ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

domenica 24 luglio 2016

Tempi brevi?

Stato di guerra permanente: il “terrore” che avvicina il NWO
Stato di guerra permanente: il “terrore” che avvicina il NWODacca, Istanbul, USA, Nizza… E ora Monaco. Un diciottenne spara sulla folla facendo 9 morti e 16 feriti. Appena cinque giorni prima, sempre in Baviera, un 17enne aveva accoltellato cinque persone su un treno. Attentato rivendicato dall’Isis. In quell’occasione le autorità avevano PROFETICAMENTE avvertito del pericolo di ulteriori attacchi. Ovviamente come accade sempre in questi casi le immagini sono sfuocate e rare e la polizia per giunta invita a non pubblicare su internet video e immagini dell’operazione. L’attentatore di Monaco, Ali Sonboly, in cura psichiatrica, era un tedesco di origine iraniana e ovviamente come di rito dopo al colpo segue inevitabilmente il suicidio e l’immancabile dichiarazione nazionale di “Stato d”Emergenza”. Stato d’Emergenza come quello in Tuchia che vede Erdogan prendere seri provvedimenti contro tutti i suoi nemici o potenziali tali, incarcerando migliaia di persone, rimuovendo migliaia giornalisti scomodi, giudici (oltre 3000) e ben 20.000 insegnanti!
Ora il sultano pensa al ripristino della pena di morte e alle punizioni che i suoi nemici è giusto che subiscano. HIROSHIMASecondo alcuni insiders anche gli USA starebbero considerando, anzi si starebbero preparando ad un grande colpo di scena che dovrebbe avere luogo entro fine anno, con la sospensione delle elezioni presidenziali e la possibile incostituzionale rielezione di Barack Obama che potrebbe nei fatti dare il via alla legge marziale giustificata dall’escalation di terrorismo e sparatorie a sfondo razziale che come molti hanno documentato sarebbero l’ennesima messa in scena dei gruppi finanziati da Soros. per portare il paese in una situazione di guerra civile abbastanza spaventosa da dare ad Obama la scusa per sospendere le elezioni. Questa alternativa sembra la più preferibile dai poteri forti di Wall Street e del sistema militare-industriale, e dell’Establishment che intuiscono l’impresentabilità e la ridicolezza della Clinton, che ha dato la possibilità al candidato repubblicano impoliticamente scorretto Donald Trump di volare nei sondaggi. Credo che a questo punto dovrebbe essere chiaro a chiunque che di qualsiasi origine essi siano questi terroristi: turca, egiziana, tunisina, iraniana ecc. ciò che li accomuna è il fatto di di essere stati sottoposti al programma MK Ultra.
BOUHLELGuardate il film “The Manchurian Candidate” e molte cose saranno più chiare. I cittadini francesi un’idea se la sono già fatta, visti i fischi che Hollande e Valls ricevono ogni qualvolta che si recano sul posto degli attentati per rendere omaggio alle vittime. Non vi è alcun dubbio sulle numerose contraddizioni e le grossolanità di queste operazioni di falsa bandiera. Tuttavia la maggior parte delle persone prova ancora molta difficoltà ad accettare il fatto che i false flag, presentati al mondo come atti di terrorismo islamico si celino i signori dei servizi segreti (della CIA e dell’onnipresente MOSSAD con il beneplacito degli altri servizi internazionali e dei governi), per il coronamento di un sogno trimillenario che ormai non viene ostacolato da nessun katèchon.(guarda qui articolo sulla programmazione MK Ultra di terroristi e serial killer)

 2° LO SCONVOLGENTE RAPPORTO IRON MOUNTAIN

egar hooverSarebbe bene accennare qui il Rapporto “Iron Montain sulla Possibilità e Desiderabilità della Pace”, un documento che -come ovvio- è poco noto alla massa. Si tratta di uno studio segreto di un gruppo di 15 esperti in vari campi (politica, sociologia, economia etc.), finanziato dal governo, e sviluppato tra il 1963 e il 1967, che in seguito alla crisi di coscienza di uno di loro – un eminente sociologo di una grande università del Mid-West che si fa chiamare John Doe (il nome che viene dato nei documenti di carattere legale alla persona di cui non si conosce il vero nome) – è stato consegnato nel 1965 al giornalista indipendente Leonard C. Lewin, perchè lo facesse pubblicare. Il documento -com’era prevedibile- scatenò un vero putiferio sulla stampa dell’epoca, e un forte imbarazzo nei palazzi del potere a Washington. rockefellerMa che cosa conteneva di tanto sconvolgente? In sintesi questo rapporto arrivava alla conclusione che per garantire la prosperità dell’economia degli Stati Uniti e mantenere un equilibrio nella società e la sopravvivenza dei governi è necessario uno stato di guerra permanente, mentre la pace porterebbe il mondo alla catastrofe. La tesi sostenuta è che i preparativi bellici e la guerra sono culturalmente, psicologicamente e politicamente necessari all’equilibrio mondiale e agli interessi degli Stati Uniti. Si tratta dei sistemi suggeriti nel rapporto stesso per realizzare ciò che viene auspicato nelle sue conclusioni; vediamone alcuni aspetti tratti dal New York Times, 20 Novembre 1967: La fine della guerra comporterebbe automaticamente la fine della nazione-stato;  alcuni rimedi auspicabili come surrogati della guerra per mantenere il controllo e l’equilibrio potrebbero comprendere: la reintroduzione in una forma sofisticata della schiavitù; l’invenzione di nemici inesistenti con la pianificazione di minacce credibili, se necessario anche al di fuori del nostro pianeta;  l’avvelenamento deliberato in un modo politicamente accettabile dell’atmosfera e delle fonti d’acqua; un programma spaziale volutamente dispendioso (non soggetto alle fluttuazioni del libero scambio) e deliberatamente improduttivo con obiettivi irragiungibili; procreazione controllata da calcolatori; possibilità di reintroduzione dell’omicidio rituale; possibilità di genocidio. (1) Poiché l’efficacia di alcuni di questi metodi verrebbe ad essere gravemente compromessa ed anche annullata dalla consapevolezza pubblica della loro deliberata messa in atto, essi devono essere mantenuti segreti. Ovviamente come accade puntualmente in questi casi ci si affrettò a dire che questi documenti era in realtà un falso, esattamente come “I Protocolli dei Savi di Sion”, ma il corso della storia, oltre a provare il contrario, ci mostrerà la piena efficacia di tali diaboliche strategie.

3° OPERAZIONI DI FALSA BANDIERA UNA VECCHIA TRISTE STORIA POCO NOTA

FALSE FLAGI false flag sono una tattica che i governi adottano regolarmente per disinformare i cittadini e l’opinione pubblica in favore della “ragion di stato”. E’ il famoso motto DIVIDE ET IMPERA che recita: «Tutto ciò che è caro al nemico dev’essere rotto e distrutto […]. Cooperate solamente con i tarati e con gli imbroglioni. Provocate conflitti e odî tra i cittadini […]. Avvilite le tradizioni del nemico, fate piazza pulita della sua storia, infarcite la società di spie, ecc…». Un motto di Sun Tzu (544-496 a.C.) risalente a 490 anni prima di Cristo e ben utilizzato nel corso della storia, soprattutto dopo negli ultimi 70 anni di demokrazia. La storia è ricca di casi analoghi che sarebbe impossibile elencare nel nostro breve articolo. Ma basti pensare al conflitto Spagna-USA del 1898. Cuba, Portorico, Guam e Filippine passarono infatti sotto l’influenza americana grazie ad un’iniziativa spagnola che avrebbe portato all’affondamento di una nave da guerra americana. La versione ufficiale di tale episodio però inizia ad essere messa in dubbio da molti storici come un incidente militare deliberatamente pianificato dall’intelligence USA per aggirare il divieto della Costituzione americana di aggredire per primi uno stato estero. Pertanto ogni volta che le amministrazioni americane pianificano un conflitto dietro la pressione dei poteri forti, queste ultime hanno necessità di creare un casus belli idoneo a giustificare l’uso della forza. (2) La morte dei marinai americani morti nel false flag venne abilmente utilizzata per fomentare lo sdegno popolare necessario per la giustificazione della guerra. In seguito con l’istituzione della banca centrale USA che concentrò il controllo della moneta e del debito pubblico americano nelle mani dei banchieri sionisti si ebbe la rapida escalation dei conflitti e il moltiplicarsi dei false flag. Basti pensare allo storica operazione di falsa bandiera nota come “l’attacco di Pearl Harbour” che giustificò l’entrata in guerra degli USA in occasione della seconda guerra mondiale. truman giappone pearl harborTale strategia di disinformazione popolare rappresenta quindi un sistema più che collaudato e ben noto nelle stanze del potere. Ma sui false flag ci sono state ammissioni importanti anche se poco note. Per esempio il parlamento russo così come pure Putin e Gorbaciev, hanno ammesso che Stalin ordinò alla sua polizia segreta di fucilare 22.000 civili e ufficiali dell’esercito polacco nel 1940 per gettare la colpa sui nazisti. Questa ammissione ha scatenato una marea di critiche da parte della comunità ebraica appioppando a è la nomea di “Antisemita”. Ma non solo. Il governo britannico ha ammesso che tra il 1946 e il 1948 bombardò cinque navi che portavano ebrei che fuggivano dopo l’olocausto istituendo poi un gruppo chiamato “I difensori della Palestina Araba” cui addossare la responsabilità di attentati fatti contro gli ebrei. E ancora la NSA ha ammesso che ha mentito su ciò che è realmente accaduto nell’incidente del golfo del Tonchino nel 1964, rivelando la manipolazione dai dati per far sembrare che le imbarcazioni del Vietnam avessero sparato contro una nave degli Stati Uniti, creando così il cosiddetto “Casus Belli” per la guerra del Vietnam. Il presidente Cossiga e il giudice Imposimato e un ex capo del controspionaggio italiano hanno ammesso che la NATO con l’aiuto del Pentagono e della CIA ha effettuato attentati terroristici in Italia e in altri paesi europei a partire dal 1950, accusando gli estremisti di sinistra al fine di ottenere il sostegno della gente per i loro governi. (3) Potremmo aggiungere altre decine di casi, ma basta solo per rendere chiara l’idea che i false flag iniziati a partire dall’11 settembre 2001 non sono altro che una precisa strategia politica che prevedere oltre alle misure di sicurezza sempre più invasive; costruzione del Grande Israele; destabilizzazione del mondo arabo (e la distruzione dei paesi anti-sionisti); unificazione degli eserciti.cossigaSubito dopo la farsa infatti,importanti uomini delle istituzioni hanno invocato l’istituzione di un corpo europeo unico di polizia. La finale realizzazione di un Nuovo Ordine Mondiale, proporrà la fine di tutte le cause di conflitto, di morte e di paura e saranno proprio i popoli ad invocarlo con veemenza e liberamente per chiedere la protezione proprio a coloro che la sicurezza dei popoli la minacciano! Nel caso di Nizza (come negli altri del resto), tutti i video disponibili sono di scarsa qualità e durata per impedire un’accurata e approfondita analisi di ciò che viene mandato in onda come reale. Ricorderete sicuramente il caso clamoroso dell’attentato di Bruxelles del marzo 2016, i cui frammenti di video mandati in onda quale prova originale dell’attentato islamista furono in realtà ripresi all’aeroporto di Mosca nel 2011. Il video venne distribuito alle agenzie di stampa in perfetta malafede, dopo aver zoommato sull’immagine e aver rimosso il logo di Russian Today. E’ opportuno ad ogni modo che si sappia che riprendere delle esercitazioni spacciandole per eventi terroristici reali, esattamente come previsto nell’emendamento dell’atto che Obama ha firmato nel gennaio 2013.non esiste al qaedaIl quotidiano Il Messaggero  del 14 Luglio 2016 ha riportato la notizia che anche alla stazione Termini, in piena notte, ha avuto luogo un’esercitazione antiterrorismo, in cui è stata fatta esplodere anche una bomba con scambi di colpi d’arma da fuoco. (Come potete leggere nei commenti del quotidiano nel link del messaggero (4). Le stesse esercitazioni avvennero presso le Twin Towers nel 2001; a Bruxelles qualche mese prima della tragedia in aeroporto; a Parigi prima del Bataclan; a Londra nell’attentato del 2005 ecc. (5) e si trattò per giunta di attacchi diretti contro gli stessi obiettivi, le stesse stazioni metro dove poi avvenne realmente l’”attentato islamiko” E’ lecito chiedersi se non sia già stato registrato il filmato ufficiale di un attentato a Roma a questo punto.

4° UN POPOLO SENZA AMICI

ben gurionMa nel Dicembre del 2015 avvenne a Roma un fatto che sarebbe opportuno esporre, eppure nessuno eccetto il quotidiano Il Tempo ne parlò, seppure in fondo pagina. L’articolo, a firma di Silvia Mancinelli, era titolato “Drone viola la no fly zone vaticana Denunciati due trentenni israeliani. Preoccupazione a San Pietro per l’oggetto volante fatto decollare da Ponte Umberto I” .  Due israeliani, denunciati per violazione del codice della navigazione aerea e dell’ordinanza prefettizia, hanno avuto modo di trascinare il trolley con il marchingegno un drone con un obiettivo da 12 mega pixel e una risoluzione 4k fino a ponte Umberto I. Da lì hanno montato sul parapetto l’apparecchio con la telecamera, facendolo volare per tutta la lunghezza del Tevere fino a San Pietro. All’arrivo degli agenti del reparto «Centauro», i due israeliani – 33 e 32 anni, entrambi consulenti finanziari a Tel Aviv e incensurati – si sono mostrati sorpresi ma per niente intimoriti. drone israelianiSprovvisti di documenti, sono stati portati nell’ufficio della Polizia Scientifica per i rilievi fotodattiloscopici prima di esser rimessi in libertà. Allertata anche la Digos per gli accertamenti attraverso database, Interpol e Europol, è stata poi disposta la perquisizione nella camera d’albergo dove i due alloggiavano, in via delle Muratte, a due passi dalla Fontana di Trevi. Richiesta anche la collaborazione delle autorità diplomatiche israeliane, non è però emerso alcun elemento di pericolosità e i due sono ripartiti ieri sera come da programma. Ai due sono stati sequestrati sia il drone super accessoriato da 2mila euro che le sim dei telefoni cellulari sui quali i filmati potevano essere scaricati in tempo reale. (6) La cosa buffa di tutto ciò è che Il Tempo, nonostante l’evidenza della realtà abbia apposto sopra al titolo la scritta: “MINACCIA ISLAMICA”. Perchè è ovvio se un drone israeliano fa un sopralluogo violando lo spazio aereo e i passanti si preoccupano e chiamano la polizia la minaccia può essere solo islamica. Gli israeliani al contrario di coloro che veramente rappresentano UNA MINACCIA erano senza documenti, ciò è la prova che non possono essere loro il nemico. Infatti il terrorista per antonomasia non andrebbe mai a fare un colpo senza documenti in bella vista, sennò che terrorista sarebbe? Erano talmente inoffensivi che la Digos ha pensato bene di non diffondere nemmeno i loro nomi. Pensate se i responsabili di tale vicenda fossero stati due arabi, potete immaginare i titoloni sui giornali, le aperture dei TG e i commenti di Alfano e degli ospiti esperti di terrorismo islamiko negli spazi di approfondimento giornalistico. Ma in questo caso potete stare tranquilli: è l’ISIS il nemico, Israele è nostro alleato, sono dei correligionari di Gesù quindi è gente buonissima perchè sprecare fiato e inchiostro?
Un mese dopo questi eventi coincidenti con la rimozioni delle sanzioni all’Iran che fece infuriare Nethanyau, il Saker (famoso blog, molto bene informato) riportava la notizia -scartata da tutti i media ufficiali- che la Russia aveva sventato un false flag ai danni dei marines USA.SHARON infisciatevene dell americaIl 12 gennaio, ricorderete, due barchini americani CB90 son stati beccati nelle acque territoriali iraniane. Gli uomini degli equipaggi sono stati   ripresi mentre in ginocchio con le mani sulla testa si arrendono, vengono rifocillati e restituiti alla US Navy. Scrive il Saker “I due navigli erano in una missione suicida, volenti o nolenti. Ci sono credibili rapporti di un sottomarino israeliano posizionato lì vicino, e pronto a affondare le barche mentre in acque iraniane,  precondizione essenziale per innescare (in Usa) la rabbia politica” necessaria a fare di nuovo applicare le sanzioni a Teheran che Obama aveva appena levato: contro la chiara volontà israeliana e neocon.   La ‘nuova Pearl Harbor’ è stata sventata – fa’ sapere il Saker – perché l‘aviazione russa, “che per caso era in zona, ha fatto uso della sua misteriosa tecnica di rendere inoperanti i sistemi elettrici, elettronici d altri delle vedette Usa, e apparentemente, ha fatto lo stesso servizio al sottomarino israeliano”. (7) Credo che ogni commento sia superfluo..quando c’è una missione da portare a compimento e un mondo da conquistare si sa non si può avere nessun atteggiamento di riguardo nei confronti degli amici anche se a questi amici l’esercito israeliano deve la sua celebre e rinomata POTENZA.ARIEL SHARON

5° GESU CRISTO: IL PRIMO A STRAPPARE LA MASCHERA ALLA MALIZIA FARISAICA.

Eppure molti ancora storcono il naso davanti all’evidenza di questi fatti. “Non è possibile! E’ l’Islam il nostro nemico; il nemico che ci minaccia da 14 secoli”! Gesù era ebreo, gli ebrei sono “Fratelli Maggiori” e ancora “Gli ebrei condividono le nostre stesse scritture per quanto riguarda l’Antico Testamento dove sta scritto “NON UCCIDERE”” ecc ecc. Lo scopo dei false flag è inoltre quello di portare spingere ad importanti risoluzioni in vista della tanto agognata Unica Religione Mondiale, con lo sviluppo dell’islamofobia lo scontro tra il mondo cristiano e il mondo arabo radicalizzando quest’ultimo, alla quale farà seguito il rafforzamento dei rapporti ecumenici tra le gerarchie delle varie religioni per livellare tutte le differenze dottrinali che sarebbero la causa del conflitto. Molto triste in questo senso leggere articoli ad opera di certi giornalisti cattolici tra cui Antonio Socci e Padre Livio Fanzaga (spero in buona fede) sulla minaccia che l’islam presenta per il mondo cristiano da 14 secoli.gesu fariseiFacendo così il gioco di Obama, che per infuocare gli animi, in perfetta malafede, ne ha approfittato per riaprire un vecchio dibattito massonico, ossia quello che tutte le religioni sarebbero causa di conflitto, paragonando le atrocità dell’Isis alle Crociate, insinuando che l’odierna carneficina sia una risposta difensiva ad un’aggressione iniziata dai cristiani. Oltre ad essere un paragone grossolano, fuori luogo e inopportuno -senza aprire parentesi su quello che sono state le Crociate-, vorremmo mettere in evidenza il fatto che gli attentati di cui si parla tanto dal 2001 a questa parte di islamico hanno in realtà ben poco. Molti ancora oggi purtroppo sono erroneamente convinti che la religione giudaica sia basata sulla legge mosaica. Ma è veramente così? Assolutamente no. A questo punto è doveroso aprire una necessaria parentesi. L’Antico Testamento non è la base del giudaismo moderno. E’ Gesù Cristo stesso il primo a biasimare e a condannare la Tradizione Giudaica. Già ai tempi di Cristo, infatti il giudaismo era basato sulla “Legge Orale” e sulla “Tradizioni degli anziani. Il Nuovo Testamento ne fa riferimento. Gesù Cristo stesso ha denunciato e condannato le “tradizioni degli anziani” nel Vangelo di Giovanni capitolo 5 e nel Vangelo di Marco capitolo 7 e in Matteo capitolo 5.geofferey dennis 2I rabbini insegnano che la rivelazione concessa a Mosè era stata rivelata in due forme, una rivelazione in forma scritta, e un’altra più esaustiva mantenuta solo in forma orale. “Abrogate il comandamento di Dio per impiantare la vostra tradizione” Marco 7,9. Nel Vangelo di Marco capitolo 7, Gesù rimprovera i farisei dicendo: C’è poco nel Talmud che si riferisca al Vecchio Testamento “Tu fai la Parola di Dio a cagion della vostra tradizione che avete tramandato.” Non Sacre Scritture quindi, ma piuttosto, gli insegnamenti di uomini che sono in contrasto con la Parola di Dio. In Matteo 15,3-6 Gesù li accusa dicendo: “ Così voi avete annullato la parola di Dio in nome della vostra tradizione. Ipocriti, bene ha profetato di voi il profeta Isaia: “Questo popolo mi onora solo con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. Invano essi mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini”. I giudei legittimavano le loro credenze citando la tradizione degli anziani, di cui il profeta Isaia aveva parlato, ma Gesù li smaschera. Non è né la tradizione degli anziani, è la vostra tradizione! I rabbini sostengono che la cosiddetta “rivelazione orale” fu trasmessa dai leader di ogni generazione ai loro successori-da Mosè a Giosuè; e poi agli anziani; ai profeti; agli uomini del Sinedrio; ai capi dei farisei; e, infine, ai rabbini che si vedevano come eredi dei farisei. Questa presunta trasmissione della Legge orale, la “tradizione degli antichi”, è stata contestata da Gesù che definì “comandamenti di uomini che annullano la parola di Dio.” Così Gesù ha quindi chiaramente definito la storia della trasmissione orale come una frode. Si tratta infatti di una menzogna inventata che afferma che Mosè avrebbe emesso due serie di leggi, una scritta e pubblica e l’altro segreta e trasmessa oralmente. In le Sacre Scritture in realtà non c’è nulla che sostenga questa impostura. La tradizione orale degli ebrei non è affatto coerente con l’Antico Testamento. EBREI CURSEDopo che la leadership ebraica crocifisse Gesù Cristo, e dopo aver perseguitato e ucciso i suoi seguaci cristiani in tutto il mondo romano, verso la fine del II secolo a Babilonia, i rabbini scrissero la “tradizione degli anziani” che forma la prima parte del Talmud chiamato la Mishnah. Rabbi Neusner ammette candidamente che la Mishna è il primo documento del giudaismo rabbinico. Tutti i libri successivi del Talmud sono stati composti a Babilonia dal terzo secolo fino alla fine del sesto secolo dC. Nasceva così ufficialmente il giudaismo, una religione del tutto estranea a quella dei saggi e dei profeti del Vecchio Testamento e soprattutto completamente agli antipodi dai principi del Cristianesimo. Cristo in modo molto semplice ha messo in chiaro il fatto che se la tradizione farisaica avesse effettivamente tratto le sue origini da Mosè, tutti i giudei lo avrebbero accolto come Figlio di Dio. Per tale ragione Cristo li rimproverò dicendo: “Se credeste a Mosè, avreste creduto me, poiché egli ha scritto di me. Ma se non credete ai suoi scritti, come potrete credere alle mie parole? ” (8) Qui Gesù ha in un colpo disconosciuto la base del giudaismo e la sua presunzione di una tradizione orale trasmessa ad essa per mezzo di Mosè. La tradizione giudaica è una negazione di ciò che Mosè ha scritto circa la venuta del Messia nella persona di Gesù Cristo. Il secolarismo ebraico, espone lo stesso sciovinismo e lo stesso razzismo dei Talmudisti. Fin dall’inizio, il cristiano deve rendersi conto che i rabbini e i loro seguaci non conoscono affatto le (loro) Scritture, e se è per questo, non si preoccupano nemmeno di conoscerle. E’ il Talmud a sostituirle
“…non dando retta a favole giudaiche né a comandamenti d’uomini che voltano le spalle alla verità…” (Tito 1:14)

6° LA TEKKUN OLAM E L’AVVENTO DELLA NUOVA PACE E ARMONIA UNIVERSALE

moshe yaalonIl giudaismo è basato sul Talmud e sulla Kabbalah non sulla Bibbia. Questo deve essere chiaro quando si parla della religione dei rabbini e degli ebrei. Il giudaismo, anche se molto in voga tra gli protestanti e purtroppo anche tra i cattolici (dopo il Concilio Vaticano II), è totalmente estraneo alla sola religione biblica che esiste oggi sulla terra, il cristianesimo. I veri israeliti, quelli che seguivano i comandamenti e i moniti dei profeti, si convertirono infatti tutti al Cristianesimo. Il principio fondamentale di quello che veniva chiamato farisaismo ai tempi di Cristo, e oggi viene denominato giudaismo è il culto di sè. Il giudaismo ha come “Dio”, non il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe, ma il culto del popolo ebraico nel suo insieme. L’auto-culto giudaico è al centro del Talmud. Anche il giudeo laicista e ateo condivide questa prerogativa. Il Talmud insegna che un Ebreo può uccidere, rubare, e commettere atti impuri di ogni genere e impunemente, (adulterio, incesto fornicazione ecc.) violando i comandamenti 5°, 6° 7°, e 9° della legge mosaica che vengono sostituiti dalla parola del Talmud, “la legge orale”. [Tractates Sinedrio 58b; Baba Mezia 24a; Sinedrio 57a; Baba Kama 113a]. Il Talmud insegna che Gesù Cristo era un malfattore e che si trova all’inferno, mentre Sua Madre, la Vergine SS era in realtà una prostituta. Sempre nel Talmud leggiamo che i Goym (non ebrei) sono una forma di umanità inferiore e che è concesso derubarli, ingannarli e persino ucciderli. Ciò in conformità alla falsa idea di essere ancora il “popolo eletto” , indipendentemente dalla loro condotta etica e morale, e dalle distorsioni del Dio della Bibbia. Ora che cosa comunione tra la luce e le tenebre? Che comunione c’è fra Cristo e Belial? Quale assonanza tra la vera adorazione di Dio e gli idoli e “altri dèi del giudaismo?” Nessuna! Il giudaismo è quindi il credo dei farisei proveniente dal patrimonio babilonese, è da Babilonia infatti che furono acquisite le tradizioni kabalistiche, (anche la loro origine risale all’antico Egitto). WARNING 1Il libro sacro del giudaismo ortodosso è infatti intriso di insegnamenti astrologici, necromanzia, demonologia, numerologia, interpretazione dei sogni, incantesimi; credenza nella reincarnazione; la rettifica dell’imperfezione della creazione di Dio, e tutta una serie di pratiche occultistiche (che la massoneria hanno ereditato) che il vero Dio aveva già condannato aspramente numerose volte per bocca dei profeti che i giudei uccisero sin dai tempi di Mosè “Non avrai altro Dio all’infuori di me”. I rabbini ortodossi sono soliti lanciare maledizioni, incantesimi, esaltati dall’orgoglio spesso si credono superiori a Dio. Nel trattato di talmudico di Baba Mezia 59b leggiamo un delirante dibattito tra quest’ultimo e Dio in cui vediamo il rabbino sconfiggere Dio in astuzia, grazie alla loro conoscenza del libro di magia nera kabalistica chiamato Sefer Yezriah. La Kabbalah -è bene che si sappia una volta per tutte- è una raccolta di libri di magia nera e di becere superstizioni. (9) La Kabbalah insegna che la presenza del divino (shekkinah) nel mondo è esclusivamente dovuto alla presenza del popolo di Israele. L’era messianica della redenzione e restaurazione (tekkun olam) predice l’avvento della nuova pace e armonia universale, ma prima che questo avvenga, bisognerà lavorare sodo per raggiungere questo obiettivo. Lo storico e scrittore giudeo Yesiah Tishby annota: “La presenza di Israele tra le nazioni aggiusterà il mondo, ma non le nazioni del mondo… non porterà le nazioni AL SACRO, piuttosto estrarrà il sacro da loro e quindi distruggerà la loro capacità di esistere. Lo scopo della piena redenzione è distruggere la vitalità di tutti i popoli” (10)

7° PROFEZIE GIUDAICHE SUI FATTI ATTUALI: CHI MINACCIA ISRAELE MINACCIA IL MONDO INTERO

jf kennedyEra l’agosto del 2014. La lunga serie di attentati di falsa bandiera che hanno generato paura, psicosi dovevano ancora avere inizio. Ma ecco Benjamin Netanyahu, non aveva dubbi. «Il terrorismo arriverà in Francia» aveva detto con tono sicuro. E ancora: “Non è la guerra di Israele, è la vostra guerra». E conclude infine con la solita “speranza”  in perfetto stile giudaico e l’auspicio di pace (shalom) per tutti i popoli; quella pace che non potrà mai essere realizzata senza il trionfo di Sion su tutte le nazioni:
isis e israele“spero che avremo la pace per il nostro popolo, e spero che la comunità internazionale sarà più solidale nei confronti di tutti quelli che si difendono contro tutte queste tirannie terroriste. E se non siete solidali con Israele queste tirannie le conoscerete pure voi” (11)
Forse molti che non hanno mai letto uno scritto ad opera di intellettuali giudei potrebbe chieders cosa c’entri il chaos israeliano con gli attentati in Occidente. Ebbene, gli intellettuali ebrei proiettano su di un piano universale, ciò che è, in realtà, riguarda esclusivamente loro. Secondo il punto di vista giudaco – che si rivela estremamente conforme che siano giudei europei, americani di qualsiasi epoca e qualsiasi professione- chiunque ostacoli i piani di Israele diventa non nemico di Israele, ma nemico del mondo intero e dell’umanità; chiunque osi discutere sui piani di dominio sionisti è pazzo. Esempi di questo genere le leggiamo miriadi nei loro saggi. Vediamone alcuni.
Vassili Grossman (Vita e Destino, 1960) spiega: “L’antisemitismo è lo specchio dei difetti di un uomo presi singolarmente, delle società civili, di sistemi di governo. Dimmi quello che accusano il Ebrei di, e ti dirò qual è la tua colpa “.
Elie Wiesel nelle sue Memorie scrive : “Il nemico degli ebrei è il nemico dell’umanità. Per quanto riguarda il presidente iraniano Ahmadinejad ha aggiunto: “Il capo religioso dell’Iran è pazzo, voglio dire patologicamente malato”e ancora: “Le bombe iraniane non minacciano solo Israele, ma il mondo intero “. Avete capito bene: tutti coloro che si oppongono ai piani degli ebrei sono “pazzi”. falso-jhadistaL’opposizione ai piani di dominio ebraici degli ebrei possono soltanto, quindi, essere il sintomo di un odio per tutta l’umanità!
L’analisi di Clara Goldschmidt, moglie dello scrittore André Malraux, è in perfetta sintonia: “Il nemico si sta trasformando nel nemico dell’umanità “.
Nel 1974, nell’ultima parte della sua Storia del popolo ebraico, il rabbino Josy Eisenberg ha scritto: “Per i medici, gli impulsi individuali o collettivi che sono alla base antisemitismo possono essere trattati con il ricorso alla psicoanalisi”
Lo Spirito di vendetta appare in romanzi come Frères humains di Albert Cohen o di Patrick Modiano La Place de l’Etoile. Martin Bernal, evoca tra le altre cose anche questo sentimento: ” Il mio obiettivo è quello di ridurre l’arroganza intellettuale degli europei” Ora, se si immerge nel passato remoto, ci si rende conto che questi atteggiamenti hanno attraversato i secoli senza fare una grinza. All’inizio del 16 ° secolo, per esempio, il rabbino Shlomo Molkho, considerato da molti ebrei come una figura messianica, ha scritto le sue rivelatrici visioni profetiche in cui si trova l’idea di una “vendetta contro i Gentili”. Egli ci assicura anche che “gli stranieri saranno distrutti” e che “le nazioni tremeranno” (Moshe Idel, messianismo et mistica, 1994, pp. 65-66). Moshe Idel commenta: “la poesia di Molkho si riferisce chiaramente al avvento di una doppia vendetta: contro Edom e Ismaele,” vale a dire, contro la cristianità e l’Islam, poi aggiunge inoltre: “Dio rivela non solo come combattere contro il cristianesimo. . . ma ancora come rompere la forza del cristianesimo in modo che la Redenzione abbia luogo “(p. 48). Per coloro che si chiedono ancora sulle ragioni di questo odio secolare, ecco un’altra spiegazione: “E ‘vicino il giorno in cui l’eterno si vendicarsi di tutte le nazioni che hanno distrutto il Primo Tempio (distrutto nel 416 AC!). (12) url-3Abraham Foxman, il presidente della ADL, attaccò Mel Gibson, regista di La Passione di Cristo, (prima che quest’ultimo si scusasse con la comunità ebraica, non so sotto quale forma di pressione) per aver descritto nel film la condanna a morte di Gesù Cristo, consegnato dai farisei ai romani come abbiamo letto in duemila anni sui vangeli, molto prima della narrazione di Mel Gibson: ” Mel Gibson dovrebbe curare il suo alcolismo, ma prima di tutto dovrebbe curare il suo antisemitismo”. Foxman ha dichiarato chiaramente, ma che l’antisemitismo è una malattia della non cervello non ebraico. “Noi siamo solo vittime “.(13)
Anni di cinematografia compiacente (Hoolywood d’altronde è un noto feudo ebraico), decenni di inondazione culturale. Il sottotitolo del film sull’Olocausto Schindler’s List  (Universal 1993), diretto dal famoso regista ebreo americano Steven Spielberg, è una frase estratta dal Talmud (Sanhedrin, 37 a) che direbbe: «Chiunque salva una vita umana è come se avesse salvato il mondo intero». In realtà, il Talmud, che considera i goim non come esseri umani, ma come bestie, si esprime in modo ben diverso. Per sincerarsene è sufficiente dare uno sguardo all’home page sulla rete dell’associazione ebraica Jews For Judaism («Ebrei per il giudaismo»), dov’è riportata la stessa frase, ma un po’ diversa: «Whoever saves a single Jewish soul is as if he saved an entire world» («Chiunque salvi una sola vita ebraica è come se avesse salvato un mondo intero»). Viene da chiedersi chi sia veramente razzista…schildrers list

8° USARE LOGICA E RAGIONAMENTO E STACCARSI DAL CIRCO MEDIATICO

Insomma anche se a molti potrà sembrare incredibile l’origine di tutto ciò risale all’antica superstizione giudaica di dominio del mondo. Quell’ambizione che Gesù Cristo condannò aperamente e aspramente. Un’ambizione che come abbiamo visto non ha nulla di religioso, ma è solo una patologica ideologia di superiorità razziale che fa presumere all’èlite di essere destinata a impadronirsi delle risorse del mondo intero e doverlo gestire a loro piacimento.MARCUS ELI RAVAGEGi atti di terrorismo attribuiti all’islamismo dal 2001 a questa parte non rappresentano solo la mattanza di migliaia di innocenti ma anche una prova evidente di quanto sia semplice monitorare l’opinione pubblica con il controllo dei mass media e la complicità delle istituzioni. E’ forse questo ulteriore aspetto il dato più inquietante data la propensione dei cittadini a schivare qualsiasi fonte di informazione che cerca di indagare sulla reale dinamica degli eventi. Consigliamo caldamente ai lettori di staccarsi dalla propaganda del circo mediatico e di cessare di credere ciecamente all’informazione cosiddetta mainstream, preferendo la lettura di buoni libri, o scegliendo fonti di informazione indipendenti (presenti oggi solo sul web), dato che tutti i canali che fa parte di soli 6 agglomerati di grosse corporations gestiti interamente dalla leadership ebreo-sionista. Ecco che quindi che l’èlite sta realizzando brillantemente lo scopo che da tremila anni si è prefissata di portare a compimento, purtroppo senza alcuna opposizione.
-Redazione Antimassoneria- antimassoneria.altervista.org Copyright © 2016
QUI BIBLIOGRAFIA E WEBOGRAFIA
FILM CONSIGLIATI  “The Manchurian Candidate” 2004 diretto da Jonathan Demme, con Denzel Washington e Meryl Streep
LIBRI CONSIGLIATI
I Protocolii dei Savi di Sion scarica gratis
Il Rapporto Iron Mountain sulla desiderabilità della pace scarica gratis
MK Ultra documenti ufficiali scarica gratis
Il Talmud smascherato scarica gratis
“Strange Gods of Judaism” Michael Hoffman. Un breve e accurato saggio sul giudaismo moderno scarica gratis
“Understanding the Jews. Understanding Antisemitism” Hervè Ryssen scarica gratis
ARTICOLI CORRELATI
Programmazione DELTA: il segreto dei terroristi di qualsiasi fede o etnia
Il Sionismo smascherato: breve storia di una vendetta
Repubblica Universale? No, dittatura militare- Il Nuovo Ordine che verrà ma non durerà
I miliziani di Iside l’esercito degli Illuminati. Ecco chi lo ha creato e perchè
Allah Ak Mossad. Come la Jihad è arrivata da noi