ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

lunedì 12 settembre 2016

I pompieri cosa si inventeranno?

L’interpretazione autentica dell’Amoris Laetitia. La causa è ormai finita

Vi ricordate l’AL? Era da un po’ che non ne parlavamo. Eppure in tutti questi mesi si sono susseguite una serie di interpretazioni. Contrastanti così come lo è il testo stesso.
Da un lato vi è stato il card. Ouellet, che ha visto in queste controversie un aspetto fruttuoso e positivo, atteso che – a suo dire – l’AL non modificherebbe la dottrina (cfr. Luca Marcolivio, Amoris Laetitia. Card. Ouellet: “Documento pieno di controversie che però saranno fruttuose”, in Zenit, 5.8.2016Cardenal Ouellet: Son comprensibles las controversias alrededor de la Amoris Laetitia, in Aciprensa, 3 ago. 2016). Altri autori, poi, si sono cimentati, sia pur onestamente non molto efficacemente, in una lettura “ortodossa” dell’AL, purtroppo non sempre rispettosa del testo, in quanto sovente fondata su un procedimento estrapolativo di frasi ed espressioni, non inserite nel loro contesto, per trarre dal testo conclusioni “in linea” col magistero precedente (cfr. Sandro Magister, ”Ma il papa non ha scritto queste cinque semplici parole”. Ecco quali, in blog Settimo Cielo, 25.8.2016; Id., Tra Buttiglione e Rodrigo Guerra, la connessione latinoamericanaivi, 20.8.2016, anche per i riferimenti interni). Questa tipologia di autori li potremmo chiamare “i pompieri di AL” …. .
Dall’altro, a cominciare dal filosofo Spaemann, hanno ravvisato, col documento in questione, il superamento di ogni limite di sopportabilità (cfr. Id., Spaemann: “Anche nella Chiesa c’è un limite di sopportabilità”ivi, 11.7.2016). Il card. Caffarra, poi, sia pur garbatamente, ne evidenziava le lacune criticando le affermazioni del suo collega Schönborn (Id., Caffarra: “Schönborn sbaglia, e questo è ciò che vorrei dire al Santo Padre”ivi, 11.7.2016; Carlo Caffarra, Ecco perché sbaglia il cardinale Schonborn, in LNBQ, 13.7.2016; Maike Hickson, «Santità, la prego risponda a queste tre domande su Amoris Laetitia»ivi, 14.7.2016). Per finire con il documento dei 45 teologi e filosofi che hanno evidenziato, con un testo asciutto e ponderato, le espressioni contrarie alla retta fede ed alla Rivelazione contenute nel documento, chiedendo il ritiro dell’esortazione ovvero la sua modifica (cfr. Errori dottrinali di base ed ambiguità dell’Amoris Laetitia alla luce dell’insegnamento cattolico sulla famiglia, in Chiesa e postconcilio, 13.5.2016Michel Schooyans. Dalla casuistica alla misericordia - Verso una nuova arte di piacere?ivi, 21.6.2016Studiosi cattolici rivolgono un appello a Papa Francesco chiedendogli di ripudiare gli ‘errori’ presenti nell’Amoris Laetitia, ivi, 12.7.2016Card. Caffarra. «Santità, la prego risponda a queste domande su Amoris Laetitia» , ivi, 19.7.2016Dopo la Lettera dei 45: Uno schema, per discutere e sviluppare un’azione più radicaleivi, 29.7.2016Testo integrale in lingua italiana. L’esortazione apostolica Amoris laetitia: una critica teologicaivi, 17.8.2016; Emanuele Barbieri, Le Osservazioni sull’Amoris laetitia di don Alfredo Morselli, in Corrispondenza romana, 29.7.2016Critica alla Amoris laetitia di 45 teologi e filosofi cattolici di tutto il mondoivi, 12.7.2016; Emanuele Barbieri, Dichiarazione di resistenza all’Amoris laetitia dell’IPCOivi, 27.7.2016Appello ai Prelati e ai movimenti silenziosi dell’Istituto Plinio Corrêa de OliveiraiviL’esortazione apostolica Amoris laetitia: una critica teologicaivi, 17.8.2016; Sandro Magister, Alice nel paese di “Amoris laetitia”, in www.chiesa, 7.6.2016; don Alfredo Morselli, Osservazioni su alcuni punti controversi dell’Esortazione apostolica Amoris laetitia, in blog MiL – Messa in latino, 30.6.2016; Extensive Article on the problems of Amoris Laetitia, in Rorate caeli, 9 Sept. 2016).
In mezzo vi erano coloro che invocavano un’analisi critica dell’esortazione (cfr. Mons. Schneider: la necessaria analisi critica di Amoris laetitia, in Corrispondenza romana, 1.6.2016) e, sull’altro versante, quelli che abbracciavano senza remore l’idea del mutamento dottrinale (cfr. Sandro Magister, Poveri preti. A chi dar retta nell’interpretare “Amoris laetitia”?, in blog Settimo cielo, 9.8.2016). Tra questi l’epigono può essere il card. Schönborn (cfr. Il Cardinale Schönborn: Francesco vuol conquistare l’opposizione in maniera amorevole (un eufemismo per ‘manipolatoria’), in Chiesa e postconcilio, 14.8.2016; Antonio Spadaro, Conversazione con il cardinale Schönborn sull’«Amoris laetitia», in Civ. catt., 2016, III, pp. 132-152,; Id., «Il Papa va oltre le categorie di coppie regolari e irregolari guardando alle persone», in Corriere della sera, 6.7.2016), la cui interpretazione era stata personalmente avallata, durante la conferenza stampa sull’aereo di ritorno dal viaggio all’isola di Lesbo lo scorso 16 aprile, dallo stesso Bergoglio, che, a specifica domanda, così si esprimeva: «Raccomando a tutti voi di leggere la presentazione che ha fatto il cardinale Schönborn, che è un grande teologo. Lui è membro della Congregazione per la Dottrina della Fede e conosce bene la dottrina della Chiesa. In quella presentazione la sua domanda avrà la risposta» (vqui). Tra l’altro egli rispondeva alla domanda «ci sono nuove possibilità concrete, che non esistevano prima della pubblicazione dell’Esortazione o no?» con un secco «Io potrei dire “si”, e punto». Già, dunque, sin dall’aprile scorso, ragionevoli dubbi non potevano razionalmente sussistere. L’autore li aveva esclusi a priori ed aveva inequivocabilmente, con quell’assenso all’interrogativo, indicato quale fosse la sua mens. Tuttavia, lo abbiamo visto, i pompieri di AL non hanno voluto demordere …. . Lo stesso autore, poi, lo aveva ribadito anche ai vescovi polacchi nell’incontro a porte chiuse a Cracovia, tanto da suscitare critiche ai dai più ben disposti (cfr. Sandro Magister, Cosa dicono i vescovi italiani del papa. Anche i più ben disposti lo bocciano, in blog Settimo cielo, 27.7.2016).
Ora, tutte queste discussioni dovrebbero venir meno, poiché dalla penna di Bergoglio, ne è venuta l’interpretazione autentica. Infatti, lo stesso ha avallato come unica ermeneutica possibile del documento quella dell’«apertura» alla Comunione anche ai divorziati risposati, pure quelli che non possono vivere in continenza. E ciò è stato fatto plaudendo ai criteri applicativi dettati dai vescovi della regione argentina di Buenos Aires (cfr. Il papa definisce l’interpretazione dell’Amoris Laetitia che permette la comunione ai divorziati risposati come l’unica possibile, in Chiesa e postconcilio, 9.9.2016; don Alfredo Morselli, Amoris laetitia: il perpetuarsi della menzogna, in blog MiL – Messa in latino, 10.9.2016; Id., Amoris laetitia: tango argentino e approvazione “a scatola chiusa”ivi, 11.9.2016; John-Henry Westen - Matthew Cullinan Hoffman, Pope: ‘No other interpretation’ of Amoris Laetitia than allowing communion for divorced and remarried, in Lifesitenews, 9 Sept. 2016For the record: Pope Francis confirms Amoris Laetitia allows communion for adulterers, in Rorate caeli, Sept. 10, 2016Intercambio de cartas sobre los “Criterios básicos para la aplicación del capítulo 8 de Amoris laetitia”. La respuesta de Papa Francisco, in Il sismografo, 11.9.2016Il Papa e l’unica interpretazione possibile di AL, inSinodo2015, 11.9.2016; Sandro Magister, Ipse dixit. “Amoris laetitia” va interpretata come dice lui, in blog Settimo cielo, 11.9.2016; Andrea Tornielli, Amoris laetitia, il Papa dice qual è l’interpretazione giusta, in Vatican Insider, 12.9.2016; Amoris Laetitia. Lettera del Papa ai vescovi di Buenos Aires, in RadioVaticana, 12.9.2016). 




Come dire? “Roma” locuta causa finita. Quindi, d’ora innanzi i pompieri non potranno più spegnere alcun fuoco. Se sono in buona fede. Cosa si inventeranno altrimenti?
Bisogna essere onesti e prendere atto, volenti e nolenti, dell’interpretazione autentica, traendone tutte le logiche le conseguenze.
Intanto, la confusione regna sovrana, tanto che vi sono vescovi e teologi che, apertis verbis, si pongono contro la stessa Rivelazione in materia di omosessualità, contestando l'insegnamento della Chiesa a tal riguardo (cfr. Pete Baklinski, Australian bishop denounces Church teaching that homosexuality is disordered, in Lifesitenews, 9 Sept. 2016; Pietro Romano, “Il Vescovo Australiano che vuole sdoganare il sesso omosessuale: la Dottrina è repressiva”, in Il riformatore, 10.9.2016; Mauro Faverzani, don Paul Renner, l’errore che sale in cattedra, in Corrispondenza romana, 7.9.2016). 

Augustinus

Nessun commento:

Posta un commento