ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

martedì 27 marzo 2018

"La stagione dei corvi sembra non avere mai fine"

INTRIGHI VATICANI

Bisignani: chi c’è dietro le dimissioni di Viganò, pr del Papa 






Chi c’è dietro le dimissioni del pr del Papa. Lo rivela Luigi Bisignani sul Tempo, in un pezzo che porta alla luce gli intrighi che hanno portato al passo indietro di monsignor don Dario Viganò dal vertice della comunicazione vaticana.
Pochi giorni fa Viganò è stato rimosso dal suo incarico di Prefetto ma lasciato negli stessi uffici, nonostante l' irritazione di due figure importanti come Benedetto XVI e il segretario di Stato Pietro Paro lin.
Bisignani fa un lungo passo indietro: "La scintilla imprenditoriale, che fa nascere l' idea magistrale di un Bergoglio superstar mediatico, prende l' avvio quando Paolo Sorrentino decide di girare The young Pope". Nascono nuove alleanze. Per prima la Sony fornisce il costoso materiale per un sistema televisivo  in alta definizione a 4K, trasmissioni 3D e tutto l' arsenale mediatico più avanzato. Poi è stata la volta di Sky, certa di diventare il provider mondiale delle immagini del Papa e di eventi megagalattici. "E infatti, per due anni, Sky Uno ha trasmesso h24 ogni viaggio papale", spiega Bisignani.

Ora a Sky non sanno con chi rapportarsi. I rapporti erano fitti, con tanto di corso web all' Università del Laterano che lo stesso Viganò dirige insieme all' ormai ex direttore delle news di Sky e neo parlamentare 5 stelle, Emilio Carelli. 
Per approfondire leggi anche: Bisignani: "Il Vaticano sta per esplodere"
Si scatenano voci e veleni. Come il rumor secondo cui  la Segreteria di Stato si vede costretta, in seguito a segnalazioni anonime, ad esaminare bilanci e documentazione su collaboratori di alcune società di comunicazione che si ritrovano sempre come partecipanti o azionisti di opere ed eventi, compreso il film -intervista sul Papa diretto da Wim Wenders. Sandro Magister dell' Osservatore Romano pubblica la lettera integrale scritta da Benedetto XVI, un documento svelato di cui non può essere incolpato Gabriele, il maggiordomo, perché non c'è più. Scatta il giallo, e alcune dita sono puntate su Padre Georg, Prefetto scaduto della Casa Pontificia, non ancora rinnovato, che certamente non gradiva l' intraprendenza di Viganò. "La stagione dei corvi sembra non avere mai fine", conclude Bisignani. Il giallo continua.