ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

martedì 13 giugno 2017

Strano, no?

Il dr. Gagliardi: "Non abbiamo potuto accertare la sincerità dei veggenti, ma sulle estasi sincronizzate mentivano"


GagliardiIl dottor Giorgio Gagliardi è stato collaboratore del secondo gruppo di studio su Medjugorje (1985) e coordinatore scientifico del terzo (1998).
Dal 1985 al 2002 ha ricoperto l'incarico di vicedirettore del Centro Studi e Ricerche sulla Psicofisiologia degli Stati di Coscienza di Milano e, per l'esperienza maturata in questo campo, rappresenta un'eccezione quasi assoluta nell'ambito delle équipe che sono state impegnate a Medjugorje.


Tali équipe, infatti, sono state formate, in stragrande maggioranza, da medici che non si erano mai avvicinati a fenomeni simili. 
Ciò è dipeso essenzialmente da due motivi: gli studi scientifici delle manifestazioni di tipo mistico sono tuttora in una fase embrionale e i ricercatori con una certa esperienza sono, di conseguenza, molto pochi; inoltre, i team che hanno eseguito, con strumentazione medica, test sui veggenti di Medjugorje non sono stati accuratamente selezionati da un'autorità esterna e al di sopra delle parti, ma sono stati spontanei ed autocostituiti.


Il dottor Gagliardi, dopo essere stato incline a credere ai "veggenti", con il passare degli anni ha maturato una posizione molto prudente nell'interpretazione del fenomeno di Medjugorje (come da lui stesso dichiarato pubblicamente il 15 giugno 2007, intervistato in studio da Corrado Augias, nel corso della trasmissione di Rai 3 Enigma).
Ecco un'intervista al dottor Gagliardi pubblicata sul quotidiano svizzero "Corriere del Ticino" il 12 giugno 2017:


[...] nel 1998 sono effettivamente stato coordinatore del terzo gruppo di studio su Medjugorje, che era stato sollecitato dal parroco del villaggio, padre Ivan Landeka. [...]
In pratica registravate lo stato del corpo durante l'estasi
Sì e l'estasi non cominciava quando loro si inginocchiavano [cioè all'inizio dell'"apparizione" - nota mia, MC] o quando dicevano il rosario. Quello che vedevamo registrando il battito cardiaco era che si formavano più onde cardiache e un'aumentata frequenza. Come se ci fosse un'eccitazione, un'emozione forte in senso positivo. E non abbiamo potuto stabilire se la provocavano loro oppure no. Noi abbiamo notato che una certa modificazione c'era. Una certa estasi c'era. Se poi i ragazzi fossero sinceri o meno, noi non abbiamo potuto accertarlo. [...]
Ricordo che nell'86 Marija era andata alla RAI e in quell'occasione col poligrafo era stato registrato solo la metà di quello che si poteva registrare: solo il battito cardiaco e l'attività elettrica della pelle. Ma per conto mio non era in estasi. Il battito era alto e l'attività elettrica era molto presente, perciò in sostanza non era in estasi. [...]
L'estasi è una cosa anche fisiologica. Quando uno è eccitato ha le stesse caratteristiche. Dal punto di vista medico è uno stato di emozione che va al di sopra del normale. Quelle che abbiamo visto erano estasi di piccola o media entità. Un altro aspetto che va rilevato è che non avevano le estasi nello stesso momento, contrariamente a quanto asserivano.
Cioè?
Loro dicevano di avere la stessa visione nello stesso istante. Abbiamo appositamente sfasato di cinque minuti degli orologi e abbiamo esaminato in stanze diverse due dei veggenti. Ebbene, Marija è entrata in estasi cinque minuti prima di Ivan e ha finito cinque minuti prima. Strano, no?
[Carlo Silini, L'intervista - Giorgio Gagliardi: "No, sulle estasi sincronizzate mentivano. Lo abbiamo dimostrato sfasando gli orologi", "Corriere del Ticino", 12 giugno 2017, p. 3]


Corriere del Ticino

Nel video seguente, il dottor Giorgio Gagliardi parla delle "estasi" dei veggenti di Medjugorje nel corso del programma 30 Denari, trasmesso l'8 marzo 2011 dall'emittente Espansione TV di Como:

9 commenti:

  1. Eppure le indagini scientifiche sono motivo di vanto per i credenti e convertiti di Medjugorje, anche se omettono tante cose scomode, come ci ricorda l' articolo proposto da conservare a futura memoria.
    Per quanto riguarda le estasi, è probabile che siano persone addestrate con tecniche varie, per simulare stati di estasi o avere contatti con entità varie come i medium. Vorrei ricordare che questo fenomeno è nato nell' ambito dei gruppi di preghiera carismatico pentecostali,con tutte le implicazioni che possiamo immaginare.

    RispondiElimina
  2. cara Cristina io non so quanti anni lei abbia,ma probabilmente è abbastanza giovane o troppo vecchia per ricordare che cosa succedeva nei paesi dell'est,prima che crollase il muro di Berlino.Ovviamente chi scrive se lo ricorda benissimo:è andato a Medjugorie nel periodo in cui al confine di Trieste saliva sul pullman una guardia armata con ak 47 mentre l'altra controllava i passaporti uno per uno.Allora la religione di Stato non era il cattolicesimo ma l'ateismo imposto.Il paese di Medjugorie era un frazione sperduta nel cuore della Bosnia Erzegovina...i bambini che affermarono di vedere la Madonna nemmeno sapevano che cosa fossero i gruppi carismatici pentecostali;furono immediatamente tutti arrestati a causa delle loro affermazioni.Allora c'era poco da scherzare con l'autorità comuniste atee e con le forze di polizia che disponevano.Non era ancora scoppiata la famosa guerra dei balcani(così cruenta e feroce)e lì non c'era ne l'ONU ne la NATO a difenderti dagli stermini di massa(cosa comunque che non è"stata"capace di fare).Lì una persona sgradita al regime spariva punto e basta!!!
    Fare un'affermazione che dei bambini in un simile clima di terrore,fossero persone addestrate(da chi?)sarebbero come affermare che gli apostoli terrorizzati per quello che avevano fatto al loro Maestro,nei cinquanta giorni dopo la Pasqua,nel cenacolo,si addestrarono con tecniche varie per simulare o avere contati con entità varie come i medium,per poi andare a fare la stessa fine che fece il loro Maestro.VEDIAMO DI NON CONTINUARE A DIRE SCHIOCCHEZZE SPINTI DALLO "SPIRITO"BERGOGLIANO CHE E'TUTTO TRANNE CHE SANTO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.crisinellachiesa.it/articoli/apparizioni/apparizioni_medjugorje/apparizioni_a_medjugorje.htm

      http://www.crisinellachiesa.it/articoli/apparizioni/discernere_apparizioni/come_discernere_le_vere_dalle_false_apparizioni.htm

      Provi a metterci una pietra tombale sopra!
      L'aggettivo cristiano un tempo veniva purtroppo adoperato con commiserazione nei confronti di gente considerata incline alla creduloneria: evitiamo di confermare simili antistorici idioti pregiudizi!

      Elimina
    2. Suggerimenti e indicazioni di lettura perfetti e utili per non andare dietro ad ogni vento di dottrina....

      Elimina
  3. Sul tema varrebbe la pena prendere in considerazione anche altri aspetti da non trascurare, quali, in particolare, i fatti così come accaduti nei primissimi giorni delle apparizioni, ebbene vi sono non pochi dubbi sui comportamenti dei veggenti e delle loro presunte guide spirituali. Prima di esprimere da che parte stare varrebbe la pena cercare di sapere come sono andati realmente i fatti e sentire in particolare le conclusioni dei vescovi di quella diocesi con le loro relative motivazioni. Il "gregge" (i laici), in quanto tale, deve sempre rimanere fuori da dispute che non gli competono. Quanto alle presunta giustificazione scientifica sui comportamenti dei veggenti, la chiesa insegna che questa non può essere che l'inizio di un'indagine che deve portare a capire l'origine di fenomeni poco giustificabili e del suo REALE autore. Qui si aprirebbe un capitolo molto lungo ..... Mick

    RispondiElimina
  4. Io mi fermo a Lourdes e Fatima e direi che è abbastanza così. C'è da riflettere per il resto della vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io consiglio di informarsi anche sulle apparizioni alla piccola Adelaide Roncalli a Ghiaie di Bonate: non sono state ufficialmente riconosciute ma nella Diocesi di Bergamo probabilmente ai tempi già allignava la mala pianta del modernismo e quanto diceva la Madonna era piuttosto "urticante" per certe coscienze delicate.
      Queste apparizioni mettevano in evidenza che la famiglia doveva essere secondo i piani di Dio... un po' quel che diceva la piccola Giacinta.
      Non la faccio tanto lunga: c'è internet, informatevi, ne vale la pena!

      Elimina
  5. La cosa certa per ora è che papa Bergoglio è riuscito a gettare lo scompiglio anche in questo aspetto della vita dei fedeli!

    Quanto al parere dello scienziato, ho la sensazione che siamo sempre tutti pronti a prosternarci di fronte a qualsivoglia parere che si dica scientifico (questo detto senza conoscere il dottor Gagliardi e la sua competenza).

    Spero non succeda come per le indagini sulla Sacra Sindone, dichiarata un FALSO da un'illustre (?) equipe di studiosi. Indagini poi dichiarate con certezza un FALSO, non so bene se costruito o meno con dolo.
    Però erano SCIEN-ZIA-TI, vuoi mettere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non per andare fuori dal seminato, unusco link sulle dispute fra scienziati, i sedicenti e i seri:

      http://www.bastabugie.it/mobile/articoli.php?id=4728

      Elimina