ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 16 ottobre 2016

Far strage delle anime

Solo uno dei due ha ragione. ..... Non diciamo chi .......




Fonte: Teresa d'Avila su Lutero: «Avrei dato mille volte la vita per salvare una fra le anime che là si perdevano», in Il Timone, 16.3.2016
Eleison Comments CDLXXXIII
CATHOLICS’ DISTRESSCommenti settimanali di
di S. Ecc. Mons. Richard Williamson
Vescovo della Fraternità Sacerdotale San Pio X


  15 ottobre 2016


Che cosa il Signore Iddio vuole da me e te?
Che facciamo quello che possiamo, non quello che non possiamo fare.

Angoscia di cattoliciUn mondo che vuole sempre meno Dio porta i cattolici costantemente verso il basso. 
Ecco il grido di dolore di un altro lettore:—
Mi chiedo, come è possibile mantenere la Fede nella situazione generale della Chiesa di oggi, con la sua assoluta mancanza di pastori. Per alcuni mesi siamo stati con la Fraternità San Pio X, mesi che ci hanno insegnato il valore della Tradizione. Abbiamo approfondito la storia della lotta di Mons. Lefebvre e ci siamo resi conto di come egli sia stato tradito. Abbiamo seguito la “Resistenza” attraverso il sito web Non Possumus. Per alcuni mesi siamo stati ingannati da Padre C., che la definisce “Desistenza”. Ci siamo smaliziati e abbiamo lasciato il suo gruppo. Ora non possiamo più andare alla Fraternità perché insistono che dobbiamo partecipare a certe attività, incontri di chierichetti e così via. Hanno richiesto informazioni su di noi, e per ottenerle, ci hanno inviato coppie sposate fortemente impegnate nella Fraternità. Davanti a loro passiamo gran parte del tempo cercando di non dire cose che ci impedirebbero di ricevere la Santa Comunione, come accade ad alcuni, perché sono contro Papa Francesco, o a favore della “Resistenza”. Attualmente frequentiamo la Chiesa Cattolica Maronita dove almeno la Consacrazione è valida. Ma siamo delusi dall’osservare che accettano il Vaticano II in generale, e mi hanno chiesto di permettere alle mie ragazze di servire all’altare. Quando ho rifiutato, mi hanno detto: “Siamo tutti figli di Dio”, e così via, per prevenire la presunta discriminazione contro le donne che servono all’altare.

Non ho nessuno dove andare a confessarmi. Al lavoro è una battaglia continua, dato che non smetto di parlare di Dio e degli eventi attuali, nonostante la scuola sia laica e laicista e i dipendenti siano tutti impiegati dello Stato. Seguendo il suo consiglio di ritirarsi nell’ombra per preparare la discesa nelle catacombe, diffido dei contatti sociali, ma è difficile combattere da soli. Ora siamo in contatto con delle persone della T. F. P. (Tradizione, Famiglia, Proprietà). Non sono sicuro quale sia la loro dottrina. Ma che possiamo fare? La lotta si fa sempre più gravosa. In questa scuola dove lavoro, ho saputo che un professore è massone. Nonostante si tratti di una scuola di Stato, tutto il suo orientamento è religioso, ma solo in modo deista, cioè senza Cristo. Che posso fare? In questo paese non è rimasto nulla, e non sappiamo più a che santo votarci.

Tra le altre cose, gli ho risposto che quando la Chiesa si trova a percorrere la Via Crucis per essere crocifissa, come sta accadendo oggi, l’unico modo per non dover portare una scheggia di quella Croce è quello di non essere cattolico. Ovviamente questo lettore vuole rimanere cattolico, per ottenere il Cielo per sé e per la sua famiglia. Quindi non dovrebbe essere sorpreso di ritrovarsi a soffrire per le schegge della Croce di Nostro Signore. Dovrebbe invece essere davvero preoccupato se finisse col trovarsi a suo agio nel mondo che ci circonda.

Per quanto riguarda il suo posto di lavoro, non c’è molto che egli possa fare a riguardo. I contatti sociali devono essere mantenuti con la preghiera, la carità e l’esempio, perché noi esseri umani siamo animali sociali, ma si faccia attenzione a non sprecare le nostre limitate energie e risorse nel gettare le perle ai porci. Il Signore ci dice di non condannare se non vogliamo essere condannati, ma ci dice anche di discernere tra lupi e veri pastori (Mt. VII, 15). Quindi, un cattolico è tenuto ad esercitare il suo miglior giudizio sulla diversità di sacerdoti e di laici che egli incontra nel caos della Chiesa di oggi. E in ogni caso un padre di famiglia oggi deve guidare la propria famiglia nella recita dei cinque Misteri del Rosario, ogni sera (o meglio, ogni mattina). Questo farà in modo che la Madonna proteggerà la sua famiglia, come solo lei può fare, attraverso ogni tipo di grave evento a cui andiamo incontro.



Kyrie eleison.