ACTA APOSTATICAE SEDIS : come, cambiando un po' qua e un po' la, si può cambiare tutto...

mercoledì 22 ottobre 2014

Ballarò Giuliano Ferrara contro Mons.Mogavero


Vorremmo dire a Mons. Mogavero che:

Il Giudizio temerario genera inquietitudine, disprezzo del prossimo, orgoglio,compiacenza di sè e altri perniciosi effetti,vera peste della conversazione Vorremmo ricordargli con le parole del Grande vescovo Santo Francesco di Sales. Il Tuo dire sia dolce, franco schietto,sincero, naturale, verace.Fuggi la doppiezza, i ragiri e le finzioni.le scaltrezze mondane e gli umani artefizi appartengono ai figli del secolo. I figli di Dio non fanno raggiri, e hanno il cuore senza nascondigli. Chi cammina con semplicità dice il Savio procede con sicurezza. Il Parlare di un Vescovo della Chiesa Cattolica deve essere Si Si No No non si può servire due padroni se ne amerà uno e detesterà l'altro non si può servire Dio e LE FOLLIE DEL MONDO.
Alessandra

Ancora Ferrara che ripete la stessa posizione anche di fronte al dato schiacciante proveniente dall'Europa che vede l'Italia arretrata sulla regolamentazione.
Partono poi i sondaggi sul tema delle unioni civili: la percentuale aumenta ogni anno.

23:40 Ferrara polemizza con il Vescovo:" Al di là dell'accoglienza e della misericordia, ma si rende conto quello che ha detto?
Queste persone sono sposate, c'entra la questione famiglia e matrimonio". Piccola polemica con Giannini che non pensava di assistere a una lite tra Ferrara e il vescovo al quale risponde:" Giannini tu questo volevi. Come pure quello mandato fuori al Campidoglio a dire sono tutti froci, per far apparire bello quello che ha fatto Marino e me come cattivo". Breve replica del Monsignore che ripete ciò che ha detto prima.

23:35 La coppia prende le distanze dall'affermazione di Ferrara "utero in affitto": "Se fossimo stati in Canada l'affermazione di Ferrara sarebbe finita su tutti i giornali. Forse lo faranno in Thailandia".

23:30 Ferrara ricorda la famiglia tradizionale. Il Monsignore Mogavero:
"La sacralità della famiglia non è in discussione, non si parla di matrimonio o famiglia. Noi possiamo dare accoglienza, lo stato dovrà fare il resto. Non ci sarà ancora pronuncia ufficiale, ma sono d'accordo sulle tutele per queste persone che non devono ricorrere ad autotutela".

23:25 Servizio sulle trascrizioni delle unioni all'estero in Campidoglio, ad opera di Ignazio Marino. Contestazioni da gruppi di estrema destra.

23:19 Ci pensa Giuliano Ferrara a fare il bastian contrario: "La questione non è che si amino. Tutto giusto la regolarizzazione di queste tutele. Il punto è un altro, critico due cose: 1)Hanno trasformato loro amore in richiesta. Cioè di equipararsi al matrimonio uomo- donna. 2) Hanno 3 figli avuti con utero in affitto da donna che li ha prodotti per loro. Queste sono le cose che critico intellettualmente".

23:15 La posizione del Monsignore è conciliante: "E' un tema che si affronta ora senza paure e pregiudizi. Papa Francesco ha portato il discorso sulla dignità della persona. I limiti della dottrina della Chiesa sono sul matrimonio e su questo il cammino è ancora lungo. Al Sinodo la linea della tenerezza ha avuto consenso maggioritario.

23:13 La coppia parla del valore fortemente simbolico del gesto di Marino: "La città in cui viviamo, Roma, ha detto ci siete, esistete".

23:10 Le unioni civili. Ospiti: una coppia la cui unione è stata trascritta da Marino, Andrea Rubera e Dario De Gregorio. Poi Giuliano Ferrara il Mons. Mogavero   Parla come il rappresentante dei diritti degli omosessuali no come un Vescovo della Chiesa Cattolica.

Nessun commento:

Posta un commento