ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

mercoledì 30 aprile 2014

Alieno 1 ad alieno 2: cheffài piangi?


Loris Francesco Capovilla, segretario particolare di papa Giovanni XXIII.

L'ALIENO A CASTEL GANDOLFO. Il segretario particolare di papa Giovanni XXIII Loris Francesco Capovilla ha raccontato che Roncalli, nel 1961 (due anni prima di morire), incontrò un alieno nei giardini di Castel Gandolfo.
La notizia apparve su un quotidiano inglese, e fu poi ripresa dal Sun nel 1985. Ecco cosa scrisse allora il tabloid, attribuendo il racconto a Capovilla: «"Li avevamo sopra le nostre teste. Luci. Erano luci colorate. Azzurro. Arancio. Ambra. Qualche minuto, e poi…". E poi, accadde. Le luci sono astronavi. Si muovono silenziose. Poi il contatto. Una delle astronavi si stacca dallo stormo. Atterra. Si ferma "nel lato Sud del giardino". Il portellone si apre e dalla carlinga viene fuori qualcosa. È "assolutamente umano". Solo che… ha una luce intorno. Una luce che lo avvolge. Caddero in ginocchio. I due. Poi Lui si alzò e andò senza esitare verso l’Uomo. Verso quell’essere “assolutamente umano” avvolto da una luce tenue, delicata. Penetrante. Parlarono. “Per circa 20 minuti”. Ma non si potevano sentire quelle voci. “Non sentii nulla”. Ma parlavano. Gesticolavano. Per venti minuti. Poi l’Uomo voltò le spalle e se ne ritornò da dove era arrivato. “Lui mi guardò. E pianse”».
(© Getty Images)
http://www.lettera43.it/foto/roncalligallery_43675127890_1.htm

















2 commenti:

  1. stamo a la frutta... portatece er conto.

    RispondiElimina
  2. Nantro papa ufologo1 maggio 2014 14:22

    http://mauriziobaiata.net/2014/02/01/httpmauriziobaiata-net201402011903/

    RispondiElimina