ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 23 ottobre 2016

Prepararci alla grande battaglia

Il Piano strategico per destabilizzare l'Europa

Lo stolto pensa che non c'è Dio (Salmo 13), ma… 
di Patrizia Stella / Redazione Qui Europa
Renzi e compagnia brutta












 Lo stolto pensa che non c'è Dio…                    
Bruxelles, Washington, Roma - di Patrizia Stella - Siamo così travolti da una valanga di fatti negativi, alcuni veri, altri falsi o gonfiati o ridicolizzati, che si è come frastornati e si rischia di continuare a saltare inutilmente di qua e di là come pazzi per tamponare le continue e numerose falle che vengono aperte dai distruttori dell'uomo, della nostra libertà e della nostra fede, mentre costoro se ne fanno beffe di tutto e ci ridono dietro. Se ne fanno beffe del nostro impegno per la famiglia e la vita, contro il gender nella scuole, contro la corruzione degli innocenti e dei piccoli; se ne fanno beffe dei nostri diritti di cittadini, delle nostre proteste per difendere casa, lavoro, territorio, patria e famiglia dagli invasori che arrivano ben pasciuti da ogni parte del mondo per soggiogarci…. aspettiamo ancora per poco e poi.. ci sentiremo. Se ne fanno beffe di calpestare la cultura, la promozione umana, la meritocrazia per assegnare premi NObel che ormai valgono come la carta igienica ai distruttori dei valori primordiali che si inchinano davanti ai poteri occulti e satanici per rimanere sempre a galla nella società.
Se ne fanno beffe di imporci tassazioni da suicidio promuovendo l'ingiustizia più eclatante attraverso magistrati corrotti che danno ragione a ladri, falsari, assassini e corrotti pur di raggiungere il loro obiettivo che è l'annientamento dell'Italia e della civiltà cristiana per costringere i superstiti ad adorare la nuova divinità rappresentata dal "Nuovo Ordine Mondiale".  Insomma se ne fanno beffe di tutto, della vita sulla terra e della vita eterna, della giustizia di Dio, del grido dei poveri che vengono calpestati e che grida giustizia, ma attenzione!  A Dio non la si fa!!!
Lo stolto pensa: “Dio non c'è”. Sono corrotti, fanno cose abominevoli: non c'è chi agisca bene. Il Signore dal cielo si china sui figli dell'uomo per vedere se c'è un uomo saggio, uno che cerchi Dio. Sono tutti traviati, tutti corrotti; non c'è chi agisca bene, neppure uno. Non impareranno dunque tutti i malfattori, che divorano il mio popolo come il pane e non invocano il Signore? Ecco, hanno tremato di spavento, perché Dio è con la stirpe del giusto. Voi volete umiliare le speranze del povero, ma il Signore è il suo rifugio. Chi manderà da Sion la salvezza d'Israele? Quando il Signore ristabilirà la sorte del suo popolo, esulterà Giacobbe e gioirà Israele
Salmo 13
 Follia guadagnare il mondo a prezzo dell'anima 
Toccando con mano la propria impotenza, non resta che mettersi in ginocchio davanti a Gesù e supplicarlo come gli Apostoli sulla barca travolti dalla tempesta: "Ma Gesù! Non t'importa che moriamo?" E si capisce che la cosa più importante è pregare in silenzio affidando tutto non solo alla misericordia ma anche alla giustizia divina, perché ormai si ha come la percezione che prima o poi la diga di contenimento dei valori fondanti  in cui crediamo, che alla fine è rappresentata dalla Chiesa Cattolica,  venga sfondata a colpi di cannonate davanti alla nostra assoluta impotenza,  come per il Vajont, travolgendoci tutti.  Ma l'assurdo è che le cannonate più mortali vengono inferte non dai nemici esterni ma da quelli interni alla Chiesa, anzi dai posti più alti della gerarchia ecclesiastica che hanno fatto il patto col diavolo (massoni, fedeli alla religione talmudica e cabalistica, travestiti da uomini di Dio – Ndr) . E come se non bastasse, davanti a tutta questa catastrofe generale sembra che il nostro caro Gesù, fondatore della Santa Chiesa, vincitore della Morte, l'Onnipotente, il Salvatore se ne stia zitto e buono ad assistere impassibile alla disfatta dei suoi figli credenti, i cristiani, ridotti in numero sempre minore perchè o ammazzati, o emarginati, o stupidamente conquistati dai potenti di questo mondo che li hanno messi a tacere a forza di rivestirli di onori mondani e di denaro frutto di iniquità e falsità assoluta (si pensi all'inganno più stanico della storia: l'emissione dal nulla – e a debito delle polopazioni - dell'oro-carta – vero sterco di Satana, strumento di annientamento dei popoli e pilastro di tutte le corruzioni mondane – Ndr – 1). Stolti! A che serve all'uomo guadagnare il mondo intero se poi perde la sua anima? Gli anni volano veloci e per tutti arriverà il giorno del giudizio divino. Già ampliamente le Sacre Scritture ci avvisano sul giorno della Giustizia Divina e sull'attesa e inevitabile punizione dei seguaci del Male e delle Tenebre.
“Subito dopo la tribolazione di quei giorni,
il sole si oscurerà, la luna non darà più la sua luce,
gli astri cadranno dal cielo e le potenze dei cieli saranno sconvolte.”
Vangelo Secondo San Matteo 24,29
“In quel giorno – oracolo del Signore Dio –
farò tramontare il sole a mezzodì
e oscurerò la terra in pieno giorno!”
Amos 8,9 
“Quando l’Agnello aprì il sesto sigillo,
vidi che vi fu un violento terremoto. 
Il sole divenne nero come sacco di crine,
la luna diventò tutta simile al sangue”
Apocalisse 6,12
 Il tempo della più grande battaglia                  
Ma è proprio adesso, nel momento della grande prova, che noi credenti, povero piccolo gregge che fonda le sue certezze non su Presidenti - o addirittura perfino Papi incensati dai poteri forti - ma nientemeno che su Gesù Cristo, nostro vero Dio, è proprio adesso che noi dobbiamo aumentare la nostra fede e prepararci alla grande battaglia che vede schierato il potere delle tenebre, Satana con tutti i suoi affiliati, contro quello della Luce….. noi tutti con gli Angeli e gli Arcangeli, la Regina delle Vittorie e San MIchele in testa. Questo non ci impedisce, per quello che potremo fare, di continuare anche a scrivere per tenere desti gli animi di chi altrimenti si sentirebbe già sconfitto. 
"Exsurge Domine,
defende causam tuam!
Ecclesiam tuam!".  
S. Gregorio Magno
Supplicava  Papa San Gregorio Magno ancora nel lontano 500 circa davanti all'avanzare di calamità su tutti i fronti.  Impariamo a combattere e a pregare anche dall'esempio dei nostri grandi Santi. Sursum corda! Christus vincit! E allora finalmente potremo godere della Vera Pace,  non di quella falsa che vuole proporci il mondo a forza di compromessi, e della vera gioia su questa terra e poi nell'eternità.
Patrizia Stella / Redazione Qui Europa (Copyright © 2016 Qui Europa) 
partecipa al dibattito – infounicz.europa@gmail.com
Segui su Facebook la nuova pagina - Qui Europa news | Facebook
Tremendi Castighi sull’Italia e sul Mondo

Il Piano strategico per destabilizzare l’Europa

Domenica, 23 Ottobre/ 2016   
- di Patrizia Stella -
http://www.quieuropa.it/il-piano-strategico-per-destabilizzare-leuropa/

Video commovente: i cristiani siriani riprendono la città di Bartella






HANNO PROVATO A DISTRUGGERLO PER 2000 ANNI, MA LA SUA FORZA NON È DI QUESTO MONDO. L'ESPANSIONE DEL CRISTIANESIMO IN UN VIDEO



http://www.iltimone.org/35241,News.html
colegio-sagrado-corazon
Siamo il primo sito di lingua italiana a dare la notizia.
Il Presidente in carica del Perù, il 21 ottobre 2016, ha pubblicamente conscrato la sua Patria al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria, proponendosi ufficialmente di fare ogni cosa possibile per avvicinare il popolo e la Repubblica del Perù a Dio e ai suoi Comandamenti, chiedendo perdono per tutte le volte che fosse accaduto diversamente. Qui le 12 Promesse del Sacro Cuore e la Grande Promessa del Cuore Immacolato di Maria.
Di seguito il video e il testo spagnolo (ma facilmente comprensibile) della consacrazione.

“Yo, Pedro Pablo Kuczynski, Presidente de la República del Perú, con la autoridad que se me ha otorgado, hago un acto de consagración de mi persona, mi familia, aquí presente mi esposa, y la República del Perú al amor y protección de Dios Todopoderoso a través de la intercesión del Sagrado Corazón de Jesús y del Inmaculado Corazón de María.
Pongo en sus manos amorosas mi gobierno con todos sus trabajadores y ciudadanos que están bajo mi responsabilidad. Ofrezco a Dios Todopoderoso mis pensamientos y decisiones como Presidente para que los utilice para el bien de nuestro país y siempre estar consciente de los Diez Mandamientos al gobernarlo. Le pido a Dios que, a través de la intercesión del Sagrado Corazón de Jesús y del Inmaculado Corazón de María, escuche y acepte mi acto de consagración y cubra a nuestro país con su especial protección.
Al hacer esta plegaria le pido a Dios perdón por todas las transgresiones que haya cometido en el pasado, todas las que se hayan hecho en el pasado de la República y por todas aquellas decisiones que se hayan tomado estando en contra de sus mandamientos y le pido su ayuda para cambiar todo lo que nos separa de Él.
Yo, Pedro Pablo Kuczynski, como Presidente de la República del Perú, declaro este juramento solemne ante Dios y los ciudadanos de nuestro país hoy 21 de octubre de 2016”.
http://www.radiospada.org/2016/10/il-presidente-del-peru-ha-appena-consacrato-ufficialmente-il-paese-al-sacro-cuore-di-gesu-e-al-cuore-immacolato-di-maria/

Nessun commento:

Posta un commento