ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 27 ottobre 2013

Illusi/delusi?

UNA SCOTTANTE DELUSIONE

Il 13 ottobre u.s. Papa Francesco ha convocato la gente a Piazza San Pietro davanti alla Statua della Madonna di Fatima fatta venire appositamente da Fatima.
Il suo predecessore aveva pubblicamente riconosciuto che la Chiesa aveva l’obbligo d’una risposta alla richiesta avanzata dalla Madonna di Fatima, perciò molti in Roma attendevano che il Papa decidesse alfine di adempiere a questo obbligo, comprensivo della Consacrazione della Russia al Cuore Immacolato della Celeste Messaggera.
Abbiamo vissuto una grande delusione, proprio nei giorni in cui la Russia si rendeva protagonista d’un’iniziale importante mediazione di pace.

Papa Francesco ha semplicemente ripetuto l’affidamento del mondo a Maria come aveva fatto già Giovanni Paolo II, ma con la differenza che il Papa Polacco fu deviato – per sua confessione – dal primato della politica dominante di Casaroli, mentre Papa Francesco non ha neppure un Segretario di Stato, per ora.
Evidentemente Papa Francesco è frenato da qualcun altro e io penso che la pressione deviante venga dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, ora diretta da un prelato discusso.
La mia ipotesi è rafforzata da delle prove molto gravi che riguardano il comportamento di quella Congregazione nei confronti dei documenti di Fatima.
E’ ormai provato che i documenti originali di Fatima sono stati censurati e quindi manomessi e perciò falsificati da quella Congregazione. La cosa è ormai pubblica.
Perciò io ne deduco che qualcuno, da quel Palazzo, continui la sua azione per impedire la risposta obbligante in quanto questa scoprirebbe le malefatte compiute.
Non resta che pregare per Papa Francesco: che Dio protegga lui, la Chiesa e la pace del mondo che è ancora in pericolo.
15 ottobre 2013
Ennio Innocenti

Nessun commento:

Posta un commento