? In Italia e nel mondo? E leggi che considerano "diritti" cio'che un tempo tutti i cattolici sapevani essere atti orribili ed esecrabili, che per l'appunto "gridavano" vendetta a Dio.
    Preghero'anch'io per Padre Livio perche'gli solo debitrice di tanto bene... Anche se da qualche anno non ascolto piu'la sua radio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV1827_Nitoglia_Castighi_di_Dio.html

      Elimina
    2. Spiegazione di una chiarezza adamantina!
      Grazie!!!

      Elimina
  6. E pensare che Radio Maria, era la mia radio preferita.
    Che delusione padre Livio, lo credevo un galantuomo,perfetto seguace di Cristo,fino alla morte,invece...si è rivelato(i fatti li conosciamo) un voltagabbana,incapace di camminare a schiena dritta...seguace fedele del vescovo di RM,cioè della setta del demonio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Signora, da ex benefattore/ascoltatore di quella radio capisco benissimo, certa gente non solo non ha la schiena dritta, ma ha il fondo schiena incollato alla poltrona, con l'effetto bergoglio, adesso vediamo i pochi eroi e i tanti opportunisti di cui è fatta la Chiesa, il problema è, quando arriverà il nostro turno saremo all'altezza? Leo

      Elimina
  7. Regagliamogli una Santa Bibbia Cattolica. Forse ,magari,sarebbe quasi possibile, mah!ecco è improbabile , ma alle volte non si sa mai che gli si risvegli la mente dall'ottenebramento .jane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, regalategli una Bibbia! Forse è la volta buona che diventa ateo! :-D

      Elimina