ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

martedì 12 giugno 2018

Migrati

GESUITI OPUS DEI E MASSONERIA



Tre video consigliati. I Gesuiti, la Massoneria e l'Opus Dei di Gianfranco Pegoraro "Carpeoro". Tutti contro tutti, 40 anni di guerra civile in Italia. Massoneria, politica e mafia. L'ex-Gran Maestro: "Ecco i segreti che non ho mai rivelato a nessuno  
  
VIDEO: GESUITI E MASONERIA


I Gesuiti, la Massoneria e l'Opus Dei - Gianfranco Carpeoro
L'anticonformista - pubblicato il 3 ottobre 2017





Gianfranco Carpeoro (Pegoraro): Tutti contro tutti, 40 anni di guerra civile in Italia. Massoneria – Opus Dei – Gesuiti. Conferenza dell'associazione Salusbellatrix, Vittorio Veneto, 13 maggio 2014 relatore Gianfranco Pecoraro Carpeoro.
Carpeoro ha visto dall’interno lo sgretolarsi di tutti i principi ispiratori storici e dottrinali della massoneria. Studioso dei simboli, è stato Sovrano Gran Commendatore e Gran Maestro della Legittima e Storica Comunione di Piazza del Gesù.
Da un punto di osservazione molto particolare cercherà di spiegare la sua visione della tumultuosa storia italiana dal dopoguerra ad oggi come effetto di un conflitto storico e politico tra poteri occulti.
• la Massoneria
• l’Ordine dei Gesuiti
• l’Opus Dei
• il dopoguerra in Italia
• l’IRI
• Mediobanca e la Banca Commerciale Italiana
• Lo IOR
• Il potere sionista
• La Democrazia Cristiana e il Partito Comunista
• Il PSI e gli altri partiti storici
• Il caso Sindona
• Il caso Gelli
• Il caso Moro
• Il caso Craxi
• Il caso Berlusconi
• I governi bancari

Salusbellatrix -pubblicato il 27 gennaio 2015 



Massoneria, politica e mafia. L'ex-Gran Maestro: "Ecco i segreti che non ho mai rivelato a nessuno"
Perché ogni volta che si parla di misteri e di stragi in Italia, ci sono mafia, servizi segreti e massoneria? Cos'è la massoneria, anzi cosa è diventata la massoneria italiana? Giuliano Di Bernardo è stato al vertice dell'organismo massonico più importante, il Grande Oriente d'Italia, nei terribili anni che vanno dal 1990 al 1993. Gli anni delle spinte autonomiste, del tentativo di colpo di stato attuato con la strategia terroristica di mafia e 'ndrangheta. Giuliano Di Bernardo è uno dei testimoni dei magistrati di Reggio Calabria titolari dell'inchiesta sulla 'Ndrangheta Stragista, per la prima volta svela una serie di retroscena di quei terribili anni. Spiega che, nonostante il divieto dopo la legge Spadolini-Anselmi e dopo lo scandalo della P2 di Licio Gelli, in realtà sono state costituite logge coperte nel Grande Oriente d'Italia.
Fanpage.it - pubblicato il 24 novembre 2017