ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

giovedì 19 giugno 2014

Angele Dei qui custos es mei

Scopri anche tu chi è il tuo angelo

custode

Un sito permette di conoscerlo: come si chiama, che rango ha e cosa fa. Può essere interessante

Immagine tratta da Flickr, di carulmar














In questo mondo sempre più secolarizzato, LinkPop prova a trovare un momento per la religione, e dedica qualche pensiero all’angelo custode (che c’è sempre bisogno).
Come tutti sanno, è una figura intermedia tra la divinità e l’uomo, funziona da messaggero, aiutante e guida. In termini sociologici, riflette l’idea di una “corte” celeste intorno a Dio.
Dal punto di vista storico, l’idea dell’esistenza degli angeli era già presente nella tradizione ebraica. Quella degli angeli custodi, invece, cioè che ogni singolo uomo fosse affidato a un angelo specifico è più recente, cioè di qualche secolo dopo (ad esempio, risale a San Basilio Magno).
Fin qui, tutto bene. C’è da aggiungere un’ultima cosa: secondo la teoria, ogni essere umano ha un angelo custode. Ma ogni angelo custode ha in gestione molti esseri umani. L’angelo custode, insomma, è condiviso.
Tutto questo per dire che esiste un sito che permette a tutti di scoprire chi sia il proprio angelo custode. È questo qui: (volendo essere sinceri, il sito è fatto molto, molto male, ma è uno dei pochi). Basta digitare la propria data di nascita e si può scoprire il suo nome, a quale rango appartiene e, quasi come un oroscopo, quali sono le sue “aree di influenza” che determinerebbero anche gli interessi di ciascuno di noi.
Tutto sommato è una cosa giusta: lui, in teoria, ci conosce dalla nascita (anzi, dall’origine dei tempi), noi non ne sappiamo niente. È il momento di fare conoscenza. No?

4 commenti:

  1. cao Sauro il sito che proponi mi pare che sia cio che di meglio satana offre al mondo per dimenticare Dio e confondere le anime.
    ma e' una mia opinione riguardo a tutti gli argomenti trattati su quel sito.

    rocco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rocco ha perfettamente ragione!pericolosissimo direi!

      Elimina
  2. gli angeli custodi si possono solo pregare come la chiesa insegna, ma non si può conversare ,ne dare un nome....la prudenza non è mai troppa......

    RispondiElimina
  3. "lui, in teoria, ci conosce dalla nascita": Vero!
    "(anzi, dall’origine dei tempi),": falso, temerario e pernicioso.
    L'angelo non è Dio ed è stato creato anche lui quindi non è eterno ma è nell'eviterno come noi, ha un inizio ma non una fine e non può sapere chi gli sarà assegnato se lo sapesse è come se guardasse nei "pensieri" di Dio, ma solo Dio guarda nell'animo delle persone.
    Attenzione.
    Stefano

    RispondiElimina