ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

martedì 17 gennaio 2017

Divieto di sosta

        #Estinzione biologica o teologica?


         

martedì 17 gennaio 2017

“Facciamoci la domanda: come sono io? come è la mia vita di fede? è una vita di orizzonti, di speranza, di coraggio, di andare avanti o una vita tiepida che neppure sa sopportare i momenti brutti? E che il Signore ci dia la grazia […] di superare i nostri egoismi perché i cristiani parcheggiati, i cristiani fermi, sono egoisti. Guardano soltanto se stessi, non sanno alzare la testa a guardare Lui. Che il Signore ci dia questa grazia”. (Papa Francesco a s. Marta, 17 gennaio 2016)
NOI NON SIAMO E NON VOGLIAMO ESSERE «CRISTIANI PARCHEGGIATI», PER QUESTO AMIAMO IL GIUDIZIO CHE NASCE DALLA FEDE!


Procedo con l’approfondimento del folle simposio vaticano sulla cosiddetta “estinzione biologica”. In calce troverete in italiano la descrizione dell’incontro, presa dal sito dell’accademia delle scienze (se penso che mons. Sorondo è stato allievo di padre Cornelio Fabro mi viene da star male). Ebbene, troverete questa frase che vi evidenzio:

[…] oggi stiamo danneggiando gravemente le condizioni che hanno visto la popolazione mondiale passare da 1 milione a 7,3 miliardi di persone con un aumento netto di 250.000 persone in più al giorno (www.prb.org).


Il riferimento al sito del Population Reference Bureau (PRB) è sintomatico. I dati sono stati presi da lì. Ma cos’è il Population Reference Bureau? PRB è stata fondata da Guy Burch nel 1929.
L'organizzazione concentra il suo lavoro intorno a questi "temi centrali": salute riproduttiva, la fertilità e la disuguaglianza di genere. PRB sottolinea anche due approcci strategici: costruire coalizioni e la mobilitazione della società civile.
Come parte di un progetto finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation, Population Reference Bureau (PRB) ha sostenuto i Giovani Ambasciatori per la pianificazione familiare di nove paesi membri del partenariato Ouagadougou (OP) (QUI).
Inoltre, cari maschietti, è ora che vi diate una mossa. Ascoltate PRB:

L’utilizzo complessivo di contraccettivi è aumentato a livello globale, ma l'uso di moderni metodi maschili (preservativi e vasectomia) rimane bassa. Il raggiungimento dell'obiettivo di sviluppo sostenibile (OSS) di accesso universale alla salute riproduttiva entro il 2030 sarà difficile senza la partecipazione degli uomini (QUI). 

Penso di essere stato sufficientemente chiaro nello spiegarvi chi sono i cialtroni presi come riferimento scientifico da Sorondo & C. Aggiungo solo la chicca finale, presa dal sito PRB:

Burch era anche un ammiratore schietto delle leggi eugenetiche della Germania, ben oltre il momento in cui un ragionevole americano avrebbe dovuto sapere che l'eugenetica stava conducendo al genocidio. Allora, perché resuscitare gli scritti di Burch del 1930 durante la celebrazione di PRB?
Una ragione è che, mentre Burch era una persona del suo tempo, il suo tempo non è stato molto tempo fa, e Burch era sia intelligente sia interessato alle stesse tematiche su cui lavoriamo. Possiamo capire ciò in cui credeva e perché, e imparare dai suoi errori. (QUI). 

IPSE DIXIT! Cascioli, oggi, conclude così il suo articolo (QUI):
Ora questo nuovo convegno in Vaticano, Ehrlich o non Ehrlich, segnerà un altro passaggio importante verso la penetrazione nella Chiesa dell’ideologia neo-malthusiana, che ha come esito il sostegno a politiche di controllo delle nascite.


In realtà, la penetrazione è già profondamente avvenuta. Rimane solo da attendere la pubblicazione di una francobollo vaticano con l’effige della Repubblica Comunista Cinese per avere benemeritamente fatto strage di centinaia di milioni di bambini, al fine di salvare Madre Terra…

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia!


Tutti questi metodi vanno migliorati e applicati sulla base di una conoscenza approfondita degli organismi, ma avranno successo a lungo termine solo quando saranno messe in atto le appropriate condizioni sociali e quando verranno trovate delle alternative all’aggressione destabilizzante che noi e i nostri antenati pratichiamo da decine di migliaia di anni. Sarà solo ponendo il problema dell’estinzione biologica in un contesto sociale ben concepito che riusciremo a fare del nostro meglio. Lo scopo di questo workshop dovrebbe essere proprio la ricerca delle possibilità di superare queste nostre capacità.

Autore:
 Mondinelli, Andrea  Curatore: Mangiarotti, Don Gabriele
Fonte: CulturaCattolica.it