ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

giovedì 21 marzo 2013

Piccole Gospe continuano..?

Civitavecchia, altri miracoli


"La Storia siamo noi" presenta domani, su Rai Tre alle 22.50, a vent'anni dalle prime lacrimazioni, un documentario con immagini e rivelazioni inedite su un evento straordinario che a quanto pare continua anche adesso. 
MARCO TOSATTI
Civitavecchia. Sono passati quasi vent’anni da quando la piccola Jessica Gregori ha visto la statuetta della Madonna di gesso, custodita nel suo giardino di Pantano-Civitavecchia, piangere lacrime di sangue. Un episodio destinato a suscitare un enorme clamore mediatico ma anche interrogativi, polemiche e persino inchieste giudiziarie.
Per “La Storia siamo noi” Elisabetta Castana ha tentato di ricostruire ogni tassello dell’intera complessa vicenda. Grazie anche alla disponibilità della famiglia Gregori, che da anni non concedeva più interviste, sono emersi fatti nuovi, altre clamorose rivelazioni. In esclusiva per le telecamere de “La storia siamo noi”, si vedrà tra l’altro un documento in possesso del Vescovo di Civitavecchia Girolamo Grillo e controfirmato Papa Wojtyla, che testimonierebbe la devozione di Papa Giovanni Paolo alla statuetta di Civitavecchia, malgrado il Vaticano non si sia mai espresso in maniera definitiva sull’attendibilità del miracolo. Ma non solo. Una seconda statuetta regalata da Papa Wojtyla alla famiglia Gregori, dopo che la prima era stata data in custodia al vescovo di Civitavecchia, è oggetto di un nuovo inspiegabile fenomeno. La Madonnina produce misteriose essudazioni di un liquido profumato. Un evento straordinario che è stato ripreso dalle telecamere del programma. Lo stesso arcivescovo congolese Emery Kabongo, già segretario di Papa Wojtyla, ha confessato, in un’intervista data in esclusiva a “La Storia Siamo Noi”, di essere stato testimone di una di queste essudazioni, che rimangono a tutt’oggi eventi senza una spiegazioni scientifiche. Un ennesimo capitolo di questa storia in cui suggestioni e realtà continuano fatalmente a confondersi . Jessica Gregori, avrebbe ricevuto, a suo dire, ripetute apparizioni mariane, e conserverebbe altri importanti segreti. Uno, in particolare riguarderebbe il terzo discusso segreto di Fatima forse ancora non del tutto svelato. Nessuno ne conosce il contenuto in quanto la Chiesa stessa ha ordinato a Jessica l’assoluta discrezione. In un’ intervista rilasciata ad Elisabetta Castana otto mesi fa, Jessica rivelava tuttavia un altro importante messaggio che visto oggi, dopo le dimissioni di Papa Benedetto XVI assume un sapore quasi profetico: “La Madonna – afferma Jessica - mi ha detto che il Santo Padre purtroppo non comanda come dovrebbe comandare sono i cardinali che decidono più di lui”.

Il caso Civitavecchia: un'analisi critica

di Marco Corvaglia

Madonnina di Civitavecchia La statuetta di Civitavecchia

Come è noto, molti fedeli ritengono che una statuina, proveniente da Medjugorje e raffigurante la Madonna, abbia iniziato a lacrimare sangue il 2 febbraio 1995 a Civitavecchia.

Cerchiamo di ricostruire la vicenda, cominciando ad inserirla nel suo contesto storico: quello di un’Italia in cui da alcuni mesi i giornali parlano ripetutamente di presunte lacrimazioni di immagini sacre, specialmente della Madonna.

Vediamo una velocissima panoramica dei casi più noti.
continua su


Nessun commento:

Posta un commento