ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

mercoledì 26 ottobre 2016

Spero che il Signore non permetta

PILLOLE PROFETICHE DA MEDITARE.

1-Quello che ho sognato non si avveri mai,è troppo doloroso e spero che il Signore non permetta che il Papa neghi ogni verità di fede e si metta al posto di Dio.Bruno Cornacchiola(21-9-1988) 2-Nel periodo in cui l'Anticristo nascerà,ci saranno molte guerre e il giusto ordine sarà distrutto sulla terra.L'eresia dilagherà e gli eretici predicheranno i loro errori apertamente e senza ritegno.Persino fra i cristiani ci saranno dubbi e scetticismo a proposito delle credenze del cattolicesimo....Santa Ildegarda -Dottore della Chiesa.
3-L'Anticristo conquisterà molte persone dicendo":Voi potete fare tutto ciò che vi piace...è sufficiente che vi amate."Santa Ildegarda di Bingen (1098-1179) 4-Dio consentirà un grande male contro la sua Chiesa:gli eretici e i tiranni verranno improvvisamente e inaspettatamente,irromperanno nella Chiesa mentre vescovi, prelati e sacerdoti saranno addormentati. Ven.Bartholomaus Holzhauser(1613-1658) 5- Durante questo periodo,la Chiesa si troverà attaccata da terribili orde della Setta Massonica....I vizi d'impurità,di empietà e di sacrilegio domineranno,in questi tempi di desolazione depravata,e QUELLO che dovrebbe parlare rimarrà in silenzio! Apparizioni Nostra Signora del Buon Successo a Quito(1594) 6-L'Anticristo sarà preceduto dall'emblema della falce e martello. (Sant'Ambrogio) 7-"L'opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali,vescovi contro vescovi.I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli...chiese ed altari saccheggiati;la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi e il Demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore" Nostra Signora di Akita(13-10.1973) 8"Vidi che molti pastori si erano fatti coinvolgere in idee che erano pericolose per la Chiesa.Stavano costruendo una Chiesa grande , strana e stravagante.Tutti dovevano esseri ammessi in essa per essere uniti ed avere uguali diritti:evangelici,cattolici e sette di ogni denominazione .Così doveva essere la nuova Chiesa....MA DIO AVEVA ALTRI PROGETTI. Beata Caterina Emmerich (22-4- 1823) 9- Satana creerà una contro - chiesa,che sarà la scimmia della Chiesa,perchè lui,il Diavolo,è la scimmia di Dio.Avrà tutte le note e le caratteristiche della Chiesa,ma in senso inverso e svuotata del suo contenuto divino....Sarà una specie di "corpo mistico" dell' Anticristo, purtroppo simile al Corpo mistico di Cristo, ingannando molti"Ven.mons. Fulton J. Sheen. 10-"Orbene, i cattolici non possono in nessuna maniera appoggiare tentativi come questi,i quali suppongono essere tutte le religioni più o meno buone e lodevoli...Teoria questa, che non è soltanto una falsità vera e propria , ma che ripudia la vera religione falsandone il concetto, e così spiana la via al NATURALISMO e all' 'ATEISMO." Papa Pio XI Enciclica Mortalium Animos 1928 11-Un segno chiaro che l'Anticristo sta per arrivare ci sarà quando i cristiani ameranno gli errori e quando le persone ingiuste calpesteranno la spiritualità e la giustizia.Da le rivelazioni celesti. Santa Brigida di Svezia(1303-1373) . 12- "Poi vidi che tutto ciò che riguardava il Protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza.La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti,e tutti loro contribuivano all'opera di distruzione.Beata Caterina Emmerich. Profezie sulla Chiesa.(1820 ).

In epoche di crisi, Dio si serve dei piccoli

Cari fratelli e sorelle,
Sono felicissimo di vedere che sono presenti anche bambini, molti bambini, gente giovane, famiglie: ciò è davvero un segno di rinnovamento autentico della Chiesa e ci può dare veramente fiducia e speranza nel clima di confusione di cui siamo testimoni tanto all’esterno come all’interno della Chiesa.Continuiamo quindi ad aver fede e fiducia, quella fede sovrannaturale nel fatto che la Chiesa è nelle mani di Dio. La Chiesa non è nelle nostre mani. La Chiesa non è nelle mani del papa o dei vescovi. La Chiesa è nelle mani di DioEgli è il Capo. Egli è la testa della Chiesa. Rinnoviamo questa fede, perché la Chiesa è essenzialmente una realtà sovrannaturale, anche se ha anche il suo lato umano e visibile.
Forse, in quest’epoca di crisi, ci concentriamo troppo sulla parte umana della Chiesa, nella quale possiamo osservare le debolezze e il tradimento; ma la realtà invisibile, mistica, sovrannaturale della Chiesa è più grande e più forte. E nessuna fragilità o tradimento umani potranno distruggere la Chiesa, neanche se provengono dai membri più alti della gerarchia. Così è sempre stato in duemila anni di storia della Chiesa. Quindi, quando recitiamo nel Credo: “Credo la Chiesa, una, santa, cattolica, apostolica” dobbiamo rinnovare la nostra fede nel fatto che la Chiesa è un’opera di Dio. E ovviamente, in epoche di prova e di crisi, lo Spirito Santo usa di solito i piccoli della Chiesa, quelli che non sono in posizioni di potere – mi riferisco al potere amministrativo. È stato così sempre. Dio sceglie sempre i piccoli, quelli che appartengono alla Nostra Signora, i servi di Dio.
Nostro Signore si è fatto piccolo quando è stato bambino; Nostro Signore ha scelto come apostoli dei semplici pescatori; Nostro Signore, nella Sua preghiera, ringrazia il Padre di aver scelto i piccoli per rivelare loro i misteri del Regno. E questa è una verità che si riferisce alla realtà soprannaturale della Chiesa, perché siamo il Corpo Mistico di Cristo. Manteniamolo forte il Corpo Mistico di Cristo, nel quale siamo tutti connessi gli uni agli altri, in modo vivo, in modo veramente sovrannaturale e reale. Con questa connessione, ogni membro della Chiesa aiuta l’altro. Siamo realmente come un corpo vivente, le cui parti sono connesse, e anche la Chiesa lo è. A volte una parte del Corpo di Cristo è debole, e può essere quella composta dalle persone che si trovano al potere, dalla gerarchia; quindi lo Spirito Santo usa i piccoli tra quanti formano parte del Suo corpo per rafforzare quanti si trovano visibilmente al potere. Credo che sia ciò che lo Spirito Santo opera in tutti i tempi. E così anche voi, miei fratelli e sorelle, e i piccoli, i bambini piccoli e innocenti con le loro preghiere, coi loro sacrifici sono quelli che rinnovano la Chiesa. Queste grazie si verificano quando la santa messa viene celebrata con riverenza, con fede, con dignità, in questi luoghi in cui Nostro Signore viene veramente adorato come Dio durante la santa comunione – interiormente ed esteriormente –, in questi luoghi avviene il vero rinnovamento della Chiesa. Questo è il potere dello Spirito Santo. E persino le alte gerarchie della Chiesa non possono fermarlo. Nemmeno il papa può fermarlo, perché si tratta dell’opera dello Spirito Santo. E il papa è più debole dello Spirito Santo: è solo un debole ministro di Cristo.
Così, rinnoviamo realmente la nostra fede sovrannaturale profonda e preghiamo e facciamo sacrifici per il papa e per i vescovi affinché possano ricevere nuove forze, nuovi doni dello Spirito Santo, in particolare il dono del coraggio, della fortezza, di testimoniare la fede, difenderla, e orientare le loro vite a Cristo. Vi prego di pregare per loro, e affinché Dio mandi un numero sempre maggiore [parole incomprensibili] di pastori della Chiesa a tutti i livelli, che abbiano il coraggio degli apostoli e che diano le loro vite per questa verità e per il bene delle anime.
Così, miei cari fratelli e sorelle, ricordiamoci che quest’epoca – come tutte le epoche di crisi e di prova – è un’epoca di grazie speciali. E chiedete a Nostro Signore di rafforzare la vostra fede, la fede sovrannaturale, e di rendervi orgogliosi della fede cattolica.
Conoscete la vostra fede. Avete il Catechismo. Avete il Catechismo di Baltimora, il Catechismo tradizionale e sapete che questa è la fede. Avete Nostro Signore qui, nella santa messa e nella santa comunione; avete i santi; avete la speranza. Siate quindi grati a Dio e orgogliosi della fede cattolica.
Non vi lasciate confondere da nessuno, e dite sempre: “So in Chi credo”. Come ha affermato San Paolo? “Io so”. E per questa mia fede cattolica sono pronto a soffrire… e questo è il nostro tesoro, miei cari fratelli e sorelle. La fede cattolica, Nostro Signore nell’Eucaristia, e quando abbiamo Nostro Signore nell’Eucaristia abbiamo tutto: questo è il nostro mistero, e per questo siamo le persone più ricche del mondo.
Sia lodato Nostro Signore Gesù Cristo, ora e per sempre. Amen.
  
Vescovo Athanasius Schneider
Charles Town, West Virginia, 20 ottobre 2016
[Traduzione a cura di ⇒ Chiesa e post concilio]
http://www.corsiadeiservi.it/it/default1.asp?page_id=1502

Vescovo di Anversa denunciato alla Congregazione per il Clero

E adesso come la mettiamo? Roma è chiamata a pronunciarsi. E può star certa che la sigla richiedente non si accontenterà di una risposta evasiva o qualunquistica.
Secondo quanto pubblicato dall’agenzia LifeSiteNews, l’associazione laicale belga Pro Familia ha deciso di passare dalle parole ai fatti, denunciando al card. Beniamino Stella, prefetto della Congregazione per il Clero, le dichiarazioni pubblicate da mons. Johan Bonny, vescovo di Anversa, nel suo ultimo libro. Dichiarazioni, in cui il prelato esprime la convinzione che la Chiesa debba benedire le coppie omosessuali, i divorziati risposati ed i conviventi, sia pure con diverso rituale, quale riconoscimento dell’«esclusività e stabilità» delle loro unioni, valutando le singole situazioni. Incalza mons. Bonny: «In nessun modo possiamo continuare ad affermare che non possa esserci alcun’altra forma d’amore al di fuori del matrimonio eterosessuale. Incontriamo lo stesso amore anche in un uomo ed in una donna, che vivano l’esperienza di coppia omosessuale o lesbica».
La Congregazione, in quanto autorità preposta, dovrà necessariamente dare una risposta in merito ad affermazioni manifestamente erronee ed in aperto contrasto col Catechismo. Dovrà quindi valutare anche se condannarle o meno. Ora è ad un bivio: se lo facesse, verrebbero sconfessate certe recenti “aperture”, vere e presunte, e bloccata la “rivoluzione” in atto; se non lo facesse, contraddirebbe il Catechismo.
Non solo: l’accaduto mostra al contempo quanto in questi anni il Vaticano abbia lasciato andare le cose, senza preoccuparsi della crescente confusione diffusasi tra clero e fedeli, confusione divenuta esponenziale dopo l’Amoris Laetitia e con quel nuovo clima di «sinodalità» imperversante nella Chiesa, già trasformatosi in un Far West spirituale, ove ognuno – Conferenze episcopali, Diocesi, singoli – è tentato di far quel che gli pare ed interpretare a proprio modo anche i punti più controversi ed imbarazzanti dell’ultima Esortazione apostolica.
Alla notizia della denuncia sporta contro di lui a Roma, mons. Bonny ha replicato: «Ciascuno è libero di andare dove gli pare», invitando però i suoi censori a rileggersi i testi bergogliani, in particolare l’Evangelii Gaudium e l’Amoris Laetitia, prima d’interpellare la Congregazione per il Clero. Sembra ostentare una certa sicurezza il Vescovo di Anversa, parlando di «rispetto» per tutti quanti oggi vogliano essere cristiani e di «variazioni sul tema» nella percezione delle questioni morali all’interno della Chiesa.
Tuttavia, la Chiesa non può “benedire” ciò che Dio ha proibito. L’associazione Pro Familia ne è convinta. E, con essa, chiunque abbia a cuore la retta Dottrina cattolica, la Sacra Scrittura, il Magistero e la Tradizione (fonte: Osservatorio Gender).



Gender, tutta la verità – Video conferenza della Dott.ssa Elisabetta Frezza


frezza
La Dr.ssa Elisabetta Frezza, giurista, rivela magistralmente in questo video come dietro la facciata della lotta alla discriminazione, si nasconda in realtà un oscuro disegno, attuato dai grandi gruppi del potere economico-finanziario. Descrive accuratamente che cos’è l’ideologia gender, come è nata, la sua presenza nei documenti internazionali e nella legislazione italiana, illustra i progetti concreti già avviati nelle scuole. Per vedere il  questo video clicca qui:http://www.centrosangiorgio.com/home/video/gender_frezza.webm
Profilo autore.
Moglie e madre di famiglia: un marito e cinque figli.Laureata in giurisprudenza all’Università degli studi di Padova.Dottore di ricerca in diritto processuale civile.Avvocato.