ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

venerdì 31 marzo 2017

Domanda difficile

BERGOGLIO CE L’HA CON CRISTO? O E’ LA SUA TEOLOGIA?                           



Seduto ostentatamente davanti al Santissimo nel Duomo di Milano.







Non ha nulla da dirGli.   Che  noia…
















Con il dosaggio degli inginocchiamenti, Bergoglio sembra indicare la sua  personale “teologia”: Cristo non è realmente presente nel Santissimo; è invece realmente presente negli uomini, ” i poveri”, “gli immigrati”,  “gli extracomunitari”, e soprattutto nei protestanti che non credono alla presenza reale. Quelli sono Cristo, per lui.


Ecco a chi si inginocchia.
Davanti ai carismatici protestanti, Stadio Olimpico, 1 giugno 2014.
















Chiudi

     0
http://www.maurizioblondet.it/bergoglio-ce-lha-cristo-la-sua-teologia/
PAPA BERGOGLIO:
QUANTE ALTRE NE VEDREMO ANCORA?



Alle tante “piazzate” di Papa Bergoglio mancava solo quella di andare platealmente al bagno sotto gli occhi di tutti, infilandosi in uno di quei box predisposti all’uopo laddove ci siano grandi folle o particolari circostanze che li rendano necessari.

Questo sconcertante gesto mi fa fare, tra le altre, questa semplice riflessione: al bagno lui ci è andato con la sua ordinaria talare bianca, che certamente non si toglie ogni volta che deve espletare a certe naturali esigenze.
Ebbene Bergoglio si presenta alla Benedizione Urbi et Orbi, con la stessa talare bianca, con la quale va anche al bagno più volte al giorno, mettendo così di fatto sullo stesso piano le due cose.
Andare al bagno è cosa di tutti gli esseri umani, papi o netturbini che siano, ma impartire la benedizione Urbi et Orbi è un gesto pontificale, che appartiene solo al Papa: qualche insegna sua propria che copra l’ordinaria veste, sarebbe più che doverosa, anche per rispetto verso il popolo santo di Dio.
Le vesti cerimoniali e quelle liturgiche del Papa non sono un optionalsecondo i gusti personali  del Papa di turno.

Sarebbe stato mai eletto papa Bergoglio se i cardinali in conclave avessero conosciuto certe sue idee?
Lo avrebbero, per es., eletto se avessero visionato quel video in cui lo si vede distribuire l'Eucaristia, come se stesse distribuendo caramelle? Quel gesto mi ha fatto davvero rabbrividire: Bergoglio si allunga a mettere l’ostia in mano a persone, che a loro volta si allungano sopra le teste di altre persone per riuscire ad “afferrare” l’ostia, stringendola poi nella mano, per non farla cadere a terra [e se fosse caduta in terra in mezzo a tutta quella calca?], con l’inevitabile distacco di qualche frammento che è andato a finire sotto i piedi.

Quando, per fare un altro esempio, Bergoglio dice di "non temere le rughe" sul volto della Chiesa, ma la corruzione, non si accorge di dire con ciò che la Chiesa è una istituzione che invecchia come tutte le istituzioni umane e che è perciò destinata a finire?
Sarebbe stato eletto papa Bergoglio se i cardinali avessero conosciuto questa sua idea?

La Chiesa non può invecchiare, perché è di istituzione divina, e ciò che è divino non invecchia mai. Essa è perennemente giovane, al punto che anche a 90 anni, se ci arriverò, potrò ancora dire, prima di salire all’altare: “Introibo ad altare Dei, ad Deum qui laetificat juventutem meam”.

Nessun commento:

Posta un commento