ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

lunedì 13 febbraio 2017

Indignados?

Il riassunto del lunedì. Dubia, risposte e correzioni?

Un indignato Girolamo Savonarola

Correzioni. L'attento blog Chiesa e Posconcilio, riportando un vaticanista americano, informa che la correzione formale sarebbe stata inoltrata. Attendiamo. Inoltre il card. Muller si sarebbe dimesso dalla Congregazione per la dottrina della fede. Fosse vero sarebbe un segnale fortissimo di non condivisione della linea. Probabilmente anche il cardinal Sarah presto o tardi sarà obbligato a lasciare il Culto Divino. 
Nel frattempo sta destando scalpore un libro edito dall'editrice Vaticana, scritto dal cardinal Coccopalmerio. In esso è contenuta una giustificazione (dalla struttura assai debole, poiché incentrata su un buonismo d'accatto) della tesi della possibilità di dare la comunione ai divorziati risposati. Il problema è che si sta lasciando intendere che questa sia la risposta ai dubia dei quattro cardinali, anche se da un punto di vista ufficiale non è così. Però la smentita dal Vaticano non arriverà mai e si continua a navigare in acque decisamente torbide.

In galera. Su internet è un fiorire di intenti persecutori nei confronti di chi è critico verso l'attuale pontefice. Addirittura qualcuno rispolvera regi decreti concordatari, nei quali si parla di reclusione, per minacciare. Tutto questo zelo, quando i predecessori venivano massacrati, non l'abbiamo mai visto. Mentre cerchiamo di capire se ribadire la Familiaris Consortio sia considerato un insulto al Santo Padre, avvisiamo che Martin Lutero, attualmente punto di riferimento di vescovi e cardinali, scrisse un simpatico libro dal titolo "Contro il papato fondato dal diavolo". L'ermeneutica della protestantizzazione dunque scricchiola sempre di più.

Ripensamenti. Socci, dopo essere stato negli ultimi anni uno dei capi fila della critica all'attuale pontificato, tenta di smorzare i toni, dicendo che no, lui non vuole mancare di rispetto a nessuno, che il Papa va criticato fraternamente. Dunque, "Non è Francesco" è stato pubblicato solo per vendere e l'autore non pensava ciò che ha scritto? Osserva Roberto de Mattei che Socci è sicuramente persona in buona fede, ma forse ammettere che gli attuali nodi irrisolti siano i nodi irrisolti del post concilio è troppo anche per lui. In effetti per chi è cresciuto in CL è difficile entrare in questo ordine di idee.

Nuove Proposte. La "Civiltà Cattolica" con grande sagacia e spirito innovativo propone di ordinare le donne. Sarebbe un'idea eclatante, se non fosse che sono ormai 50 anni che ce la propinano. Ci associamo all'appello del blog Materialismo Sacro: a patto che le donne prete almeno siano gnocche
Ovviamente stiamo scherzando, lo scriviamo perché certi lettori hanno poco senso dell'umorismo e potrebbero andare in giro a dire che vogliamo le pretesse.

Satira. A proposito di senso dell'umorismo sembra che la gendarmeria vaticana stia indagando riguardo una copertina satirica dell'Osservatore Romano, diffusa da ignoti. All'interno si prende semplicemente un po' in giro il fatto che Sua Santità non risponde ai dubia cardinalizi. Nulla di grave, ma evidentemente qualcuno ha la mosca al naso. Anche Dagospia ne parla. Stanno girando anche alcuni simpatici video. La gendarmeria si faccia una risata. Storicamente il popolo ha sempre irriso il potere e anche i grandi pontefici del passato non hanno scampato gli sfottò. Dante ci ha fatto su tutto l'Inferno della Divina Commedia! Senza contare la scomposta, volgare e pessima satira moderna del Mistero Buffo di Dario Fo che, siamo sicuri, nessuno fra gli indignados avrà il coraggio di condannare.

San Remo. La kermesse più obbrobriosa dell'anno è iniziata e finita in settimana. Ha vinto Francesco Gabbani, con Occidentalis Karma, che a dire del cantante si prende gioco degli occidentali che vanno a prendere idee e usi orientali, per fare gli intellettuali, ma poi si ritrovano solo ad occidentalizzare roba altrui. Argomento interessante. 

Fine vita. Nel silenzio generale sta di fatto passando una legge che permetterà l'eutanasia. Non possiamo permetterlo, per questo ci associamo alla raccolta di firme promossa da Pro Vita, per fare sentire forte e chiara la voce della giustizia. La vita è sacra e l'uomo non ne è proprietario.
di Francesco Filipazzi 
http://www.campariedemaistre.com/2017/02/il-riassunto-del-lunedi-dubia-rispose-e.html

Nessun commento:

Posta un commento